Kiwi: proprietà, calorie, valori nutrizionali, benefici e vitamine.

Quali sono le proprietà terapeutiche e cosmetiche del kiwi e quali benefici le vitamine ed i nutrienti di cui è ricco apportano all'organismo? Quante calorie contiene e quali sono i valori nutrizionali di questo frutto? Ha controindicazioni specifiche o effetti collaterali dannosi? Scopriamo insieme tutte le caratteristiche del nostro amato kiwi.

Kiwi: proprietà, calorie, valori nutrizionali, benefici e vitamine

    Indice Articolo:

  1. Video illustrativo
  2. Il frutto
  3. Calorie e valori nutrizionali
  4. Proprietà del kiwi
    1. Benefici per la salute
    2. Proprietà estetiche
  5. Il kiwi in gravidanza
  6. A chi è controindicato?
  7. Il frutto in cucina: ricette
    1. Risotto al kiwi
    2. Una crostata di kiwi
  8. Approfondimenti

Il kiwi è un frutto dalla polpa verde e dal sapore acidulo dalle molteplici proprietà.

E’ un frutto che contiene vitamine e anti ossidanti e per questo è consigliato sia nelle diete che nell'alimentazione quotidiana.

La sua composizione fa si che si possano prevenire alcune malattie dell’apparato respiratorio e ha anche ottimi effetti su intestino e stanchezza generale.

Prima di approfondire nel dettaglio tutti i benefici, gli usi ed i segreti di questo magnifico frutto ti proponiamo un video informativo che illustra in maniera rapida le principali proprietà del kiwi in  modo da fornire una panoramica generale.

Le principali caratteristiche e proprietà del kiwi riassunte in un video illustrativo.

Il Kiwi: frutto e fioritura.

Fiore del Kiwi

Il Kiwi, è un frutto derivante dalla pianta di origine cinese Actinidia chinensis, una pianta dioica, ovvero una pianta i cui fiori non sono ermafroditi ma si trovano su piante diverse. I fiori, di colore biancastro, si aprono a fine primavera, inizio estate (quindi tra fine maggio e giugno) e i frutti si raccolgono all’inizio dell’inverno, tra ottobre e novembre. Prima di raccogliere i frutti, o anche di sceglierli al momento dell’acquisto, è bene accertarsi a che grado di maturazione siano: kiwi non maturi infatti possono risultare poco dolci. Se si acquistano kiwi poco maturi si può ovviare al problema ponendoli insieme a della frutta, come le mele, che rilascia un gas, l’etilene, che accelera il processo di maturazione del kiwi. Pur essendo la pianta di origine cinese, i kiwi sono di origini neozelandesi, e sul mercato la varietà che si trova più frequentemente è quella classica a polpa verde. Tuttavia è da poco arrivata sui nostri mercati una varietà di kiwi chiamata “Golden Kiwi” e caratterizzata dall’avere una polpa gialla e dal sapore molto più dolce e meno aspro rispetto ai kiwi tradizionali.

 

Calorie, valori nutrizionali e vitamine.

Kiwi valori nutrizionali e calorie

Dal punto di vista dei valori nutrizionali il kiwi ha tra le 40 e le 60 kilo calorie per 100 g di prodotto. E’ un frutto ricco di acqua, zuccheri come il fruttosio, e vitamine, tra cui la vitamina C presente in notevole quantità, circa 90 mg per 100 g di frutto, una quantità pari se non superiore a quella degli agrumi. Questa quantità di vitamina C fa si che assumendo un kiwi al giorno il nostro fabbisogno giornaliero di vitamina C sia completamente coperto. Il kiwi inoltre è ricco anche di potassio, calcio, fosforo e di antiossidanti come la vitamina E e la stessa vitamina C. Nel kiwi troviamo anche molte fibre, sia solubili che insolubili che aiutano la regolarizzazione intestinale.

Proprietà del kiwi.

Per il suo alto contenuto vitaminico e di fibre il kiwi ha molteplici proprietà che apportano molti benefici all’organismo.

 Proprietà e benefici del kiwi infografica

Energizzante. Contiene molti minerali come fosforo, calcio e potassio e per questo è un ottimo rimedio contro la stanchezza, oltre ad essere rinfrescante e dissetante.

Proprietà lassative. Il kiwi, per il suo alto contenuto di fibre, aiuta a regolarizzare le funzioni dell'intestino. La sua azione lassativa si esplica soprattutto se il frutto è acerbo ed aspro.

Anti colesterolo. Sull’apparato cardiovascolare ha un’azione protettiva nei confronti delle arterie poiché grazie all’acido proteico contrasta il colesterolo cattivo, mantiene costante la pressione sanguigna e aiuta la circolazione.

Antiossidante. Ultime, ma non meno importanti, sono le proprietà antiossidanti del kiwi dovute alla vitamina E e alla vitamina C, vitamine che aiutano a ridurre i radicali liberi e limitare i segni ed i disturbi dell' invecchiamento.

Il kiwi è un antiossidante naturale e, al pari di molti altri alimenti, è utile a prevenire il processo di ossidazione da cui derivano i radicali liberi.

Diuretico. Previene inoltre la formazione di vene varicose e di gonfiori di gambe e caviglie perché ha un effetto diuretico.

Rafforza le difese immunitarie. Il kiwi ha azione di potenziamento sul sistema immunitario grazie ad alcuni oligo elementi ed alla vitamina C che contiene protegge dalle sindromi da raffreddamento e influenzali. È inoltre utile per la prevenzione di infezioni.

Benefici e proprietà terapeutiche e curative.

Le molteplici proprietà di cui abbiamo parlato sopra fanno del kiwi un frutto che apporta molteplici benefici terapeutici. Il consumo giornaliero di kiwi è infatti utile a prevenire e alleviare molteplici disturbi ed alcune patologie.

Emorroidi e stitichezza. Le fibre in esso contenute favoriscono l’effetto lassativo ed aiutano la motilità intestinale. Regolando la stipsi, il kiwi previene la formazione di emorroidi.

Anemia. Ricco di vitamina B9 e di vitamina C il frutto favorisce l’assorbimento del ferro ed è quindi ottimo in caso di anemia.

Depressione. Gli specialisti lo indicano anche come un ottimo adiuvante nei trattamenti contro la depressione in quanto, per le sue proprietà energizzanti, stimola il sistema nervoso.

Diabete. Il Kiwi è indicato anche in caso di diabete poiché contiene una sostanza in grado di regolare il glucosio nel sangue rallentandone l’assorbimento intestinale.

Colesterolo. Povero di grassi e ricco di vitamine il kiwi migliora la circolazione e combatte il colesterolo e quindi è un alimento da consigliare per prevenire le malattie cardiovascolari.

Negli sportivi il kiwi è utile per suo contenuto di potassio che determina la capacità di sopportare lo sforzo per un periodo di tempo prolungato.

Proprietà estetiche del frutto.

In ambito estetico e cosmetico il frutto verde è un concentrato di giovinezza. Le sue proprietà antiossidanti, infatti, aiutano a limitare l’effetto dei temibili radicali liberi causa dell’invecchiamento cutaneo. Molte creme e prodotti per capelli sono a base di kiwi che, col suo effetto rinfrescante e purificante, ha notevoli effetti benefici.

Previene le rughe grazie ai polifenoli che rallentano l’invecchiamento cellulare. Rende la pelle morbida ed elastica contrastando i segni del tempo e le piccole rughe di espressione.

Regola la produzione di sebo.Il kiwi possiede anche delle proprietà benefiche per le pelli grasse, date le proprietà astringenti della vitamina C, e per le macchie cutanee.

E’ possibile fare una maschera casalinga con azione distensiva sui tratti del viso e purificante per la pelle. Basta schiacciare la polpa del kiwi e metterla in posa sul viso per una ventina di minuti, per ottenere un composto più cremoso si può mescolare la polpa del frutto con dello yogurt.

Fortifica i capelli in quanto agisce sullo stato cheratinoso rendendoli lucidi e vitali.

Aiuta a mantenersi in forma. Grazie alla sue composizione ricca di zuccheri, vitamine e minerali, e al suo basso contenuto calorico, il kiwi è un ottimo alimento per la colazione ed è uno dei frutti prediletti da inserire nelle diete.

Kiwi in Gravidanza e allattamento.

Nel kiwi troviamo, insieme a vitamine ed altri minerali, l’acido folico indispensabile per la formazione del bambino durante la gravidanza. Alle donne incinte si consiglia quindi di assumere questo alimento anche per contrastare le vene varicose e il gonfiore alle gambe e alle caviglie. Durante l’allattamento invece bisogna prestare attenzione poiché se ci sono casi di allergia in famiglia è meglio evitare di ingerire kiwi durante questo periodo.

Approfondisci i numerosi benefici dell'acido folico che particolarmente in gravidanza riduce il rischio di malformazioni congenite.

Controindicazioni ed effetti collaterali.

Anche il verde frutto miracoloso ha però delle controindicazioni. In alcuni soggetti ipersensibili esso può dare reazioni allergiche o di intolleranza.

Altro aspetto da tenere in considerazione è che viste le loro proprietà lassative un consumo eccessivo potrebbe creare problemi intestinali, per cui è meglio non mangiarne mai più di 2-3 al giorno.

Inoltre i kiwi non sono indicati, per via dei semi in essi contenuti, per chi soffre di diverticolosi del colon.

Il kiwi in cucina.

Il kiwi trova un ampio utilizzo anche in cucina. Può essere utilizzato per preparare molte ricette, come classiche torte alla frutta, macedonie ma anche gelati e sorbetti, cocktail freschi e dissetanti. Ma non è detto che vada utilizzato soltanto per dolci o preparazioni alla frutta. Il kiwi si può utilizzare anche per fare un ottimo risotto!

Risotto al kiwi.

Ingredienti per 4 persone Preparazione

300 gr di riso

2 kiwi

50 gr di burro

50 gr di parmigiano.

½ cipolla

Un bicchiere di vino bianco.

Brodo q.b.

Sale q.b.

Fate rosolare la cipolla con il burro, poi versate il riso e fatelo tostare col vino bianco.

Quando il vino sarà evaporato, aggiungete il brodo e cominciate la cottura.

A circa metà cottura aggiungete i kiwi tagliati a pezzetti, il sale e il parmigiano.

Finite la cottura aggiungendo il brodo e a cottura ultimata versate il risotto in un piatto da portata cospargendolo con altro parmigiano e guarnendo con qualche fettina di kiwi.

Crostata di kiwi.

Ingredienti Preparazione

un rotolo di pasta frolla

7/8 kiwi

50 gr di zucchero,

1 bustina di vaniglia.

1 arancia

burro

Stendete la pasta frolla in una teglia imburrata e lasciate cuocere per 10/15 minuti in forno caldo.

Intanto fate sciogliere sul fuoco lo zucchero col sugo dell’arancia, aggiungete la vaniglia e il succo di tre kiwi frullati.

Mescolate il composto e fate appena intiepidire.

Versate poi sulla pasta frolla appena dorata, coprite con gli altri kiwi tagliati a fettine e ripassate al forno.

Dopo pochi minuti togliete la crostata, fatela intiepidire e sformate su un piatto, guarnendola con fettine di arancia o limone o ancora con frutti di bosco.

Supervisione:



Torna all'Indice:
Condividi su Facebook
"Kiwi: proprietà, calorie, valori nutrizionali, benefici e vitamine"

Diventa Fan