Depilazione petto.

La depilazione del petto è una pratica che sta prendendo sempre più piede  tra gli uomini e non solo. I canoni estetici moderni infatti pretendono un corpo sempre più perfetto, privo di inestetismi e che sia bello non solo da vedere, ma anche da toccare.

Depilazione petto

Quindi, al di là della condivisione o meno di tale requisito estetico, andiamo ora a illustrare nel dettaglio i vari procedimenti per depilare il petto senza dover ricorrere al trattamento in un centro estetico.

Per prima cosa dobbiamo sottolineare la distinzione di procedura tra la depilazione del petto per i maschi e quella per le femmine; questa parte del corpo infatti è molto più delicata nelle donne che non negli uomini, quindi l’eliminazione del pelo, per non provocare danni alla salute, deve essere effettuata in maniera più garbata quando si tratta di un petto femminile.

Depilazione petto nelle donne.

Questa zona del corpo è raramente interessata da una fitta peluria nelle donne; troviamo per lo più peli solitari all’altezza della corona che circonda il capezzolo. Poiché si tratta di un punto molto vulnerabile, è assolutamente sconsigliata sia la depilazione a ceretta che a lama. Sarebbe addirittura preferibile non depilare questa zona, comunque se siete decise a eliminare i peli ci sono due metodi meno rischiosi.

Depilazione con forbici.

Il trattamento depilatorio con forbici non è doloroso né dannoso, anche se l’eliminazione dell’inestetismo non è duratura; dopo una settimana al massimo infatti, i peli saranno ricresciuti. Per questo metodo depilatorio vi occorre solo un paio di forbici piccole. Vediamo come procedere:

  • Impugnate le forbici con la vostra mano dominante.
  • Con l’altra mano prendete il pelo tra pollice e indice e posizionate le forbici alla base del pelo, il più vicino è possibile al poro pilifero e tagliate con un colpo secco prestando attenzione a non tagliarvi anche la pelle.
  • Ripetete questo procedimento fino a che non avrete eliminato tutti i peli.
  • A taglio ultimato applicate una crema idratante sulle mammelle.

Depilazione con pinzetta.

E’ un procedimento depilatorio consigliato a chi ha poca peluria sul petto. Il suo effetto è più duraturo rispetto a quello della depilazione con forbici, in quanto il pelo essendo estirpato dalla radice, ricresce all’incirca dopo 2-3 settimane. Si tratta però di un metodo abbastanza doloroso, proprio a causa della delicatezza sulla quale si interviene, ed quindi sconsigliato a coloro che hanno una soglia del dolore molto bassa. Per effettuare questo metodo di depilazione del petto vi occorre una pinzetta che possibilmente abbia la parte finale arcuata, per una migliore presa del pelo. Vediamo come procedere:

  • Prendete il pelo con la pinzetta il più possibile vicino alla radice, per evitare che il pelo si spezzi, e date uno strappo netto.
  • Ripetete questo procedimento sino a che tutto il petto non sarà privo di peli.
  • E’ possibile che la zona depilata si arrossi o irriti, quindi applicate una crema o olio ad azione lenitiva.

Consigli utili. State molto attente alla depilazione, poiché il petto è una zona molto molto delicata. Se sentite l’esigenza di eliminare i peli, anziché sottoporre regolarmente il petto a uno stress come la pinzetta, parlate col vostro medico curante e contattate un buon centro di epilazione definitiva con laser, che è la soluzione migliore al vostro problema.

Depilazione petto negli uomini.

Tutti gli uomini hanno una peluria più o meno fitta sul petto e per coloro i quali la considerano un inestetismo più che un segno di virilità, o per coloro che per motivi atletici devono essere glabri, esistono svariati metodi di depilazione, più o meno dolorosi, anche perché il petto del maschio è molto meno delicato di quello femminile.

Cominciamo col dire che per quanto riguarda l’uomo, la depilazione del petto può essere effettuata con tutti i metodi con i quali si fa la depilazione delle gambe, anche se è preferibile evitare la depilazione a crema, primo perché la zona da depilare è molto ampia, in quanto se sono presenti anche peli sulla pancia dovete eliminare anche quelli, e secondo perché il principio attivo delle creme depilatorie può irritare molto.

Depilazione a lama.

Questo trattamento estetico non è per nulla doloroso, è un metodo facile e veloce ma il suo effetto ha una durata che non supera la settimana e comporta l’ispessimento del pelo, quindi è consigliato solo in circostanze eccezionali. Può essere effettuato sia con lametta che con rasoio elettrico.

Procedimento con lametta.

Per depilare il petto con questo metodo avete bisogno di una lametta e di una schiuma apposita o di un detergente se siete sotto la doccia:

  • Spalmate sulla zona da depilare la crema o il detergente, iniziando dal punto limite in direzione contraria al pelo.
  • Passate la lametta su petto e pancia se avete peli anche lì e procedete sin quando non avrete ultimato tutta la zona. Ricordate di sciacquare la lametta sotto l’acqua corrente ogni volta che sarà piena di peli.
  • Lavate con abbondante acqua tiepida il petto per togliere i residui di schiuma e peli tolti.
  • Dopo la depilazione applicate una crema emolliente.

Procedimento con rasoio elettrico.

Per questo tipo di depilazione è necessario solo il rasoio elettrico:

  • Assicuratevi che la zona da depilare sia asciutta, eventualmente passate per sicurezza del talco.
  • Procedendo dall’alto verso il basso in contropelo passate il rasoio su tutto il petto finchè non lo sentirete liscio al tatto.
  • Spalmate una crema idratante quando avete terminato la depilazione.

Depilazione con ceretta.

Si tratta di un procedimento depilatorio molto efficace, che estirpa il pelo alla radice e quindi ha un effetto abbastanza duraturo, da tre settimane a un mese. E’ un ottimo metodo anche perché con l’andare del tempo, se la depilazione con ceretta è continua, indebolisce e dirada la peluria; l’unico contro è che è abbastanza doloroso.

Procedimento con ceretta a caldo.

La depilazione con ceretta a caldo è ottima per chi ha peli abbastanza resistenti, poiché il calore della cera dilata i bulbi piliferi e consente uno strappo facilitato del pelo. Per effettuarla dovete per prima cosa procurarvi della ceretta da riscaldare, disponibile in qualsiasi profumeria, un pentolino e una spatola. Come procedere:

  • Riscaldate la cera in un pentolino fino a che non la vedete liquida.
  • Per avere la sicurezza che la zona è asciutta passate del talco sul petto.
  • Dopo esservi assicurati che la cera non vi ustioni, partendo dall’alto verso il basso, spalmate su un lembo di petto con la spatola la cera nel verso del pelo.
  • Appena notate che la cera si è solidificata e ha inglobato i peli, date uno strappo deciso in contropelo.
  • Ripetete le operazioni di stenditura e rimozione della cera fino a che tutta la zona non sarà completata.

A depilazione ultimata si formeranno delle normalissime bollicine sulla cute. Massaggiate il petto con un olio lenitivo e l’irritazione passerà in poche ore.

Procedimento con ceretta a freddo.

La ceretta a freddo è un ottimo sistema di depilazione, un po’ più doloroso rispetto alla cera a caldo, ma più pratico poiché la cera è già pronta ed è più adatto a chi ha la pelle sensibile perchè l’assenza del calore evita la vasodilatazione.

Per prima cosa dovete procurarvi della ceretta, reperibile in un qualsiasi supermercato ben fornito, e delle strisce depilatorie che di solito sono vendute assieme alla cera stessa. Come procedere:

  • Fate riscaldare la cera in un forno a microonde per circa 30 secondi, oppure attaccatela al riscaldatore elettrico, se vi è stato fornito assieme alla cera; se si tratta di strisce con già la cera applicata è sufficiente sfregarle qualche minuto tra le mani o riscaldare con il phon.
  • Partendo dall’alto verso il basso stendete la cera in direzione del pelo.
  • Sempre in direzione del pelo applicate sulla cera la striscia depilatoria facendola aderire bene.
  • Prendete un’ estremità della striscia e date uno strappo deciso in contropelo. Ripetete questo procedimento su tutto il petto fino a che non sarà completamente depilato.
  • Applicate della crema lenitiva dopo la depilazione per ridurre l’irritazione.

Consigli utili.

I consigli riguardano soprattutto l'opzione per la depilazione a cera. Se non siete pratici di estetica è sempre meglio le prime volte farsi aiutare da una donna, di sicuro più competente.

Una volta terminata la ceretta e dopo aver applicato un unguento passate al setaccio il vostro petto alla ricerca di qualche pelo che non è venuto via ed estirpatelo con la pinzetta.

Per evitare l’incarnirsi dei peli, circa una settimana dopo la depilazione, ogni volta che fate la doccia passate sul petto un guanto di crine.

Ricordatevi di depilare anche la pancia almeno fino alla cintura del pantalone se avete peli anche lì, poiché sarebbe evidente che avete sottoposto il petto a un trattamento estetico. Più brutto di un uomo villoso è un uomo depilato a metà!

Cercate inoltre di evitare l’esposizione al sole il giorno dopo aver effettuato la ceretta, poiché il petto potrebbe irritarsi nuovamente.

Non va dimenticato poi che chi desiderasse risultati più duraturi delle tecniche di depilazione ed epilazione illustrata, può sempre decidere di ricorrere alla depilazione definitiva con il laser o la luce pulsata.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Depilazione petto"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...