Mandarino proprietà.

Spesso si mangia un mandarino senza conoscerne le tante proprietà terapeutiche ed estetiche. Qui di seguito una guida sulle proprietà di questo frutto: dagli effetti positivi della vitamina C per combattere il raffreddore, all’utilità del mandarino per stimolare il metabolismo e combattere la stitichezza, dall’effetto conciliante del sonno di questo frutto dovuto al contenuto di bromo, alla capacità dell’olio di mandarino di prevenire il formarsi delle smagliature, anche e soprattutto, durante la gravidanza e molto altro ancora.

Mandarino proprietà

Il mandarino: informazioni generali.

Il mandarino fa parte della famiglia delle rutacee a cui appartengono anche il cedro e il pompelmo. Le varietà di questo frutto sono particolarmente numerose: mandarino king, di origine cinese, mandarino Cleopatra, di origine indiana, mandarino satsuma, di origine giapponese ma presente anche sul territorio italiano sin dall’ottocento, mandarino tangerine originario del Marocco. Il mandarino ha dato poi forma a tre ibridi: il mandarancio, le clementine, che sono un incrocio tra il mandarancio e il mandarino, e infine il mapo che invece è un incrocio tra il mandarino e il pompelmo.

Le sue proprietà vengono apprezzate soprattutto durante i mesi invernali ed autunnali: il mandarino, infatti, contribuisce all’irrobustimento delle difese immunitarie che in questo periodo dell’anno si indeboliscono notevolmente. I mesi in cui queste proprietà del mandarino sono migliori, grazie proprio alla maggiore maturazione del frutto, sono: gennaio, febbraio e marzo, quando questo gustoso frutto risulta ancora più buono.

Mandarino: proprietà terapeutiche.

La polpa del mandarino è ricca di vitamina C e di vitamina P: la prima previene il raffreddore e protegge le mucose e i capillari, la seconda contrasta la ritenzione idrica e favorisce la diuresi. Oltre alle vitamine, la polpa contiene anche molte fibre che favoriscono il benessere dell’intestino, aumentando il transito intestinale e favorendo la risoluzione di problemi come la stitichezza.

Per quanti hanno difficoltà di digestione di cibi molto grassi come creme, dolci o torte con panna, l’aggiunta a questi alimenti di essenza di mandarino li rende molto più digeribili: sono sufficienti 2-3 gocce per ogni 250 ml di panna. Questa caratteristica del mandarino lo rende particolarmente adatto ad essere consumato durante le diete, anche in virtù del non eccessivo apporto calorico del frutto: appena 72 calorie per circa 100 grammi di mandarini.

I valori nutrizionali di 100 grammi di mandarino sono infatti corrispondenti a: 0, 9 di proteine; 0, 3 di grassi;  17, 6 di glucidi.

Risulta buono anche l’apporto di vitamina A e di vitamina B.

Il mandarino contiene anche una sostanza detta bromo che ha un buon potere sedativo e conferisce al mandarino la capacità di distendere il sistema nervoso e conciliare il sonno. Se si vuole sfruttare questa caratteristica del mandarino si consiglia di mangiarlo dopo cena o di berlo sotto forma di succo di frutta sempre dopo cena.

Proprietà estetiche.

La vitamina C contenuta nel mandarino è molto utile per combattere le rughe e schiarire la pelle rendendola più tonica e compatta. La buccia del mandarino contiene anche una sostanza detta limonene che è un prezioso antiossidante, utile per contrastare i processi di invecchiamento della pelle. Per utilizzare al massimo questa proprietà del mandarino se ne può consumare la buccia mettendola a macerare nel tè. Sempre dalla buccia si estrae un olio utilissimo nella cura dell’acne e della seborrea, ma anche della stitichezza e dell’aerofagia. L’olio del mandarino previene anche la formazione di smagliature, ha proprietà emollienti e purificanti e stimola il metabolismo.

Massaggio al mandarino.

L’olio che si estrae dalla buccia è al centro per cento biologico, e può essere utilizzato per un salutare massaggio alle gambe. Questo massaggio, oltre ad avere un profondo effetto rilassante, favorisce il riassorbimento dei liquidi in eccesso, andando a contrastare gli antiestetici effetti della cellulite. L’olio è inoltre a rapido assorbimento, nutre profondamente la pelle lasciandola liscia ed idratata.

L’olio di mandarino è anche molto utile per eliminare le impurità dalla pelle del volto, basta aggiungere 15 gocce di olio essenziale ad un lozione per il viso ed utilizzare la miscela ottenuta dopo essersi accuratamente lavati la faccia.

Durante la gravidanza l’utilizzo dell’olio essenziale di mandarino aiuta a prevenire le smagliature. Si consiglia in questo caso di massaggiare tutti i giorni seno e pancia utilizzando 50 gocce di olio essenziale di mandarino e 100 ml di essenza di mandorle. Questa miscela di mandarino e mandorle stimola la circolazione e irrobustisce i tessuti.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Mandarino proprietà"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...