Digestione difficile.

La digestione difficile è un disturbo particolarmente diffuso. Approfondiamo le cause, i sintomi che la caratterizzano e soprattutto i possibili rimedi che possono essere messi in pratica per tornare a digerire tranquillamente.

Digestione difficile

Cos'è e come funzione la digestione?

La digestione è quel processo meccanico e chimico che trasforma i cibi che mangiamo in sostanze più semplici e quindi più facilmente assimilabili dal nostro organismo. Tale processo parte dalla bocca per poi passare per lo stomaco e arrivare all’intestino. Attraverso le pareti intestinali i principi contenuti nei cibi ingeriti (glucosio, vitamine, proteine ecc.) vengono assorbiti dal sangue. Tutto ciò che invece non è utile per il corretto funzionamento del nostro organismo continua a procedere nel tratto intestinale fino ad essere espulso attraverso le feci.

A cosa è dovuta la digestione difficile?

La digestione difficile, anche detta dispepsia, è causata da un cattivo funzionamento del tubo digerente (bocca, esofago, stomaco e intestino) che non tratta come dovrebbe gli alimenti assorbiti, a causa di carenza di determinate sostanze,  quali enzimi, salivari, acido gastrico e bile. Tra le cause più frequenti che provocano una digestione difficile troviamo:

  • Scarsa masticazione dei cibi prima di ingerirli.
  • Cattivo stato dei denti.
  • Scarsa salivazione.

I sintomi.

I sintomi più comuni con i quali si manifesta la digestione difficile sono:

  • Mal di stomaco.
  • Flatulenza (eccessiva sintesi di gas a livello gastrointestinale che porta ad una eccessiva emissione di essi dal retto).
  • Cambio di abitudini evacuatorie.
  • Diarrea.
  • Bruciore di stomaco.
  • Vomito.
  • Debolezza.
  • Dimagrimento e perdita di peso.

Possibili rimedi alla digestione difficile.

La prima cosa da fare da parte di chi soffre di problemi di digestione difficile è certamente quella di individuare in maniera precisa i sintomi e di riferirli ad un medico specialista dell’apparato digerente, il quale dopo un'accurata visita delle parti interessate, dalla bocca all'intestino, esofago e stomaco, e l'esame di analisi specifiche, come quelle delle feci, urine, sangue ed eventualmente della gastroscopia, assegnerà la cura farmacologica da seguire.

Ciò premesso, esistono comunque una serie di regole alimentari da seguire, che contribuiscono a prevenire e contrastare la digestione difficile.

Alimenti consentiti.

Seguire un’alimentazione corretta in cui si prediligono alimenti come latte, yogurt, carni bianche, pesce e formaggi magri,  verdure cotte, carciofi, cavolo, ortiche, patate (preparati con cotture salutari al vapore o bollitura) banane e succhi di frutta ad eccezioni di frutti troppo acidi come pompelmo o altri agrumi, rappresenta il presupposto indispensabile per contrastare la digestione difficile.

Consumare tisane a base di arancia amara, anice stellato, menta piperita ed alloro aiuta a combattere la digestione difficile donando anche una piacevole sensazione di sollievo e di coccola per il proprio benessere. Anche finocchio e carbone vegetale sono sostanze utilissime per la digestione difficile e in particolare per aerofagia e flatulenza. Per lo scopo, si consigli infine di consumare  preparati a base di liquirizia e calendula.

Alimenti da evitare.

Gli alimenti da evitare sono tutti quegli  troppo grassi o conditi in maniera esagerata (sotto sale, sott’olio, ecc), bevande alcoliche, the, caffè, bevande gasate e bibite ghiacciate. Frutti troppo acidi come limoni, arance, pompelmi, frutta secca e spezie.

Consigli e suggerimenti:

  • E’ molto importante stabilire e rispettare gli orari dei pasti, in quanto il disordine e le cattive abitudini, anche in termini di orari, contribuiscono a generare problemi di digestione.
  • Non stendersi subito dopo aver mangiato, concedersi una piacevole passeggiata dopo i pasti può risultare molto utile.
  • Non associare nella stessa pietanza proteine e amidi (ad esempio carne e patate) o proteine e proteine (carni e legumi).
  • In caso di nausea, ricorrere allo zenzero secco o fresco può aiutarci a provare sensazioni di sollievo.
  • In caso di sensazione di eccessivo gonfiore e pesantezza aiutarsi con un preparato a base di bicarbonato e limone (in piccolissime dosi).
  • Non fumare, o, se proprio non ci si riesce, non superare le tre-cinque sigarette al giorno.
  • Cercare di condurre una vita il più possibile serena, evitando stress, ansia, paure e tensioni di ogni genere.
  • Effettuare sport, o comunque un minimo di  attività fisica.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Digestione difficile"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...