Dieta hcg: come funziona, cosa mangiare (menù), effetti collaterali.

Cos'è la dieta hCG e come funziona? Quanti chili si possono perdere? Quali sono gli effetti collaterali? Da un menù di esempio scopriamo gli alimenti che si possono mangiare, qual è la funzione dell’ormone della gravidanza per dimagrire e quali sono le controindicazioni di questa dieta.

Dieta hcg: come funziona, cosa mangiare (menù), effetti collaterali

    Indice Articolo:

  1. Come funziona?
  2. Cosa mangiare?
  3. Funziona per dimagrire?
  4. Vantaggi
  5. Rischi
  6. Effetti collaterali
  7. Approfondimenti

Che cos’è, e come funziona la dieta hCG?

La dieta hCG è un piano alimentare elaborato nel 1950 da un endocrinologo inglese che sosteneva che l’assunzione dell’ormone della gravidanza provoca: un aumento del metabolismo, un maggiore consumo di grassi depositati e una conseguente perdita di peso corporeo.

Questo piano alimentare prevede l’apporto di 500 Kcal al giorno, esercizio fisico blando e l’assunzione in varie forme dell’ormone da cui la dieta prende il nome.

Tale ormone può essere somministrato attraverso iniezioni o gocce sublinguali, anche se sempre più diffusi sono anche i prodotti omeopatici a base di hCG.

Ogni ciclo del trattamento può durare dai 26 ai 45 giorni e l’assunzione dell’ormone è prevista al mattino e alla sera per quasi tutto il periodo.

L’obiettivo principale di questo regime alimentare è la perdita del grasso localizzato in particolari zone del corpo, quali l’addome, le cosce, i glutei e la riduzione del senso di fame, per abituare ad un’alimentazione meno “esigente”.

Ma quando paliamo di ormone hCG a cosa ci riferiamo?

Cos’è l’hCG?

L’hCG è un ormone prodotto durante la gravidanza da quel tessuto che in seguito diventerà la placenta e la sua funzione principale è quella di stimolare il corpo luteo ad aumentare la produzione del progesterone, indispensabile per mantenere la muscolatura dell’utero abbastanza rilassata da permettere l’annidamento dell’ovulo. Un’altra funzione di quest’ormone, strettamente correlato al ruolo svolto nella dieta che porta il suo nome, è il rallentamento dell’attività intestinale che permette un più completo assorbimento dei principi nutritivi.

È comunemente chiamato “l’ormone della gravidanza” poiché è tra i più precoci marcatori rilevabili nelle urine in caso di fecondazione.

 Adesso entriamo nello specifico e vediamo oltre ai cicli di ormoni cosa prevede questo modello alimentare.

Cosa mangiare? Si possono assumere solo 500 calorie al giorno!

Una dieta che apporta solo 500 Kcal al giorno deve essere necessariamente molto restrittiva e gli alimenti da assumere devono essere precisi e limitati; in generale, la dieta hCG prevede un bassissimo apporto di grassi e carboidrati e l’assunzione in varie forme di alimenti altamente proteici. Detto ciò quali sono gli alimenti permessi e quelli vietati?

In questo tipo di dieta abbiamo visto che è necessario contare ogni caloria per non superare le 500 giornaliere. Tra gli alimenti permessi abbiamo:

  • Carne rossa e bianca;
  • Pesce e frutti di mare;
  • Frutta e verdura in particolare broccoli, spinaci, lattuga e pomodori;
  • The e caffè senza zucchero si possono assumere in quantità libere.

Mentre vanno aboliti, o quasi del tutto:

  • Carboidrati semplici e complessi sono quasi del tutto aboliti;
  • Formaggi sono esclusi dalla dieta;
  • Latte deve essere ridotto al minimo. 

Ma come può essere un esempio giornaliero di una dieta hCG?

Esempio di menù tipo: 

Ecco un classico esempio di un piano giornaliero per una dieta hCG può suddividersi in questo modo: 

Colazione: the o caffè senza zucchero con un cucchiaino di latte.

Pranzo: 100 g di manzo ed eventualmente un grissino.

Merenda: una mela.

Cena: spinaci lessi e una fetta di pane tostato.

 Esistono poi dei pasti “preconfezionati” che alcune aziende producono ad hoc per questo tipo di dieta e che possono essere consumati senza la necessità di pesare alimenti e preparare. Mentre un altro aiuto per non “sforare” con l’assunzione di calorie è rappresentato da condimenti particolari che non contengono Kcal, infine, per contrastare la monotonia classica di una dieta così restrittiva esistono dei ricettari appositi per la preparazione di pasti giornalieri che non devono superare le calorie previste.

Risultati della dieta con l’ausilio di ormoni, funziona per dimagrire?

I risultati di questi cicli di trattamento sono effettivamente visibili già dopo un paio di settimane, con un dimagrimento che può arrivare anche a 20 Kg: questo risultato è però attribuibile in primo luogo alla drastica diminuzione dell’apporto calorico giornaliero, del tutto insufficiente a soddisfare il fabbisogno minimo quotidiano; non sono infatti stati dimostrati gli effetti dimagranti dell’ormone in sé.

Potrebbe interessarti come seguire una corretta dieta ipocalorica che fornisca all'organismo tutti i necessari nutrienti.

È importante farsi seguire dal medico! 

L’ormone dovrebbe sempre essere prescritto da un medico in quanto è necessario che l’utilizzo sia costantemente monitorato e controllato, evitare dunque di acquistare il prodotto farmaceutico o erboristico sui vari siti specializzati che promettono un uso semplice e senza pericoli per la salute.

 A questo punto quindi non ci resta che emettere a confronto possibili benefici e controindicazioni di questo modello alimentare per poter valutare se valga la pena o meno seguirlo.

I vantaggi della dieta hCG: perdita di peso in breve tempo.

Ovviamente il vantaggio più importante della dieta hCG è la cospicua perdita di peso in un periodo molto breve, questo aiuta sicuramente ad affrontare meglio i sacrifici a cui si viene sottoposti con il regime alimentare in quanto i risultati sono ben presto visibili.

Secondo i fautori di questa, la perdita di peso è da riferirsi soprattutto:

  • Eliminazione di grasso corporeo accumulato soprattutto nella zona addominale;

  • Diminuzione della sensazione di appetito;

  • Miglioramento dell’umore;

  • Regolarizzazione del ciclo del sonno;

  • Maggiore energia durante la giornata.

Ma questo tipo di dieta può avere anche dei risvolti negativi con effetti collaterali. Vediamo quali sono.

I molteplici rischi.

Rischi ed effetti collaterali della dieta hCG

Come la maggior parte delle diete eccessivamente restrittive questa; ha parecchi effetti collaterali dovuti sia all’apporto calorico estremamente basso, sia all’assunzione dell’ormone della gravidanza.

Problematiche relative al basso apporto calorico della dieta.

Il basso apporto calorico non soddisfa pienamente il fabbisogno minimo giornaliero per avere un corpo sano.

Le problematiche legate all’apporto calorico sono:

  • Vitamine e sali minerali: a causa della ridottissima quantità di Kcal imposta viene ridotto anche l’apporto di vitamine e sali minerali indispensabili per la salute dell’organismo che quindi risulta indebolito e sofferente.
  • Calcoli e problemi cardiaci: seguendo un simile piano alimentare si aumenta il rischio di sviluppare calcoli alla cistifellea e squilibri degli elettroliti che possono provocare problemi cardiaci.
  • Bruciare massa muscolare: il basso apporto calorico non porta l’organismo a bruciare i grassi in eccesso, bensì la massa muscolare in quanto il corpo tende a recuperare le proteine dalla propria costituzione e in questo modo si abbassa ulteriormente il metabolismo basale.

In definitiva, l’apporto calorico per una dieta ipocalorica bilanciata non può mai essere inferiore al fabbisogno minimo poiché l’organismo ha bisogno giornalmente di una quantità di calorie necessarie per il funzionamento di tutti gli organi e tessuti.

 Vediamo invece quali sono le problematiche riguardanti l’assunzione dell’ormone hCG.

Effetti collaterali all’assunzione dell’hCG.

Gli effetti collaterali della dieta hCG possono essere causati anche (e forse principalmente) dall’assunzione dell’ormone.

Alcune di queste controindicazioni sono comuni sia a soggetti di sesso femminile che maschile e sono la presenza di emicranie, gastroenteriti, ansia e depressione.

  • Donne: nelle donne si viene a creare una situazione ormonale che l’organismo percepisce come una gravidanza e si possono dunque verificare l’ingrossamento delle ghiandole mammarie e la produzione di piccole quantità di latte; l’assunzione dell’ormone può inoltre causare cisti ovariche, irsutismo e una modificazione del tono della voce che potrebbe diventare più rauca.
  • Uomini: negli uomini gli effetti collaterali più comuni sono l’impotenza o il calo del desiderio sessuale, ginecomastia e pubertà precoce.

Nonostante ciò, in alcuni casi può esserci la necessità di un calo ponderale repentino per soggetti grandi obesi, con patologie particolari o che devono subire interventi chirurgici. In questo caso è possibile seguire una dieta basata sull’ormone a patto che chi la segue rimanga sotto stretto controllo di un medico, che controlli quotidianamente le funzioni dell’organismo al fine di evitare la malnutrizione e i gravi pericoli per la salute. 

Da un attento esame di benefici e controindicazioni di questo piano alimentare è chiaro come l’assunzione di un ormone per la perdita di peso non risulta essere la soluzione di elezione, è sicuramente più sano e meno pericoloso seguire un regime bilanciato con un apporto calorico idoneo e personalizzato.

Supervisione: Collaboratori: Dott.ssa Delia Belluccia (Biologa-Nutrizionista) - Dott.sa Alessia Paolini

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Dieta hcg: come funziona, cosa mangiare (menù), effetti collaterali"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...