Inulina: cos’è? Dove si trova? Proprietà, benefici, usi e controindicazioni.

L'inulina è un oligosaccaride che si trova in alcune piante come carboidrato di riserva. Quando ingerito dall'uomo, si comporta come una fibra solubile che non viene digerita ma che apporta numerosi benefici a livello del microbiota intestinale. Viene utilizzata anche in ambito medico e cosmetico come idratante per la pelle e lisciante per i capelli. Attenzione però a non abusarne, poichè si potrebbero avere effetti collaterali quali diarrea, dolori addominali e meteorismo.

Inulina: cos’è? Dove si trova? Proprietà, benefici, usi e controindicazioni

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Proprietà
  3. Controindicazioni
  4. Utilizzo
  5. Approfondimenti

L’inulina: cos’è e quali sono le sue caratteristiche.

L'inulina è una fibra vegetale solubile che si ricava dalla pianta della cicoria (Cichorium intybus) e che viene accumulata nelle piante a livello dei vacuoli come riserva energetica. Chimicamente parlando, è un oligosaccaride (cioè uno zucchero complesso formato dall'unione di più molecole di zucchero semplice), più precisamente un frutto - oligosaccaride (FOS) in quanto formata da monomeri di fruttosio legati tra di loro con legame β-1,2-glicosidico. Quando assunto dagli esseri umani, si comporta da prebiotico, ovvero favorisce la proliferazione nel tratto di alcuni batteri, in particolare Lattobacilli e Bifidobatteri, che fanno parte del microbiota intestinale e che hanno la funzione di mantenere in salute l'intestino e, conseguentemente, l'intero organismo. L'inulina, infatti, fa da substrato ai batteri per la produzione di acido butirrico, il quale mostra numerosi effetti benefici a livello intestinale. Inoltre inibisce la proliferazione di batteri dannosi quali Clostridi e Salmonelle, spesso responsabili di tossinfezioni alimentari.

Puoi approfondire i benefici dei probiotici.

Informazioni nutrizionali: in quali alimenti si trova?

L'inulina si ricava prevalentemente dalla pianta della cicoria.

Tuttavia la possiamo ritrovare anche in altri alimenti quali:

  • Radici di topinambur, bardana e scorzonera.
  • Tartufo bianco.
  • Agave e tarassaco.
  • Verdure, quali cipolla, aglio, asparagi, porro, pomodoro e carciofi.
  • Banane.
  • Cereali, quali frumento, segale e orzo.

Dal punto di vista nutrizionale, l'inulina, è una fibra solubile che non viene digerita, e viene assorbita soltanto in parte dal nostro organismo (25 - 30%). Per tale motivo, la si può considerare quasi priva di calorie, tenendo conto che 5 grammi di inulina (una porzione) apportano circa 4,2 kcal e contengono 4,8 g di carboidrati e 4,4 g di fibre. L'inulina inoltre può essere acquistata pura come integratore presso le farmacie, le erboristerie o presso gli store on line più forniti sottoforma di polvere (in barattoli o bustine) da sciogliere in acqua o in capsule.

L'inulina, in quanto fibra alimentare, ha numerose proprietà che si esplicano per lo più a livello dell'intestino ma che possono coinvolgere tutto l'organismo.

Proprietà: i benefici i dell’assunzione di questa fibra.

Come accennato l'uso alimentare di inulina, apporta numerosi benefici al nostro organismo tanto che, in alcuni casi, la sua assunzione, può essere indicata per uso terapeutico.

In particolare i benefici derivanti dall'ingestione dell'inulina sono:

  • ripristino della flora batterica intestinale danneggiata da una cura antibiotica.
  • Effetto lassativo blando e miglioramento del transito intestinale, utile per tutti quei casi di stipsi cronica. Può essere utilizzata come lassativo anche in gravidanza, in allattamento e nei bambini di età superiore a 1 anno.
  • Regola i livelli plasmatici di colesterolo, glicemia e trigliceridi, abbassandoli, grazie all'effetto benefico esercitato sul microbiota intestinale. In questo modo può essere utile per trattare, insieme ad altre sostanze, patologie quali ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia e diabete.
  • E’ preventiva per quanto riguarda l'insorgenza del tumore colorettale, legato all'effetto che esercita a livello dei batteri intestinali.
  • Protegge l'organismo dalle tossinfezioni alimentari legate allo sviluppo di batteri patogeni (quali ad esempio la salmonella) e di miceti (come per esempio la candida), impedendone la proliferazione in maniera indiretta. Difatti l'inulina aumenta la proliferazione dei cosiddetti batteri "buoni" i quali impediscono la proliferazione di quelli patogeni.
  • Migliora l'assorbimento intestinale di alcuni minerali quali magnesio e calcio. Potrebbe quindi essere utile nel trattamento di patologie quali l'osteoporosi, sempre associata ad altre terapie.
  • È utile nel trattamento di stati infiammatori intestinali legati allo stress o ad abusi alimentari, come ad esempio la sindrome del colon irritabile, grazie all'azione riequilibrante che ha sui batteri intestinali.
  • Migliora i processi digestivi, riducendo meteorismo e flatulenza, e contribuisce alla riduzione della fame aumentando il senso di sazietà, pertanto, potrebbe essere utile per dimagrire controllando il senso di fame.

La dose di inulina giornaliera che si consiglia di assumere, va dai 4 agli 8 grammi al giorno, in base ai singoli casi. Sarà poi il medico a definire il dosaggio adeguato alla situazione.

Quali sono le controindicazioni di questo oligosaccaride?

Nonostante i benefici apportati, l'inulina può presentare alcune controindicazioni legate per lo più ad un sovradosaggio (oltre i 10 g al giorno) o a condizioni proprie dell'individuo.

In particolare:

  • un sovradosaggio di inulina, può portare all'insorgenza di diarrea, meteorismo, flatulenza e dolori addominali.
  • Nei soggetti che assumono farmaci, va assunta con moderazione e lontano dal momento in cui si assume il farmaco poichè potrebbe ridurne l'assorbimento.
  • Soggetti che soffrono di condizioni intestinali, in cui la tolleranza alle fibre può essere bassa devono limitare o evitare l'assunzione di inulina. In caso di colon irritabile, ad esempio, l'inulina può sia apportare miglioramenti sia peggiorare i sintomi pertanto è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico curante prima di assumerla.

Come viene utilizzata e in che ambiti?

Oltre ad essere utilizzata in campo medico - terapeutico, l'inulina è utile anche in campo culinario e per uso cosmetico. In entrambi i casi si utilizza come ingrediente e non come prodotto puro.

L’uso in cucina di questa fibra vegetale.

L'inulina si può utilizzare anche in cucina. Ad esempio:

  • La si può trovare anche come ingrediente di alcuni prodotti da forno, come pane e dolci, per migliorarne la digeribilità.
  • La ritroviamo come ingrediente per alcuni gelati e sorbetti, quali ad esempio il sorbetto al limone, per migliorarne la stabilità.
  • Può anche essere utilizzata come dolcificante al posto dello zucchero.

L’impiego dell’inulina in ambito cosmetico.

L'inulina può essere utile anche in campo cosmetico. I benefici in questo settore, sono per lo più a carico dei capelli e della pelle, ed in particolare:

  • si utilizza per il trattamento dei capelli crespi, in quanto possiede un effetto lisciante.
  • Ammorbidisce i capelli e li rende voluminosi e setosi.
  • Contribuisce al benessere del cuoio capelluto, ed è utile in caso di disequilibri della flora batterica cutanea.
  • Idrata la pelle ed ha azione calmante e riequilibrante.
  • Ha un effetto rinforzante sulla flora batterica cutanea, pertanto, aiuta a proteggere la pelle dai danni causati dall'ambiente esterno.

Queste proprietà dell'inulina, sono da imputare oltre che al suo effetto sulla flora batterica, anche alla presenza di gruppi ossidrilici (OH) nella sua struttura chimica. Tali gruppi, hanno la capacità di legare numerose molecole d'acqua conferendo alla sostanza proprietà idratanti ed ammorbidenti. In ambito cosmetico è utilizzata come ingrediente per la preparazione di prodotti specifici per pelle e capelli.

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Margherita Mazzola (Biologa - Nutrizionista) - Dott.sa Roberta de Martino

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Inulina: cos’è? Dove si trova? Proprietà, benefici, usi e controindicazioni"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...