Mani e piedi freddi: cosa fare? Cause e rimedi.

Avere mani e piedi sempre freddi è un disturbo molto comune: cosa fare e perché si verifica? Le cause possono essere molteplici, ma esistono anche, fortunatamente, dei rimedi! Cerchiamo di scoprire come affrontare al meglio questo problema che, ovviamente, peggiora con l’arrivo della stagione invernale.

Mani e piedi freddi: cosa fare? Cause e rimedi

    Indice Articolo:

  1. Cause
  2. Patologie
  3. Sintomi
  4. Rimedi
  5. Approfondimenti

Perché si hanno mani e piedi sempre freddi? Le cause più comuni.

Il problema delle mani e dei piedi sempre freddi, che si presentano anche doloranti e pallidi o, al contrario, violacei, coinvolge diverse persone e in particolare il sesso femminile; esso è causato fondamentalmente delle basse temperature e dalla cattiva circolazione, che impediscono la corretta e completa ossigenazione delle estremità del nostro corpo, facendo in modo che tali zone restino particolarmente fredde anche d’estate. Questi fattori scatenanti non sono di certo gli unici, ma rimangono i principali e i più diffusi.

Principali cause mani e piedi freddi

Vediamo assieme, punto per punto, cosa ostacola la corretta circolazione sanguigna e quindi favorisce il mantenimento di mani e piedi freddi:

  • Freddo. La causa principale del raffreddamento di mani e piedi è l’abbassamento delle temperature: il periodo invernale è quello in cui si soffre maggiormente di questo disagio. Quando c’è molto freddo, infatti, il corpo per riscaldarsi fa più fatica del solito ad irradiare ossigeno alle parti periferiche dello stesso e proprio queste possono rimanere particolarmente gelide, anche perchè soggette a un’azione di vasocostrizione (la riduzione del calibro dei vasi sanguigni).

  • Sedentarietà. Un’altra causa della sensazione di mani e piedi freddi è lo stile di vita eccessivamente sedentario. Infatti, rimanere molto tempo seduti, fermi e immobili, magari con le gambe accavallate o distesi su un letto, rende difficoltosa la circolazione sanguigna, che, come nel caso del freddo eccessivo, rischia di non riuscire ad arrivare fino alle zone più periferiche del nostro corpo, lasciandole, appunto, fredde. Ecco perché, se soffri di tale disturbo, ti suggeriamo di sgranchirti spesso le gambe, anche durante le ore di lavoro o di studio, con brevi passeggiate o qualche esercizio utile per allungare i muscoli e riattivare la corretta circolazione. Non è così difficile, ti pare?

  • Ansia-Agitazione-Stress. Cause collegabili a una cattiva circolazione sanguigna, e quindi al problema di mani e piedi freddi, sono anche le sensazioni di ansia, agitazione e stress. Ti è mai capitato di avere la cosiddetta “tremarella” da ansia prima di un incontro importante o di un esame? In tali situazioni il cuore aumenta il proprio lavoro accelerando il battito, ma l’ossigeno può non bastare per tutto il corpo e, come per gli altri casi, ad essere riscaldate sono in modo prioritario le zone centrali dello stesso, mentre i primi ad esserne esclusi sono mani e piedi. Dunque, se vuoi avare le estremità calde devi imparare a mantenere la calma!

  • Ormoni estrogeni. Per le donne, gli estrogeni non risultano amici da questo punto di vista! Al contrario, incidendo sulla vasocostrizione dei vasi sanguigni periferici, questi ormoni che sono i principali presenti nel corpo femminile, proprio alle donne producono specifici disagi. In particolare, i momenti dell’ovulazione, della gravidanza e della menopausa (di conseguenza, l’età avanzata delle donne), sono occasioni in cui la sgradevole sensazione di freddo a mani e piedi si manifesta molto di più rispetto agli uomini, ma anche rispetto alle donne che non vivono queste specifiche situazioni.

  • Fumo. Fumare è uno di quei fattori che predispongono al problema di mani e piedi freddi. La nicotina, infatti, è un agente vasostringente, significa che in sua presenza i vasi sanguigni tendono a restringersi e possono dar luogo a sensazioni di freddo intenso. Un motivo in più, insomma, per liberarsi di questo dannosissimo vizio!

  • Allergie-Digestione-Alimentazione. Anche fenomeni come allergie, intolleranze alimentari e digestione lenta sono cause scatenanti molto diffuse del raffreddamento di mani e piedi, in quanto si tratta di situazioni che implicano l’abbassamento della pressione sanguigna, cosa di cui risentono, come ormai sappiamo, in primo luogo le estremità corporee. Ecco perché bisognerebbe conoscere bene cibi e alimenti mal tollerati dall’organismo ed evitare di ingerirli, così da ridurre anche il rischio di avere mani e piedi freddi!

Altri disagi legati al raffreddamento di mani e piedi.

Il raffreddamento di mani e piedi è solo una delle reazioni che il nostro corpo può manifestare in presenza di basse temperature. Altre dolorose manifestazioni causate dal freddo, che spesso accompagnano il disturbo delle estremità fredde, sono le seguenti:

  • I fenomeni di Raynaud, ovvero sensazioni di dolore alle dita di piedi e mani, estremità delle zone periferiche, che rappresentano reazioni circoscritte ed esagerate alle temperature molto basse.

  • Le lesioni da freddo, dovute al contatto continuo con agenti gelati, ad esempio l’immersione di mani, piedi o altre zone corporee in acque gelide. Ciò può portare addirittura al congelamento delle stesse, nei casi più estremi, o alla formazione di vere e proprie lesioni che vanno ad intaccare epidermide, muscoli, nervi e vasi sanguigni.

  • L’orticaria da freddo, caratterizzata da singoli pomfi rossastri o vere eruzioni cutanee, una tipologia di dermatite collegata alla prolungata esposizione a freddo e/o umidità, situazioni in cui il corpo umano soffre e a cui difficilmente riesce ad adattarsi.

  • I geloni, detti anche eritemi pernio, cioè irritazioni cutanee provocate dal freddo, che interessano mani, piedi, ginocchia, naso e orecchie: queste parti del corpo presentano chiazze violacee, in molti casi aggravate da piaghe e bollicine.

Se soffri di uno di questi disturbi, non farti cogliere di sorpresa dall’arrivo dell’inverno e prendi tutte le precauzioni necessarie. Non permettere al freddo di rovinarti le giornate!

Quali malattie possono essere alla base della sensazione di un freddo anomalo alle mani o ai piedi?

Come abbiamo visto nel paragrafo precedente, a volte le cause scatenanti di mani e piedi freddi sono situazioni abbastanza comuni e quotidiane; in altri casi, invece, possono esserci dietro vere e proprie malattie, anche gravi. E quando questo disturbo delle estremità è effettivamente sintomo di qualche patologia, percepire tali sensazioni diviene il campanello d’allarme, insieme ad altri disagi, per annunciare dei problemi più seri.

Ma quali sono le patologie che possono rivelarsi con il raffreddamento di mani e piedi? Scopriamole insieme:

  • Cattiva circolazione sanguigna e malfunzionamento del cuore: il meccanismo è sempre lo stesso: il flusso d’ossigeno ha difficoltà a giungere alla periferia del nostro corpo. Quando si hanno le estremità fredde per un problema circolatorio significa che il cuore ha difficoltà a pompare tutto il sangue necessario. In questi casi, le mani e i piedi possono apparire bianchi o particolarmente pallidi. Alla base del disturbo vi è quindi una precisa malattia cardiaca, che per questo va diagnosticata, curata e tenuta sotto controllo medico.

  • Ipotiroidismo: come un mal funzionamento del cuore, anche una cattiva attività della tiroide, in particolare una bassa produttività della stessa, può influire su questo problema delle estremità corporee. Spesso, però, chi soffre di ipotiroidismo lo scopre poichè soggetto a molti altri problemi (ad esempio debolezza cronica, pallore e gonfiore), tra cui, quello di mani e piedi freddi è anche poco considerato e sicuramente secondario.

  • Crioglobulinemia: un’infiammazione dei piccoli vasi sanguigni, presenti soprattutto man mano che ci si allontana dalle parti centrali del nostro organismo. Anche qui, però, quella di mani e piedi freddi è una problematica assolutamente secondaria rispetto ad altri sintomi, come macchie di porpora sulla cute, stanchezza e dolori alle articolazioni.

  • Arteriopatia periferica: una malattia che colpisce gli arti, in cui le grandi arterie tendono a ostruirsi e a infiammarsi. Ovviamente, in conseguenza di ciò le mani e soprattutto i piedi si raffreddano a causa delle difficoltà circolatorie.

  • Anemia: una carenza di globuli rossi nel sangue che ha come ripercussione il mancato trasporto di ossigeno ai tessuti nelle quantità adeguate e, tra gli effetti secondari, anche la sensazione di freddo a mani e piedi.

  • Candida: uno dei sintomi principali della candida (un parassita fungino con cui molte persone nel corso della vita vengono a contatto e che può entrare nel nostro corpo) è la diffusa sensazione di freddo, che in particolare riguarda i piedi.

  • Cervicale: il dolore alle sette vertebre cervicali, che sostengono il collo, può accompagnarsi a vari sintomi non strettamente riconducibili alla cervicalgia, come nausea, vertigini e formicolii agli arti. In alcuni casi, le estremità, oltre a formicolare, possono anche diventare fredde e perdere sensibilità.

  • Febbre alta: quando la temperatura interna del corpo è molto alta e continua a salire, le mani, i piedi e altre estremità (orecchie, naso, ecc.) possono risultare fredde e pallide per effetto della vasocostrizione che riduce la circolazione periferica.

Il disturbo di mani e piedi freddi non va quindi sottovalutato, ma deve anzi essere tenuto sotto controllo perché potrebbe avvisarti che qualcosa nella tua salute non funziona bene!

Quali sono i sintomi che indicano  estremità eccessivamente fredde al di là della norma?

Ma adesso cerchiamo di capire come si presentano le estremità corporee di chi soffre di questo disturbo, in modo da poterlo riconoscere. Quando si è colpiti dalla sindrome di mani e piedi freddi queste parti possono infatti apparire:

  • Gelide al tatto, sintomo evidente di scarsa circolazione o di contatto con agenti freddi;

  • Chiare, bianche o pallide;

  • Sudate;

  • Rosse o violacee, in caso ad esempio di geloni;

  • Doloranti al tatto e ipersensibili;

  • Intorpidite e sensibili al movimento;

  • Affette da formicolii;

  • Gonfie e indurite.

Approfondisci le altre possibili cause che possono determinare gonfiore alle mani.

Queste caratteristiche si possono riscontrare nelle zone suddette in varie occasioni: sempre, in momenti particolari come quello della gravidanza, in periodi specifici come l’inverno o l’estate quando le temperature sono più estreme. Inoltre, tali sintomi possono colpire tutti, anche i bambini e i neonati, perciò nessuno ne è veramente escluso!

Cosa fare? Dieci rimedi per combattere una sensazione di freddo a mani e piedi frequente ed intensa.

Quando non ci sono motivi per credere che i sintomi delle mani e dei piedi freddi siano ricollegati a patologie più importanti, perché queste sono state escluse direttamente dal medico, o quando è palese che il problema si presenta solo in alcune circostanze e pare essere collegato a specifici elementi, puoi mettere in atto tutta una serie di stratagemmi per prevenire il problema o per limitarne gli effetti poco graditi!

Questi piccoli accorgimenti che, provare per credere, ti aiuteranno a tutelarti da questo fastidioso inconveniente, possono essere riassunti nelle dieci regole seguenti:

  1. Indossa indumenti adatti alla stagione. Se fa molto freddo proteggi sempre le zone con indumenti idonei: calze pesanti, guanti, scarpe e pantofole. Sembra quasi una raccomandazione scontata, ma non lo è!

  2. Occhio a scarpe e calze strette! Se è inverno e usi i calzini, fai attenzione a che non siano eccessivamente stretti, finendo per comprimere troppo i piedi e ostacolare la circolazione sanguigna in tutta la zona. Per lo stesso motivo, cerca inoltre di indossare sempre scarpe della misura giusta, mai di una più piccola!

  3. No al sudore! Se le zone interessate dal problema sudano, cerca sempre di asciugarle per evitare che si crei quell’eccessiva umidità che possa in futuro dar luogo ad altri problemi (come ad esempio una disidrosi, ossia una dermatite caratterizzata dalla comparsa di vesicole). Cerca, insomma, di limitare i danni!

  4. Usa creme specifiche. Se le mani o i piedi che soffrono il freddo si screpolano, come spesso succede, potresti aver bisogno di creme adatte alla ricostruzione dell’epidermide lesionata, in particolare quelle idratanti o emollienti. Nei casi più gravi, invece, potrebbe esserci bisogno di pomate a base di cortisone; in generale, rivolgiti comunque al farmacista, il quale potrebbe consigliarti delle creme che, oltre a proteggere la pelle, siano idonee alla stimolazione e/o alla riattivazione della micro-circolazione e quindi ad attenuare la sensazione di freddo.

  5. Fai frequenti massaggi. Massaggia spesso le zone interessate da intorpidimento, cambio di colore, gonfiore e dolore. Questo aiuterà a riattivare i micro-muscoli e stimolerà la circolazione sanguigna, impedendo che le parti più periferiche si raffreddino.

  6. Rinuncia al fumo. Non c’è molto da dire: evita di fumare, così manterrai sani i tuoi vasi sanguigni e l’intero organismo! Semplice, no?

  7. Attenzione all’alimentazione. Evita di ingerire alimenti o venire a contatto con elementi a cui sei allergico o che hanno un cattivo effetto sulla circolazione (come ad esempio gli alcolici e il caffè), per tenere a freno il problema di mani e piedi freddi.

  8. Fai movimento. Non stare sempre fermo nella stessa posizione, ma cerca di muoverti più volte nell’arco della giornata. In generale, per quel che ti è possibile, fai sport ed esercizio fisico per combattere la sedenterietà, un nemico veramente ostico!

  9. Assumi vasodilatatori. Ingerisci alimenti che stimolano la circolazione sanguigna e migliorano la fase di digestione: tisane allo zenzero o al ginkgo biloba, spezie come il coriandolo, il peperoncino, il pepe nero, la curcuma, il rosmarino o la cannella, tutti ottimi vasodilatatori!.

  10. Fai la doccia con acqua calda e fredda. Mentre sei nella doccia prova a dare degli sbalzi di temperatura alla pelle, alternando acqua fredda e calda: questo stimolerà la circolazione e le estremità ne trarranno beneficio!

Ora che ti abbiamo offerto diverse soluzioni, che ne dici di provare a risolvere il problema di mani e piedi freddi? Vedrai che con qualche accortezza in più, il disturbo migliorerà sicuramente!

Supervisione: Collaboratori: Dott.sa Manuela Maggio - Dott.sa Luigia Torrusio

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Mani e piedi freddi: cosa fare? Cause e rimedi"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...