Condroitina: cos’è? Dove si trova? Proprietà, controindicazioni ed effetti collaterali.

La condroitina è una sostanza che appartiene alla famiglia dei glicosamminoglicani e che nel nostro organismo ritroviamo a livello della cartilagine delle articolazioni. Essa stimola la rigenerazione della cartilagine ed aumenta la produzione del liquido presente nelle articolazioni, inoltre ha anche un effetto antinfiammatorio e stimola la sintesi del collagene. La ritroviamo in commercio sottoforma di integratore in compresse o come componente di gel da applicare localmente e può essere venduta pura o in associazione a glucosammina ed acido ialuronico

Condroitina: cos’è? Dove si trova? Proprietà, controindicazioni ed effetti collaterali

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Proprietà e benefici
  3. Controindicazioni
  4. Formulazioni e dosaggio
  5. Approfondimenti

Cos’è la condroitina?

La condroitina, meglio nota come condroitina solfato (o anche come condroitina A o condroitina solfato sodico), è una molecola appartenente alla classe dei glicosamminoglicani (sostanze formate da catene di zuccheri), che conferisce alla cartilagine capacità di resistenza alla compressione.

Curiosità.

Questa sostanza nel nostro organismo può essere formata da numerose catene di zuccheri, fino a 100, ed è solitamente associata a delle proteine.

Date le sue caratteristiche, la condroitina, spesso in associazione ad altri due componenti della cartilagine, quali acido ialuronico e glucosammina, viene venduta sottoforma di integratore per il trattamento di diversi problemi articolari.

Dove si trova questa molecola?

La condroitina solfato viene prodotta naturalmente dal nostro organismo e in particolare la troviamo a livello della cartilagine delle articolazioni e delle ossa, nella pelle, nella cornea e nelle arterie.

Oltre che nell’organismo umano, questa molecola è presente anche nelle cartilagini di pesci e squali e dei bovini; pertanto ne sono ricchi alimenti quali trippa, bollito e frattaglie.

Proprietà e benefici per la cartilagine e le ossa.

Secondo alcuni studi, la condroitina solfato assunta per via orale sembra avere molteplici proprietà rigenerative nei confronti della cartilagine e delle ossa.

In particolare:

  • stimola il metabolismo rigenerativo della cartilagine, facendo in modo che le cellule producano nuova cartilagine e rimuovano quella vecchia e consumata.
  • Stimola la sintesi del collagene, un altro componente della cartilagine che ne aumenta la resistenza.

Puoi approfondire i benefici del collagene.

  • Ha un'azione antinfiammatoria.
  • Riduce la produzione di acido urico.
  • Aumenta la produzione di liquido sinoviale (il liquido che si trova nelle articolazioni) facendo si che si abbia una maggiore lubrificazione delle articolazioni.

Utilizzi della condroitina.

Proprio per le sue proprietà, la condroitina si utilizza per il trattamento di:

  • diverse forme di osteoartrite, una patologia di natura infiammatorio - degenerativa che colpisce sia le ossa che le articolazioni.
  • Diverse forme di artrite infiammatoria autoimmune come l'artrite reumatoide o l'artrite psoriasica.
  • Per tutte le forme di artrosi.
  • Per le patologie degenerative della cartilagine.

Esistono controindicazioni ed effetti collaterali all’assunzione di condoitrina?

L'assunzione di condroitina non interagisce con altri farmaci o integratori, ma può comunque avere effetti avversi quali:

  • dolore a livello dell'epigastrio (cioè alla bocca dello stomaco) con sintomi simili a quelli del reflusso gastroesofageo.
  • Diarrea, nausea e dolori addominali.
  • Aumento della fluidità del sangue.
Attenzione!Dato che non vi sono informazioni sicure in merito, l’uso della condroitina è sconsigliato in gravidanza ed allattamento.

Forme commerciali e dosaggio.

La condroitina viene venduta comunemente sottoforma di integratori in compresse e i dosaggi variano in base alle diverse aziende farmaceutiche.

Alcuni studi, tuttavia, hanno messo in evidenza come 800 mg al giorno di condroitina possano effettivamente dare un beneficio in termini di riparazione di danni ossei e cartilaginei.

Gli integratori di condroitina in commercio possono essere:

  • puri, ovvero a base di sola condroitina solfato, solitamente in forma di compresse con dosaggi che vanno da 400 a 600 mg.
  • In associazione a glucosammina (utile in particolare per tutte le affezioni dei tendini), sottoforma di compresse o di gel da applicare localmente, con dosaggi variabili dei due principi attivi.
  • In associazione ad acido ialuronico, sottoforma di compresse o di gel da applicare localmente, con dosaggi variabili dei due principi attivi.

Affinché la cura faccia effetto è necessario che l'integratore venga assunto quotidianamente per un periodo di tempo di almeno due mesi, prima di ottenere un miglioramento in termini di riduzione del dolore.

Bisogna essere a conoscenza del fatto che…

La condroitina solfato utilizzata per realizzare gli integratori è di origine animale (proviene dalla cartilagine di bovino o dai pesci) e non vegetale, pertanto l'utilizzo di tali integratori non è adatto a soggetti vegetariani o vegani.

L’articolo ha uno scopo puramente informativo e non intende sostituire il parere del medico o altro specialista della salute.

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Margherita Mazzola (Biologa - Nutrizionista) -Dott.sa Francesca Vassallo

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Condroitina: cos’è? Dove si trova? Proprietà, controindicazioni ed effetti collaterali"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...