Dimagrire senza dieta.

Per il dimagrimento senza dieta alcuni consigliano l’agopuntura e gli ultrasuoni, altri il metodo psicosomatico, che mira soprattutto a controllare l’ansia. Ma come bisogna comportarsi a tavola? Vietato abbuffarsi e mangiare troppo in fretta, da limitare i grassi e i condimenti. Inoltre, un grande aiuto viene anche dall’attività fisica! Non perderti questo articolo che spiega come perdere peso senza eccessive rinunce!

Dimagrire senza dieta

    Indice Articolo:

  1. Come fare?
  2. Aiutati con il fitness!
  3. L’allenamento fai da te
  4. Consigli comportamentali
  5. Approfondimenti

Come fare per dimagrire senza dieta?

Normalmente, il concetto di perdere peso è associato a quello di dieta ferrea, con costrizioni e dosi da fame, ma non è detto che sia sempre così! Esiste, infatti, un modo per dimagrire senza sottoporsi a rigidi regimi alimentari ipocalorici, complicati e a volte anche costosi. Quale? Cambiare lo stile di vita e soprattutto l’approccio con il cibo!

Prima di approfondire il tema ecco 10 semplici consigli lampo per dimagrire naturalmente.

In primo luogo, secondo i sostenitori di questo metodo, bisogna seguire alcune regole basilari che coinvolgono l’alimentazione quotidiana:

  • Comprare cibi di stagione, senza conservanti e, se possibile, biologici: se mangi sano minimizzi l’assunzione di tossine e scorie che favoriscono la ritenzione idrica. È buona norma leggere le etichette nutrizionali per comprare alimenti a ridotto tenore di calorie e grassi!

  • Mangiare poco e di frequente: è utilissimo suddividere la giornata alimentare in 5 pasti, di cui 3 principali (colazione, pranzo e cena) e 2 spuntini, a metà mattina e a metà pomeriggio. “Spezzando la fame” e mangiando poco al pasto successivo, perderai peso!

  • Saper resistere alle tentazioni: non necessariamente devi rinunciare ai dolci, o almeno non a tutti. Sono consentite le barrette ai cereali da 90-100 kcal come spuntino oppure i biscotti a ridotto tenore di calorie ma sempre in piccole quantità. Sono vietati prodotti poco voluminosi e molto calorici, tipo cioccolatini, caramelle e confetti. La frutta secca in guscio (noci, mandorle, nocciole, ecc.) si può consumare come spuntino ma senza eccedere perché è molto calorica.

  • Ridurre la quantità di grassi da condimento: preferire sempre l’olio extravergine d’oliva, non superando mai, però, i 3-4 cucchiai al giorno. Assolutamente vietati burro, strutto, lardo, margarina, panna da cucina, maionese, a causa dell’elevato contenuto calorico.

  • Limitare l’aggiunta di sale: il sale da cucina va usato con molta moderazione! Oltre che favorire la comparsa dell’ipertensione arteriosa (pressione alta), determina l’accumulo di liquidi in eccesso su girovita, glutei e fianchi e dà quindi origine alla cellulite.

Ora vediamo cosa suggerisce il seguente approfondimento riguardo alle bevande, perché l’alimentazione non è costituita solo da cibi solidi!

Per perdere peso scegli con cura cosa bere!

Dopo aver letto i consigli alimentari degli esperti, passiamo a considerare un altro elemento indispensabile della dieta: i liquidi! Come regolarsi in tal senso? Ecco alcuni importanti suggerimenti:

  • Ingerire almeno 1,5 l di acqua al giorno: il corpo scambia spesso lo stimolo della sete con quello della fame. Cerca di soddisfare il fabbisogno giornaliero di liquidi e così eviterai di ripiegare sul cibo!

  • Bere prima di iniziare a mangiare: è molto consigliato assumere acqua prima di sedersi a tavola per ridurre il senso di vuoto nello stomaco. Bevendo mentre cucini o in attesa che sia pronto, eviterai di spiluccare continuamente!

  • No alle bibite zuccherine: cole e aranciate apportano zuccheri, e quindi calorie, perciò sono vietate. Anche il succo di frutta è sconsigliabile per lo stesso motivo, sono invece permesse le bevande light ipocaloriche, ma sarebbe meglio un buon frutto di stagione, che contiene fibra e riempie lo stomaco.

  • Sì alle tisane: bevendo acqua calda, infusi e tisane, le pareti dello stomaco si dilatano e si riduce così lo stimolo della fame. Puoi, dunque, aiutarti con le erbe e l’omeopatia: in erboristeria si possono trovare infusi e tisane a base di tarassaco, tè verde e guaranà, che gli esperti usano per l’effetto drenante e lipolitico.

Il cibo e le bevande sono indubbiamente importanti, ma chi vuole dimagrire velocemente ha bisogno anche di fare movimento! Se vuoi sapere qual è lo sport a te più indicato non puoi perderti il prossimo paragrafo!

Perdere peso senza dieta? Aiutati con il fitness!

L’attività fisica costante e moderata è un presidio fondamentale per la perdita di peso, stando attenti, però, a non compensare le calorie bruciate mangiando di più! Chi associa alimentazione corretta e sport riesce a dimagrire in poco tempo, rassodando e aumentando la massa muscolare grazie all’esercizio fisico.

In linea di massima, lo sport è consigliato a tutti ma soprattutto:

  • Dopo il parto e durante l’allattamento per recuperare il tono muscolare, che risulta ridotto in seguito alla gravidanza e agli squilibri ormonali. Quali sono gli sport più indicati per perdere i chili di troppo che spesso rimangono dopo aver partorito? Quelli aerobici a più elevato dispendio energetico come lo spinning o la bicicletta, la corsa, lo jogging e il nuoto.

  • A 40 anni perché comincia ad aumentare l’accumulo di grasso sull’addome e sulle braccia, quindi sono da preferire sport che coinvolgono tutto il corpo come acquagym, aerobica, nuoto, pilates e yoga. Abbinando degli esercizi con i pesetti per i muscoli del tronco, si possono assottigliare braccia e girovita.

  • A 50 anni e alle donne in menopausa per tonificare la pelle; come per chi ha 40 anni, sono indicati nuoto, pilates, yoga, aerobica, acquagym, sempre aggiungendo esercizi con i pesetti per il tronco e le braccia.

Ma quale sport scegliere? In questo caso, i sostenitori del dimagrimento senza dieta consigliano le attività aerobiche con dispendio energetico moderato. Eccone alcuni esempi con i relativi consumi energetici:

Tipo di sport

Kcal/kg/h

Acquagym

4

Aerobica

6-7

Bicicletta

4-10

Calcio

7-10

Corsa moderata

8-9

Jogging

7

Nuoto

8-10

Pilates

4

Yoga

4

Come si interpreta la tabella precedente? Semplicissimo: basta moltiplicare il numero di calorie consumate in un’ora, praticando una data attività, per i chilogrammi di peso corporeo. Per esempio, un soggetto di 60 kg, facendo aerobica in palestra per un’ora, brucia circa 420 kcal, e nuotando dalle 480 alle 600 kcal. Perciò, se l’allenamento viene ripetuto per almeno 3 volte a settimana, già solo con l’attività fisica si può perdere un chilo al mese!

Ora scopriamo, invece, cosa viene consigliato a chi, per mancanza di tempo o altri problemi, non può frequentare regolarmente la palestra o la piscina!

L’allenamento fai da te per chi non può andare in palestra.

Se non hai tempo o denaro per andare in palestra, puoi allenarti lo stesso di tua iniziativa! Come? Ecco alcune idee:

  • Cammina o corri in un parco o fai un giro in bicicletta.

  • Mentre stai comodamente a casa, fai una corsa con il tapis roulant o pedala con la cyclette, in modo da alleggerire le gambe e i fianchi; si possono aggiungere poi esercizi, magari con un tappetino e dei pesetti, per tonificare braccia e addome.

Inoltre, non dimenticare che le comuni attività della vita quotidiana, come la cura della casa e della famiglia, comportano anch’esse un dispendio di energia, come dimostra la seguente tabella:

Tipo di attività

Kcal/kg/h

Cura dei bambini

3-3,5

Cucinare

2,5

Pulire

2,5–3,5

Salire le scale

8

Trasportare pesi usando le scale

9

Perciò non cedere alla pigrizia, evita l’ascensore e limita l’uso dell’automobile. Così condurrai una vita attiva il più possibile su tutti i fronti, sia per quanto riguarda lo sport sia nel quotidiano, e il tuo fisico ne beneficerà visibilmente!

Al di là dell’alimentazione e dell’attività fisica, quali altri accorgimenti sono consigliati per stare in forma senza fare troppi sacrifici?

Consigli comportamentali per combattere i chili di troppo?

Alcuni comportamenti possono esserti di aiuto nella lotta contro i chili di troppo, anche se non sembra esserci un legame diretto con il dimagrimento. Vuoi sapere cosa consigliano gli esperti in tal senso? Ecco le indicazioni più utili:

  • Impiegare almeno 20 minuti per completare il pasto: nell’arco di una ventina di minuti lo stomaco ha il tempo di recepire l’arrivo del cibo e il cervello di dare il senso della sazietà; inoltre, mangiare lentamente assicura una migliore masticazione, cosa che permette di digerire meglio senza appesantirsi.

  • Dormire almeno 8 ore per notte: durante il sonno il corpo produce serotonina, l’ormone del benessere. Se non dormi abbastanza, compensi la carenza di serotonina mangiando dolci, della cui produzione sono un ottimo substrato, ma quante calorie! Dormire a sufficienza, dunque, ti permette di produrre serotonina ed evitare le “dolci” tentazioni!

  • Evitare di tenere la luce accesa durante la notte: le luci accese (lampade, spia della tv o del pc) favoriscono l’insonnia e il risveglio notturno, con il rischio di alzarsi per andare ad aprire il frigo! Studi condotti sui topi hanno, infatti, dimostrato che gli animali esposti a fonti di luce durante la notte prendevano il 50 % di peso in più rispetto a quelli circondati dal buio totale.

  • Utilizzare piatti piccoli: i piatti grandi fanno pensare che la porzione sia scarsa, quindi inducono ad abbondare e a fare il bis! Usare un piatto piccolo, invece, aiuta a contenere le quantità delle pietanze.

  • Controllare la tiroide: alcune patologie tiroidee - in particolare l’ipotiroidismo - possono essere responsabili del sovrappeso. Se nell’ultimo periodo, pur mangiando sempre allo stesso modo, hai notato un rapido aumento di peso, è bene che tu faccia degli esami di controllo della tiroide!

  • Porsi delle regole quando si va al ristorante: scegli le portate più semplici, non abbondare con le quantità, non chiedere mai il bis ed evita il dolce! Inoltre, ordina sempre una porzione di verdure, per aumentare il senso di sazietà. Gli esperti consigliano di limitare le cene e gli aperitivi fuori casa a una volta a settimana.

Dopo questo breve vademecum, scopriamo altre tecniche che, malgrado le numerose perplessità da parte degli scettici, propongono delle soluzioni per eliminare i chili in eccesso!

Metodi alternativi per dimagrire senza dieta.

Escludendo l’alimentazione e i comportamenti quotidiani, quali altre vie si possono tentare per dimagrire senza dieta? Vediamo insieme alcune delle tecniche più gettonate:

  • C’è chi sostiene che con l’agopuntura sarebbe possibile controllare l’ansia e il conseguente stimolo della fame! Sai in che consiste questa branca della Medicina Tradizionale Cinese? Si applicano degli aghi sottilissimi sullo sterno e sull’orecchio (due sul lobo e due sulla cartilagine) e in questo modo si si riuscirebbe a dimagrire. In realtà, però, lo scetticismo nei confronti di queste pratiche è tanto: bisogna impegnarsi con la mente in modo razionale, nulla si ottiene senza la forza di volontà!

Approfondisci i benefici dell'agopuntura.

  • Ci sono poi gli ultrasuoni, cioè onde sonore ad alta frequenza in grado di aggredire i tessuti colpiti dalla cellulite. Esse aumentano la temperatura del corpo in una determinata zona, permettendo l’afflusso di sangue e il deflusso della linfa che costituisce il tessuto cellulitico. Si tratta, quindi, di un metodo localizzato e specifico per l’inestetismo della cellulite.

  • Secondo il metodo psicosomatico dello psichiatra Raffaele Morelli, il dimagrimento sarebbe solo una questione di testa: infatti, il cibo è molto spesso una valvola di sfogo per le ansie o un modo per non annoiarsi o colmare l’insoddisfazione! Di conseguenza, si riesce a dimagrire solo dopo aver placato gli stati ansiosi o combattuto la noia o dopo aver appagato un desiderio nascosto, con il supporto della terapia.

Se qualcuno di questi metodi ti interessa particolarmente, ti invitiamo a consultare un professionista del settore per ottenere tutte le informazioni che ti occorrono!

Questa semplice guida per dimagrire senza dieta è arrivata al termine! Tutte le indicazioni qui raccolte ti saranno sicuramente utili, ma non dimenticare che, per ottenere un buon risultato, è opportuno rivolgersi comunque a professionisti qualificati, affinché ti aiutino a perdere peso conservando un ottimo stato di salute.

Perché non cominciare subito a impegnarti per il tuo benessere?

Supervisione: Maria Grazia Cariello Collaboratori:Dott.sa Valentina Coviello (Biologa) - Dott.sa Luigia Torrusio

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Dimagrire senza dieta"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...