Dieta estiva da spiaggia. Cosa mangiare? Alimenti, consigli e menù di esempio.

Mangiare bene e perdere peso in estate quando si è in spiaggia non è impossibile anzi. Scopri tutti i consigli degli esperti per perdere peso con alimenti pratici, veloci e freschi e senza rinunciare al piacere di un gelato mentre ci si abbronza sotto l’ombrellone!

Dieta estiva da spiaggia. Cosa mangiare? Alimenti, consigli e menù di esempio

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Cosa mangiare
  3. Menù di esempio
  4. Fa dimagrire?
  5. Consigli
  6. Approfondimenti

Dieta estiva: che caratteristiche deve avere?

La dieta estiva da spiaggia non è una dieta fai da te, ma una dieta equilibrata rielaborata da nutrizionisti e dietisti in relazione alle esigenze nutritive del nostro organismo e allo stile di vita nella stagione calda.

Questo regime alimentare tiene conto di tre fattori fondamentali:

  • la diminuzione dell’appetito. Con l’aumento del caldo la diminuzione dell’appetito è un fatto del tutto fisiologico: in estate il nostro corpo non ha bisogno di portare la temperatura corporea a molti gradi sopra quella esterna, come accade in inverno, per cui non ha bisogno di molta energia;
  • La vita da spiaggia. La necessità di portare con sé gli alimenti da consumare in spiaggia fa necessariamente ricadere la scelta su cibi facili da preparare e trasportare, come frutta e ortaggi;
  • Scoprire il corpo. La prova costume è una buona motivazione per rimettersi in forma o per mantenere la silhouette raggiunta.

Cosa mangiare in estate? Gli alimenti consigliati dagli esperti.

Gli esperti consigliano di evitare in estate il consumo di cibi grassi e troppo elaborati (fritture, ragù, carni grasse, dolci da pasticceria), e alimenti difficili da digerire (uova, insaccati, formaggi stagionati).

Vanno invece preferiti:

  • frutta: ricca di vitamine che favoriscono l’abbronzatura, di sali minerali che ricostituiscono il bilancio idrosalino del nostro corpo e acqua che disseta e rinfresca l’organismo.
  • Verdura e ortaggi, meglio se crudi: contengono fibre e aiutano a sentire prima la sazietà ma forniscono pochissime calorie. Inoltre, considerando che i vegetali sono ricchi di potassio che stimola la diuresi a livello renale, questa dieta aiuta a depurare l’organismo. Infatti, l’aumentata filtrazione renale consente all’organismo di espellere le tossine e le sostanze di scarto accumulate.
  • Yogurt: rifornisce l’intestino di fermenti lattici importanti per l’assimilazione delle vitamine e per il mantenimento del sistema immunitario.

Approfondisci i benefici dello yogurt.

  • Carne, pesce e latticini magri: fonti di proteine, ma con pochi grassi.

Per quanto riguarda i carboidrati complessi (pane, pasta, riso, farinacei) non andranno eliminati, ma soltanto limitati per compensare l’inevitabile assunzione di zuccheri provenienti dalla concessione, comunque non troppo frequente, di qualche gelato o ghiacciolo.

La dieta da spiaggia è una dieta versatile che prevede molte varianti, per cui oltre ad essere semplice da seguire permette anche di modificare il piano alimentare in base alle proprie esigenze. Vediamo una giornata tipo con le possibili soluzioni.

Colazione.
  •  Caffè o tè con dolcificante.
  • Due fette biscottate con una leggera spalmata di marmellata
  • un frutto oppure uno yogurt magro.

 

Spuntino a metà mattinata.
  • Un ghiacciolo o un succo di frutta.
Pranzo.
  • Un’insalata di verdure e ortaggi crudi (lattuga, pomodori, carote, cetrioli) o verdure grigliate (zucchine, melanzane).
  • 100 grammi di carne bovina in gelatina, oppure 100 grammi di bresaola, oppure 100 grammi di tonno al naturale, oppure 50 grammi di prosciutto cotto.
  • Un cucchiaino d’olio d’oliva.
  • Un pacchetto di crackers, oppure due fette di pancarrè, oppure 50 grammi di riso.
  • Un frutto.

Una volta a settimana è possibile sostituire l’intero pranzo con un gelato tipo magnum o cornetto e un frutto!

Spuntino pomeridiano.
  • Un ghiacciolo o un succo di frutta.
Cena.
 
  • Insalata di verdure e ortaggi freschi o verdure grigliate.
  • 150 grammi di petto di pollo o carne di vitello magra alla griglia, oppure 200 grammi di filetto di pesce (tonno fresco, merluzzo, orata, spigola..), oppure 100 grammi di mozzarella o 130 grammi di ricotta, oppure, una volta a settimana 2 uova sode.
  • Un cucchiaino d’olio d’oliva.
  • 100 grammi di patate lesse o 30 grammi di pane.

Importante è variare sempre con la scelta dei secondi delle verdure e della frutta.

Con gli alimenti proposti nello schema è possibile realizzare pratici piatti unici: mischiando il riso con gli ortaggi freschi e il tonno si ottiene una fresca insalata di riso, oppure farcendo 2 fette di pancarrè con il prosciutto crudo e le verdure grigliate si prepara un praticissimo toast da portare in spiaggia!

Questo piano alimentare fa dimagrire? Per chi è indicato?

La dieta da spiaggia funziona perché riduce la quantità di grassi e carboidrati introdotti; è un regime alimentare bilanciato, ma tiene conto anche delle esigenze di chi è in vacanza e non vuole rinunciare al fresco piacere di un ghiacciolo o una granita, cercando comunque di mantenersi in forma.

Essendo una dieta semplice ed equilibrata può essere seguita proprio da tutti:

  • per le donne: gli ortaggi e la frutta apportano notevoli quantità di vitamine e antiossidanti che aiutano la pelle a proteggersi dalle radiazioni solari favorendo l’abbronzatura. Inoltre, eliminando i grassi e i cibi salati, la dieta aiuta a combattere la cellulite causata da accumuli lipidici e ristagno di liquidi.
  • Per gli uomini: due fette biscottate in più a colazione e una porzione di frutta in più da inserire nell’arco del pomeriggio o dopo cena sono sufficienti a soddisfare la richiesta energetica maggiore dell’uomo.
  • Per gli anziani: più debilitati e soggetti a disidratazione, gli anziani traggono vantaggio dalla dieta estiva che è ideale per la presenza di elevate quantità di sali minerali e acqua apportati dalla frutta e dalla verdura.
  • Per i bambini: anche i bambini tendono a mangiare meno quando fa caldo ed è un errore forzarli a mangiare piatti caldi e pesanti. La dieta estiva è utile anche per i più piccoli perché disseta e rinfresca, ma per loro non è importante essere fiscali sulle quantità degli alimenti.

Consigli utili per ricavare i migliori benefici dalla dieta estiva.

Vediamo qualche consiglio per seguire al meglio la dieta da spiaggia.

  • D’estate si suda di più, quindi è importante tener presente che bisogna reintegrare l’acqua persa bevendo molto. Vanno evitate, invece, bevande gassate che rallentano la digestione o succhi di frutta troppo zuccherati e soft-drink: lo zucchero sottrae ulteriormente acqua all’organismo facendo avvertire ancora di più la sete.
  • Per perdere qualche chilo più facilmente e nel frattempo tonificare la muscolatura può essere utile fare un po’ di sano movimento: nuotare, passeggiare o dedicarsi a qualche gioco da spiaggia (ping-pong, pallavolo, acquagym).

L’estate è alle porte: seguendo i consigli degli esperti vi nutrirete meglio e arriverete in spiaggia con una forma invidiabile!

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Valentina Coviello (Biologa) - Dott.sa Elena Vicentini

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Dieta estiva da spiaggia. Cosa mangiare? Alimenti, consigli e menù di esempio"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...