Come combattere lo stress.

Segue una pagina sullo stress, da cos'è a quali le cause che lo generano, da come si manifesta a come contrastarlo.

Come combattere lo stress

Cos'è lo stress?

Lo stress è una condizione che nella maggioranza dei casi è legata ad un accumulo di preoccupazioni per lavoro, famiglia, malattie e tutte le altre situazioni che può possono provocare tensione e che non ci sentiamo in grado di affrontare. Il meccanismo per cui nasce lo stress però è del tutto naturale infatti dipende da un meccanismo naturale di difesa dell’organismo.

Il corpo umano, per affrontare una situazione di pericolo esterna a cui è esposto, fa scattare uno stato di allerta che comporta il rilascio di adrenalina, una sostanza ormonale, nel circolo sanguino. Questa adrenalina fornisce all’ organismo un aumento di energia tale da permetterci di affrontare il pericolo.

Lo stress quindi fa parte della vita di tutti, ed in piccole quantità può considerarsi addirittura un fattore positivo, ma può diventare pericoloso per la nostra salute psicologica e fisica quando si protrae nel tempo, provocando malesseri a livello fisico e mentale.

Le cause.

Le cause che generano praticamente lo stress possono essere di natura mentale e psichica oppure di natura fisica, chimica e termica. In ogni caso con il perdurare di queste situazioni i fattori iniziano a sommarsi e influenzarsi a vicenda, creando un vero e proprio circolo vizioso.

Lo stress, in realtà, non è propriamente una conseguenza di una condizione esterna, ma uno stato mentale che nasce dentro di noi. Per questo motivo non è necessario che l’evento esterno sia molto intenso, poiché la tolleranza allo stress varia da persona a persona ed è quindi strettamente personale, per cui una condizione può essere stressante per delle persone e per altre no, in base alla sensibilità, all’esperienza e a come interpretiamo ciascuna situazione.

I sintomi dello stress.

Generalmente i sintomi causati dall’accumulo di tensione si manifestano a livello mentale e fisico e sono:

  • stanchezza costante;
  • facile irritabilità ed esaurimento;
  • ansia, depressione, nervosismo, repentini cambiamenti d’umore, confusione;
  • eccessiva autocritica, difficoltà a concentrarsi, a prendere decisioni, calo della memoria;
  • ansia per il futuro e paura del fallimento;
  • difficoltà nel parlare, reazioni impulsive, riso nervoso;
  • abuso di tabacco, alcol e droghe;
  • insonnia o al contrario troppo dormire;
  • aumento o diminuzione dell’appetito;
  • disturbi digestivi;
  • perenne mal di testa;
  • tachicardia;
  • lombalgia;
  • indebolimento del sistema immunitario;
  • crisi di pianto;
  • tensione muscolare, mal di schiena, mal di stomaco;
  • mani fredde o sudate, tremori; bocca secca.

Spesso la persona stressata cerca di fuggire dalla realtà attraverso l’uso di alcol o droga o con altri tipi di comportamenti disordinati. La persona stressata prova nella maggior parte dei casi un senso di frustrazione e apatia.

Cosa fare per contrastare lo stress.

La prima cosa da capire è che dovremmo sfogare e scaricare la tensione quotidianamente, altrimenti le diverse situazioni stressanti, anche se apparentemente risolte, si sommeranno alle precedenti, peggiorando e aggravando le situazioni future.

Infatti, al giorno d’oggi, spesso il rilascio di adrenalina non viene seguito da una giusta scaricata di energia. Per questo motivo è fondamentale il ruolo dell’attività fisica, dello sport e in generale di tutte quelle attività che tengono vivi la mente e il corpo e che ci permettono di scaricare la tensione.

In ogni caso, non bisogna eccedere, altrimenti anche l’attività sportiva potrebbe diventare un’altra causa di stress e fatica. Bisogna praticarla quindi in maniera serena e senza competizione.

In ogni caso possiamo imparare a combattere lo stress, modificando leggermente la nostra visione della vita a poco a poco senza apportare grandi cambiamenti in tempi brevi, sviluppando una consapevolezza riguardo le situazioni che ci provocano tensione.

Per lo scopo, possiamo  provare a seguire i consigli che seguono:

  • Se sentite di avere troppe cose da fare e pensiate di non poterle portare a termine, fate una cosa alla volta. Concentratevi su un unico problema, selezionando quelle che ritenete le vostre priorità e limitando le vostre attività, in modo da non sentirvi sovraccaricati, dandosi obiettivi che sapete di poter raggiungere. Non sforzatevi in maniera eccessiva per le piccole cose, ma date importanza solo a quelle più importanti. Non pretendete troppo da voi stessi, altrimenti vi sentirete frustati, ma siate meno rigidi e più flessibili, proponendovi aspettative realistiche, poichè nessuno è perfetto.
  • Affrontate ogni situazione sempre in maniera positiva e con ottimismo, convincendovi che sia possibile superarla.
  • Evitate reazioni violente o comunque estreme, cercate di ridimensionare il problema.
  • Cercate di dormire sufficientemente e con regolarità. Lasciate passare almeno due ore dalla cena, prima di addormentarvi. Ciò allevierà anche i problemi di digestione.
  • Tenete la mente occupata su altre cose, non rimurginate solo sui vostri problemi ogni tanto cercate di pensare agli aspetti positivi della vostra vita e se non ci riuscite provate ad aiutare gli altri, concentrandovi sui loro problemi vi aiuterà a vedere in modo più obbiettivo e distaccato la vostra situazione.
  • Evitate l’uso di medicine o l’abuso di alcol, che risolveranno solo apparentemente il problema o comunque limitatene le dosi.
  • Evitate per quanto possibile tutte quelle situazioni che vi conducono in tensione. Quelle inevitabili cercate di affrontarle e superarle con calma.
  • Oltre all’attività sportiva, praticate altre attività che vi rilassano come meditazione e yoga, ma anche cose più alla mano come ascoltare musica sul divano. Riposate e quando potete prendetevi una vacanza.
  • Un’alimentazione sana, evitando sigarette, caffè, alcolici o altri tipi di eccessi influiranno positivamente sul vostro livello psicofisico.
  • Imparate a dire no, prendendovi i vostri tempi e spazi.
  • Parlate con qualcuno delle vostre sensazioni. Ridete e se è necessario arrabbiatevi, senza mai reprimervi.
  • Mantenete pulito e ordinato il vostro spazio, vi darà un senso di tranquillità e sicurezza.
  • Cercate di condurre una vita regolare, poiché i cambiamenti generano stress. Fate le cose con calma, limitate le situazioni stressanti e riducete al minimo le rinunce. Fate quello che vi piace veramente fare.
  • Cercate di mantenere un equilibrio tra lavoro e vita privata. Concentratevi in ufficio, per poi liberarsi da questi pensieri e rilassarsi a casa.
  • Una vita di coppia appagante ha un effetto rilassante, quindi concedetevi del tempo per il vostro partner, godendo di momenti di pura felicità.
  • Infine se lo stress diventa eccessivo, ricorrete ad uno specialista.

Cibi per combattere lo stress

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Come combattere lo stress"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...