Fiori di Bach ed ansia.

I fiori di Bach fanno parte delle terapie naturali per l’ansia. Questo tipo di trattamento non è riconosciuto dalla medicina ufficiale, e sono molti quelli che ritengono queste tecniche fallimentari esattamente come tutte le terapie omeopatiche.

Fiori di Bach ed ansia

La floriterapia di Bach.

L’invenzione di questa floriterapia è di un medico inglese, Edward Bach, da cui appunto questa cura prende il nome. Studiando le proprietà dei fiori Bach ne ha individuati 38 che secondo lui potevano avere degli effetti benefici sullo stato di salute sia mentale che fisica dell’uomo.

Classificazione dei fiori di Bach.

Il medico Edward Bach  ha  classificato i 38 tipi di fiori individuati, di cui al punto precedente,  in 3 sottocategorie e precisamente in:

  • 19 “assistenti”,
  • 7 “aiuti”,
  • 12 “guaritori”.

Ognuna di queste tipologie di fiori secondo Bach va ad agire su un particolare aspetto o stato d’animo dell’uomo.

Tra gli Assistenti troviamo:

  • l’Agrifoglio, fiore che può aiutare coloro che non hanno fiducia negli altri e provano spesso sentimenti come l’invidia;
  • la Rosa Canina adatta a chi tende ad abbattersi e rassegnarsi facilmente;
  • la Senape selvatica, molto efficace contro i sintomi della depressione.

Tra gli Aiuti troviamo:

  • l’Olivo fiore in grado di combattere lo stress,
  • l’Avena selvatica che può alleviare le pene di chi si sente sempre insoddisfatto.

Tra i Guaritori troviamo:

  • la Cicoria adatta a placare gli istinti dei possessivi,
  • il Mimolo giallo per chi è spaventato dal mondo esterno etc…

Classificazione dei fiori e stati d'animo.

Oltre ad aver dato una precisa classificazione dei fiori e delle loro proprietà Bach ha creato anche una classificazione dei fiori in relazione ai diversi stati d’animo umani, elencando ad esempio i fiori da utilizzare contro la paura: Aspen, Rock Rose (Eliantemo), Mimulus, Cherry plum, etc.. i fiori contro la disperazione: Pine, Elm, Oak, etc..

Il Rescue Remedi, un miscuglio di 5 fiori.

Oltre alle terapie specifiche, Bach ha creato anche un composto, il Rescue Remedi, ottenuto dal miscuglio di cinque fiori, che può essere utilizzato in tutte le situazioni di emergenza ed è quindi anche un ottimo rimedio naturale per ridurre tutti i sintomi delle crisi d’ansia in quanto è molto efficace contro il panico ed è molto utile per ritrovare la calma.

Modalità di raccolta e preparazione dei fiori.

Bach ha dato inoltre precise indicazioni anche sulle modalità di raccolta e preparazione dei fiori, questi infatti non dovrebbero essere colti quando sono ben asciutti con delle cesoie e senza venire a contatto con le mani lasciati essiccare per alcune ore al sole per poi essere filtrati ed allungati con del cognac, o fatti bollire e, poi allungati con il cognac.

I diversi prodotti in commercio.

Naturalmente per chi non volesse affaticarsi nella ricerca e nella preparazione esistono in commercio diversi prodotti a base di fiori di Bach, la maggior parte sono in forma liquida e vanno assunti in gocce durante tutto l’arco della giornata, il Rescue remedi invece è l’unico che viene commercializzato anche come crema e come compresse che possono quindi essere sempre comodamente portate dietro ed usate nel momento del bisogno per ridurre l’ansia.

Efficacia della floriterapia.

Naturalmente non è possibile esprimere in questa sede un giudizio di valore sull'efficacia della floriterapia nei disturbi d'ansia anche se il numero di persone che la utilizzano ed il fatto che alcuni tipi di tisane siano consigliate, sempre non ufficialmente anche da alcuni medici, lascia credere che i fiori di Bach siano in qualche modo utili contro l'ansia.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Fiori di Bach ed ansia"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...