Fette biscottate integrali: fanno ingrassare? Calorie, valori nutrizionali e consigli per la scelta.

Ci sono dei vantaggi a mangiare le fette biscottate integrali? Fanno davvero ingrassare meno delle normali? Come scegliere le migliori? Approfondiamo caratteristiche, valori nutrizionali e calorie dei diversi tipi di fette integrali

Fette biscottate integrali: fanno ingrassare? Calorie, valori nutrizionali e consigli per la scelta

    Indice Articolo:

  1. Calorie
  2. Benefici
  3. Fanno ingrassare?
  4. Quali scegliere?
  5. Approfondimenti

Calorie e valori nutrizionali delle fette biscottate integrali.

In commercio esistono tantissimi tipi di fette biscottate integrali, proposte da diverse marche.

Calorie e valori nutrizionali delle fette biscottate integrali

In media le fette biscottate integrali presentano, per 100 grammi di prodotto, circa 379 kcal ripartite in:

  • carboidrati 62 grammi
  • proteine 14,2 grammi
  • grassi 10 grammi

Le integrali, come tutte le fette biscottate, sono prive di vitamine e scarseggiano in sali minerali, ferro compreso, mentre rappresentano una buona fonte di fibre.

Le fette biscottate integrali vengono prodotte dalla lievitazione di un impasto preparato con farina di grano integrale, lievito, malto d’orzo, sale e zucchero, fatto poi lievitare e successivamente tagliato e tostato. Per favorire la tostatura e rendere il prodotto finale croccante ma friabile vengono aggiunti dei grassi, tipicamente olio di palma.Alcune aziende utilizzano anche altre farine provenienti da cereali integrali diversi come il farro, il kamut, la segale, ecc…

I benefici delle tostate non raffinate.

I benefici che apportano le fette biscottate integrali e che giustificano il loro utilizzo rispetto a quelle prodotte da farina raffinata, sono legati alla presenza, in esse, di elevate quantità di fibre che le rendono adatte al consumo in caso di:

  • diabete. La patologia diabetica è caratterizzata da una scarsa tolleranza al glucosio e quindi agli zuccheri ed ai carboidrati. A seguito dell’ingestione di fonti glucidiche, gli zuccheri si accumulano nel sangue causando iperglicemia. Le fibre contenute nelle fette integrali, nell’intestino rallentano l’assorbimento degli zuccheri facendo in modo che la glicemia, ossia i livelli di zucchero nel sangue, non raggiunga pericolosi picchi elevati.
  • Per i body builder. Il rilascio graduale dei carboidrati ad opera delle fibre delle fette biscottate integrali è vantaggioso per chi esegue allenamenti consistenti in quanto consente di avere una certa quota di carboidrati nel sangue da utilizzare come fonte energetica per compiere gli sforzi muscolari.
  • Sovrappeso ed obesità. Il sovrappeso e l’obesità sono spesso causati dal consumo di cibi raffinati, troppo ricchi di zuccheri e carboidrati che innalzano l’indice glicemico ossia i livelli di zuccheri nel sangue. L’innalzamento dell’indice glicemico dopo un pasto favorisce la trasformazione degli zuccheri in eccesso in grasso di scorta. Le fette biscottate integrali, e in generale i prodotti integrali, ricchi di fibre, fanno assorbire gradualmente i carboidrati in modo da non generare iperglicemia e, conseguentemente, accumulo di grasso.

Fette biscottate integrali fatte in casa.

Fare le fette biscottate a casa con ingredienti genuini e di qualità è molto semplice.Basta mischiare alla farina integrale preferita, anche di farro o di orzo o un mix di farine integrali, acqua, zucchero di canna, poco sale, olio extravergine d;oliva e lievito madre. Volendo si può aggiungere miele o spezie (cannella, vanillina…).L’impasto va fatto riposare per circa 30 minuti. Quindi si reimpasta, si dispone in uno stampo da plum-cake e si lascia lievitare per circa 8 ore.Si cuoce a 180 gradi per circa 40 minuti e si affetta. Le fette ottenute si infornano a 160 gradi per circa 10 minuti.

Ma sono dietetiche o fanno ingrassare?

Le fette biscottate integrali, rispetto a quelle ottenute con farina raffinata, sono meno caloriche, possedendo queste ultime circa 408 kcal per 100 grammi. Le fibre, inoltre, a livello intestinale, limitano l’assorbimento di carboidrati e grassi rendendole più indicate nel contesto di una dieta ipocalorica rispetto a quelle bianche e “riempiono” saziando.

Approfondisci le proprietà delle fette biscottate.

Tuttavia, le fette biscottate, sia bianche che integrali, hanno un certo contenuto in grassi, aggiunti per conferire friabilità ed ancora, essendo private del contenuto d’acqua attraverso la tostatura si caratterizzano di un apporto calorico abbastanza elevato rispetto, per esempio, al pane che conta solo 289 kcal per 100 grammi.

In conclusione, le fette biscottate integrali, definite dietetiche, in realtà non sono ideali per un piano nutrizionale ipocalorico, soprattutto se in sostituzione del pane a pranzo o a cena. Essendo piacevoli e sazianti, possono essere consumate, ma sempre con moderazione, non superando le tre-quattro fette biscottate integrali a colazione, due se accompagnate da marmellata.

Fette biscottate integrali: consigli per la scelta

Le fette biscottate integrali non sono tutte uguali: variano gli ingredienti e le relative quantità e, quindi varia anche notevolmente la qualità.

Molte aziende, per esempio, utilizzano tra gli ingredienti, olio di palma perchè più economico, ma in realtà andrebbe evitato in quanto fonte di grassi saturi.

Puoi approfondire le controindicazioni dell'olio di palma.

Bisogna stare attenti anche al tipo di farina utilizzata: spesso, infatti,i si trova di fronte a prodotti integrali “falsi”, prodotti con farina raffinata alla quale viene aggiunta crusca in seguito. Queste fette biscottate sono chiare come le classiche ma frastagliate di scagliette scure. Le vere fette biscottate integrali appaiono, invece, uniformemente colorate, più scure rispetto alle classiche e, per essere certi della loro autenticità, va sempre controllato il tipo di farina utilizzata sul retro della confezione nell’elenco degli ingredienti.

Inoltre, alcune marche come la “Gentilini”, prevedono l’aggiunta di uova e di latte in polvere nell’impasto aumentando il contenuto di colesterolo totale e, ovviamente, di calorie.

Le fette biscottate integrali “Misura” e “Mulino bianco”, invece sono prive di uova e latte, cosa che dimezza le calorie rispetto alle fette biscottate integrali precedenti.

Quasi tutte le fette biscottate integrali presenti in commercio però contengono grassi idrogenati, ossia oli modificati chimicamente, nocivi per la salute in quanto instabili e capaci di provocare danni strutturali alle membrane delle cellule trasformandole in cancerose.

Approfondisci i rischi dei grassi idrogenati.

Alcune come quelle biologiche “baule volante” utilizzano olio extravergine d’oliva e sono prive di uova e latte.

In conclusione, attenzione agli ingredienti elencati sul retro della confezione e scegliere fette biscottate integrali meno caloriche possibile e realizzate con ingredienti genuini!

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Valentina Coviello (Biologa)

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Fette biscottate integrali: fanno ingrassare? Calorie, valori nutrizionali e consigli per la scelta"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...