Esercizi tricipiti

Il tricipite è il muscolo principale della parte posteriore del braccio ed il suo nome deriva dal fatto che ha tra capi, capo lungo, capo laterale capo mediale. Le fasce muscolari del tricipite sono collegate con tutte le più importanti articolazioni e strutture del braccio come il deltoide, il gomito, l’avambraccio e il grande dorsale. I muscoli tricipiti inoltre sono i diretti antagonisti dei bicipiti, e sono quelli che determinano le dimensioni del braccio. Proprio per questo motivo gli esercizi per i tricipiti sono fondamentali soprattutto per gli uomini il cui obbiettivo di solito è quello di aumentare il volume e definire la massa muscolare. Per raggiungere buoni risultati è necessario combinare tra loro diversi esercizi per i tricipiti alternando esercizi con i pesi a quelli da fare con i cavi o alle parallele, allenando questa fascia muscolare con carichi abbastanza intensi all’incirca un paio di volte la settimana. Gli esercizi per i tricipiti sono importanti però anche per le donne, infatti la zona posteriore del braccio è una delle prime a perdere tonicità ed elasticità, per cui anche per le signore può essere molto utile fare con regolarità degli esercizi per i tricipiti anche se in questo caso, volendo solo rassodare e tonificare i muscoli, può essere sufficiente fare degli esercizi a corpo libero o con dei pesi anche leggeri effettuando almeno tre volte la settimana gli esercizi per i tricipiti.

Gli esercizi per i tricipiti sono tra gli esercizi più comuni per allenare i muscoli delle braccia. I tricipiti inoltre sono i principali muscoli della parte posteriore del braccio, per cui è molto importante cercare di mantenerli forti e tonici sia per un fattore salutare che estetico. Un comune segnale dell’essere fuori forma, che si accentua maggiormente con il passare degli anni, è proprio la mollezza sulla parte posteriore del braccio, ecco perché gli esercizi più semplici come ad esempio la pressa, sono tra i più comuni esercizi per dimagrire le braccia

Un altro utile esercizio per allenare i tricipiti sono le spinte in dietro, per eseguire quest’esercizio sono necessari dei pesi e una panca da palestra. La posizione di partenza consiste nello stare di fianco alla panca tenendo il ginocchio ed il braccio destro poggiati sulla panca in modo che il busto risulti inclinato di 90°, l’altra gamba invece deve essere leggermente flessa mentre il braccio sinistro, con cui si tiene il peso, deve essere piegato a 90° facendo attenzione a tenerlo perfettamente aderente al busto fino all’altezza del gomito, l’esercizio consiste nel sollevare l’avambraccio sinistro, stendendo il braccio verso dietro, facendo sempre attenzione a non staccare il gomito dal busto e a non piegare la schiena durante il movimento. Dopo aver ripetuto il movimento per il numero di ripetizioni desiderate, invertire la posizione mettendo gamba e braccio sinistro sulla panca ed eseguire l’esercizio con il braccio destro. Naturalmente è possibile aumentare l’efficacia dell’esercizio incrementando nel tempo sia il numero di ripetizioni che i pesi. 

Utilizzando sempre la panca e i pesi si può effettuare anche un altro esercizio molto utile per i tricipiti che viene comunemente chiamato french press, in realtà la versione più conosciuta prevede che l’esercizio venga eseguito con un bilanciere, mal’esercizio è valido in entrambe le varianti. La posizione di partenza consiste nello stare sdraiati supini sulla panca, i pesi (o il bilanciere) vanno impugnati con il palmo delle mani rivolti verso il soffitto, e le braccia devono essere sollevate, leggermente flesse, in modo da essere quasi perpendicolari al busto, da questa posizione portare i pesi verso la testa fino a superarla leggermente e tornare alla posizione di partenza. Durante l’esecuzione è molto importante fare attenzione a non sollevare la schiena dalla panca per evitare strappi o stiramenti, è altrettanto importante inoltre non allargare i gomiti quando si flettono le braccia, per questo motivo spesso si preferisce eseguire l’esercizio con il bilanciere, utilizzando questo strumento infatti è più facile tenere sotto controllo il movimento dei gomiti durante la flessione, ad ogni modo se non si dispone di un bilanciere si può eseguire l’esercizio con i pesi alternando prima il lato destro e poi quello sinistro, in questo modo si può riuscire a tenere perfettamente sotto controllo il movimento. Naturalmente per ottimizzare l’allenamento può essere utile combinare tra loro esercizi diversi e soprattutto distendere i muscoli con un po’ di stretching dopo aver eseguito gli esercizi per i tricipiti.

Esercizi tricipiti: ultimi articoli

CARICANDO...

Esercizi tricipiti: articoli più condivisi

CARICA
Esercizi Dieta Salute Alimentazione Psicologia Dimagrire Integratori Sport Estetica Massaggi Gravidanza Forum
Contattaci Collaboratori Termini di Utilizzo

Copyright © 2014

Ego360 srl

P.Iva 06882461210