Lievito di birra: proprietà, benefici e controindicazioni.

Il lievito di birra, oltre ad essere indispensabile nella realizzazione di alcuni piatti, ha funzioni e proprietà importantissime. Con poche calorie e ottimi valori nutrizionali questo lievito naturale può apportare numerosi benefici all'intestino come alla pelle ed ai capelli. Approfondiamone le proprietà terapeutiche ed estetiche ed anche controindicazioni ed effetti collaterali.

Lievito di birra: proprietà, benefici e controindicazioni

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Calorie e valori nutrizionali
  3. Proprietà e benefici
  4. Dosaggio
  5. Controindicazioni
  6. Approfondimenti

Che cos’è il lievito di birra?

Il lievito di birra è un fungo unicellulare, il Saccharomyces Cerevisiae ottenuto per fermentazione. Le cellule del Saccharomyces Cerevisiae vengono poste su uno strato di malto (il chicco di un cereale germogliato) dove si moltiplicano, le cellule poi, separate dallo strato di malto, possono essere compresse nella tipica forma di cubetto del lievito fresco o essiccate dando vita al lievito secco.

Il lievito di birra viene utilizzato nella lievitazione del pane o per la fermentazione della birra, infatti, fermentando in assenza di ossigeno, esso produce anidride carbonica ed etanolo: l’una utilizzata per gonfiare la pasta, l’altro per le bevande.

Calorie e valori nutrizionali.

Calorie e valori nutrizionali del lievito di birra

La determinazione dei valori nutrizionali del lievito di birra è molto variabile in quanto essi dipendono dal tipo di lievito, dalla marca e dalla quantità di acqua. Di seguito riportiamo i valori del lievito fresco compresso tenendo presente che 1 grammo di lievito fresco è pari a 0,33 g di quello secco.

Valoti nutrizionali lievito fresco (100 g)

Acqua 71 g

Proteine 12 g

Lipidi 0,5 g

Carboidrati 1 g

Fibre7 g

Kcal 54

Il lievito di birra è dunque ricchissimo di proteine, ma anche di amminoacidi essenziali, minerali, tra cui potassio, calcio, fosforo, zinco, cromo, ferro, selenio e vitamine del gruppo B, soprattutto B1 e B12.

Le vitamine del gruppo B intervengono nella trasformazione dei carboidrati, delle proteine e dei lipidi, e quindi favoriscono ed agevolano la regolazione del metabolismo.

  • Le vitamine B6 e la niacina, producono serotonina che rilassa il sistema nervoso e riduce lo stress. Inoltre la vitamina B6 è essenziale per la formazione dei globuli rossi ed è quindi indicata per prevenire casi di anemia.

  • La cobalamina o vitamina B12, insieme all’acido folico, è necessaria per la maturazione dei globuli rossi e per la sintesi del DNA, il materiale genetico delle cellule che contiene l’informazione dei caratteri ereditari, ed è quindi necessaria per il corretto sviluppo cellulare.

  • Il calcio è essenziale per la formazione delle ossa per la coagulazione del sangue e per il normale ritmo del cuore.

  • Il potassio è necessario per la normale funzione nervosa e muscolare.

  • Il ferro è un’importante componente delle cellule muscolari e dell’emoglobina che consente di trasportare ossigeno ai tessuti.

  • Il selenio agisce come antiossidante proteggendo le cellule dai radicali liberi responsabili dello stress ossidativo, il processo che determina invecchiamento cellulare e numerose patologie (aterosclerosi, infarto, ictus e forse anche cancro).

Il lievito di birra fa ingrassare?

Gli integratori di lievito di birra sono completi e ricchi di benefici in quanto apportano numerosi elementi essenziali, ma è vero che fanno ingrassare?

La risposta è no.

Il lievito di birra ha, infatti, un apporto calorico molto basso (circa 50 Kcal per 100 grammi) e considerando che la dose giornaliera consigliata è di circa 15 mg, è chiaro che le calorie aggiunte sono irrisorie.

Inoltre, poichè il lievito fornisce all’organismo molti elementi essenziali consente di tenere sotto controllo lo stimolo della fame che il cervello invia quando avverte una qualche carenza alimentare.

Quello che invece può presentarsi è un certo gonfiore dovuto ai gas sprigionati durante la fermentazione, che però è passeggero.

Proprietà e benefici di questo lievito naturale.

Grazie alle sostanze di cui è ricchissimo, il lievito di birra è considerato l’integratore alimentare più ricco e più naturale in assoluto. Tra i molti benefici abbiamo:

  • Tonico del sistema cardiovascolare grazie alle vitamine B che abbassano i livelli di omocisteina, un aminoacido che favorisce la formazione delle placche aterosclerotiche.

  • Ha una funzione trofica per capelli ed unghie, grazie al complesso vitaminico di cui è composto, rinforza e agevola la crescita di unghie e capelli.

  • Le proprietà fermentative del lievito di birra, invece, migliorano le funzioni intestinali.

  • Svolge un’azione depurativa sul fegato e sulla pelle, curando e prevenendo l’insorgenza di acne, dermatiti ed eliminando l’eccesso di sebo nelle pelli grasse.

  • Grazie ai fermenti di cui è ricchissimo, contribuisce al ripristino della flora batterica, continuamente messa a dura prova dalla continua assunzione di antibiotici e dai disturbi intestinali più frequenti.

  • Essendo ricchissimo di proteine, è l’ideale per integrare le proteine, molto carenti soprattutto nella dieta dei vegetariani.

  • E’ un ottimo antianemico, grazie alla presenza di acido folico,ed è quindi particolarmente indicato in caso di anemie e carenze nutrizionali.

  • E’ un deterrente per diabete, per la presenza del cromo, che normalizza i valori della glicemia.

  • Ricco di minerali e di calcio è un ottimo rimedio contro l’osteoporosi.

  • Inoltre, recenti studi del dipartimento di biologia molecolare dell’Università di Udine hanno dimostrato come il lievito di birra sia quasi un anti cancerogeno, grazie al selenio e ai beta-glicani che prevengono l’insorgenza di tumori.

  • Ha effetto galattogeno grazie al contenuto di proteine, il lievito di birra, infatti, apporta il giusto quantitativo di aminoacidi che servono alla produzione del latte materno.

E in cosmesi?

Come già detto il lievito è ricco di vitamine e minerali potenti alleati per capelli, pelle ed unghie:

Molti sono i prodotti cosmetici a base di lievito:

  • Shampoo per rinforzare i capelli che, grazie all’azione della vitamina B6, rendono i capelli più forti e luminosi contrastando secchezza e fragilità ;

  • Shampoo antiforfora che attenuano il fastidioso problema grazie al selenio;

  • Creme seboregolarizzanti e detergenti che depurano la pelle grassa ed acneica rendendola meno opaca;

Una maschera di bellezza che serve a seboregolarizzare e nutrire la pelle si può fare anche in casa.

Mischiate un cucchiaino di lievito secco ad un vasetto di yogurt ed applicate la maschera sul viso per 10/15 minuti. La pelle risulterà più luminosa già dopo poche applicazioni.

Per rinforzare e sbiancare le unghie basta immergere le dita per circa 15/20 minuti in acqua tiepida in cui si è sciolto un cubetto di lievito.

Dosaggio consigliato.

Il lievito di birra si acquista facilmente in farmacia, in erboristeria come integratore naturale o nelle catene della grande distribuzione come lievito fresco o secco da utilizzare in cucina. Disponibile in tavolette, compresse e capsule, scaglie o flaconcini, il dosaggio consigliato è di circa 400 mg al giorno. In pratica, la dose giornaliera da assumere è di 3 o, al massimo, 4 compresse al giorno per circa uno o due mesi. Nelle fasi iniziali, per ridurre il rischio di problemi digestivi, meglio iniziare con un dosaggio più basso: 10 o, al massimo, 15 mg possono bastare.

Puoi approfondire tutti gli integratori naturali per la salute e la bellezza.

Controindicazioni del lievito naturale.

Il lievito di birra è un lievito naturale e nella maggior parte dei casi è ben tollerato, tuttavia presenta qualche controindicazione:

Insufficienza renale e gotta: il lievito di birra è ricco di purine, sostanze azotate che si trasformano in acido urico che può indurre tali patologie.

Allergie ed intolleranze verso i lieviti.

Candida: il lievito di birra sembra che possa peggiorare l’infezione da Candida, forse perchè abbassa il ph della pelle una condizione che favorisce il proliferare del fungo.

Interazione con farmaci: l’assunzione di lievito di birra è da evitare se si assumono farmaci antidepressivi e narcotici perchè entrambi potenziano il rilascio di tiramina un composto derivante dall’ammoniaca che può provocare ipertensione.

L’’assunzione di lievito di birra, prolungata nel tempo, può causare anche effetti collaterali quali gonfiore addominale, meteorismo e disturbi intestinali, dovuti ai gas che si sprigionano, oltre che frequenti eruzioni cutanee.

Lievito di birra o pasta madre?

Come già detto il lievito di birra è, insieme alla pasta madre, un lievito naturale, tuttavia esistono tra i due profonde differenze.

Il lievito di birra agisce come lievitante sprigionando anidride carbonica e sostanze alcoliche che evaporeranno durante la cottura.

La pasta madre, invece, oltre alla fermentazione alcolica, ha anche una fermentazione che trasforma parte degli zuccheri in acido lattico ed acido acetico.

E’ proprio questa fermentazione che rende la pasta acida più digeribile ed elimina i possibili gonfiori addominali derivanti dall’assunzione di troppo lievito di birra.

Supervisione: Maria Grazia Cariello



Indice Articolo:
Condividi su Google+ Condividi su Facebook

Articoli Popolari: