Latte d'asina: benefici, proprietà, usi cosmetici e controindicazioni.

Il latte d’asina è ricco di proprietà sia salutari che estetiche. Scopriamo la sua composizione, approfondiamo tutti i benefici che questo latte può apportare all’organismo, i suoi utilizzi in campo cosmetico estetico, e le possibili controindicazioni al suo utilizzo.

Latte d'asina: benefici, proprietà, usi cosmetici e controindicazioni

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche e valori nutrizionali
  2. Proprietà e benefici
  3. Proprietà cosmetiche
  4. Controindicazioni
  5. Approfondimenti

Latte d’asina: caratteristiche e valori nutrizionali.

Il latte d’asina veniva ampiamente consumato già nell’antichità.

Per composizione risulta essere molto simile al latte materno con cui condivide la caratteristica di avere un sapore molto dolce e gradevole. Proprio per per il suo gusto il latte d’asina è molto più apprezzato dai neonati rispetto alle formulazioni in polvere dal sapore amarognolo. Non solo, il latte d’asina è indicato in caso di allergia al latte vaccino in quanto possiede una minore concentrazione di caseine e sostanze allergizzanti.

Approfondisci la composizione del latte materno.

Vediamo in dettaglio i valori nutrizionali medi del latte d’asina

  • lattosio 6,2 g
  • proteine 1,65 g
  • grassi 0,7 g

Calorie e valori nutrizionali del latte d'asina

Questi valori nutrizionali sono molto simili a quelli del latte umano. Il latte vaccino presenta, invece, un minore contenuto di lattosio e una maggiore concentrazione di proteine e grassi. Il latte d’asina è molto simile al latte umano anche come concentrazioni di vitamine tra cui si annoverano le vitamine A, C, del gruppo B e la vitamina D.

Tra i sali minerali spiccano il calcio, in quantità maggiori rispetto al latte umano ma inferiori rispetto a quello vaccino, il potassio, il fosforo, il magnesio, il ferro e lo zinco.

Il latte d’asina, dunque, adatto ad ogni età, è il migliore sostituto del latte materno nei neonati ma il motivo principale per cui viene utilizzato di rado è sicuramente il suo costo elevatissimo: 100 grammi di latte d’asina in polvere, liofilizzato, hanno un costo pari a 33,00 euro circa la confezione, un litro di latte d’asina fresco costa circa 9,00 euro.

Proprietà e benefici salutari di questo latte.

Il latte d’asina si distingue dal latte delle altre specie perché povero di grassi e ricco di sali minerali e vitamine e per il suo contenuto in lisozima e lattoferrina, due importanti proteine funzionali, ossia proteine che oltre al ruolo nutritivo possiedono anche un’attività biologica.

Vediamo, dunque, le proprietà e i benefici del latte d’asina:

  • proprietà ricostituenti: ricco di vitamine sali minerali e lattosio (lo zucchero del latte), il latte d’asina fornisce energia ed elementi utili a tutto l’organismo. Non a caso viene consigliato non solo ai bambini ma anche agli anziani e ai soggetti debilitati,
  • anallergico: in caso di allergia alle proteine del latte vaccino, il latte d’asina è la soluzione. Le proteine di questo latte, infatti, sono numericamente inferiori e molto più simili a quelle del latte umano,
  • in caso di reflusso: il latte d’asina contiene meno grassi rispetto a quello vaccino per questo risulta essere molto più digeribile e indicato per chi soffre di reflusso gastro-esofageo,
  • per la microflora intestinale: il lisozima e la lattoferrina, sono due proteine che resistono alla degradazione da parte degli acidi gastrici e a livello intestinale favoriscono la crescita della microflora benefica mentre inibiscono selettivamente i batteri patogeni.

Proprietà cosmetiche: più belle con il latte d’asina.

Le proprietà cosmetiche del latte d’asina erano già note nell’antichità tanto è vero che veniva usato da alcune delle più importanti donne della storia, come Cleopatra e Poppea, che solevano fare dei bagni al latte d’asina per la cura della pelle.

In effetti in virtù delle sue vitamine e dei minerali che possiede l’uso topico del latte d’asina è utile:

  • contro rughe e smagliature causate dalla perdita di tonicità della pelle. Il latte d’asina fornisce vitamina C precursore del collagene, una fibra importantissima per dare tonicità all’epidermide. Inoltre, il latte d’asina costituisce un’importante fonte di vitamina E che, per la sua natura lipidica si inserisce al livello dermico ricompattando la struttura della pelle che apparirà morbida e nutrita;
  • contro la psoriasi caratterizzata da ispessimento e cheratizzazione di alcune regioni del corpo (mani, gomiti, ginocchia, piedi). Particolarmente utile in questo caso è l’azione della vitamina A che favorisce il ricambio cellulare e l’esfoliazione della pelle;
  • contro l’invecchiamento. Le vitamine A, C ed E sono dei potenti antiossidanti capaci di contrastare l’azione deleteria dei radicali liberi, molecole molto reattive che causano l’invecchiamento cellulare. Per questo, il latte d’asina svolge un importante ruolo nella prevenzione delle rughe e delle macchie della pelle;
  • contro le dermatiti, irritazioni cutanee con cause diverse. Diversi studi hanno dimostrato che la vitamina D, accumulandosi nello strato dermico, è in grado di alleviare i sintomi dell’infiammazione ma i meccanismi d’azione con i quali agirebbe non sono del tutto noti.

Il latte d’asina può essere usato così com’è, ma in commercio sono disponibili diverse formulazioni a base di questo latte come detergenti, creme corpo e viso.

In particolare…

  • il bagnoschiuma al latte d’asina viene usato anche da chi ha una pelle particolarmente delicata in quanto non è aggressivo come i normali detergenti (costo 3,00 euro circa il flacone da 400 ml).
  • Apprezzata per la texture leggera la crema al latte d’asina si adatta ad ogni tipo di pelle. Il suo costo si aggira intorno ai 22,00 euro la confezione da 50 ml.
  • Molto utilizzato è anche il sapone al latte d’asina (costo pari a 2,00 euro circa al pezzo) ideale per le pelli delicate.

Controindicazioni al suo consumo.

Il latte d’asina non possiede particolari controindicazioni ma va sconsigliato in caso di:

  • intolleranza al lattosio. I soggetti che mostrano intolleranza verso lo zucchero del latte non devono assolutamente consumare latte d’asina in quanto risulta essere ricco di lattosio;
  • diabete. Essendo più dolce rispetto al latte vaccino il latte d’asina va evitato dai soggetti diabetici in quanto tende ad innalzarne la glicemia.

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Valentina Coviello (Biologa)

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Latte d'asina: benefici, proprietà, usi cosmetici e controindicazioni"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...