Citrullina: dove si trova?Proprietà, effetti, controindicazioni e dosaggio del viagra naturale.

La citrullina è un amminoacido naturale, sintetizzato nel nostro corpo, che vanta svariate proprietà e si trova in diversi alimenti. Ma quali sono i suoi effetti sull’organismo? Analizziamo in dettaglio le caratteristiche, le controindicazioni ed il dosaggio consigliato.

Citrullina: dove si trova?Proprietà, effetti, controindicazioni e dosaggio del viagra naturale

    Indice Articolo:

  1. Cos’è e dove si trova?
  2. Proprietà benefiche
  3. Formulazioni e dosaggi
  4. Controindicazioni
  5. Approfondimenti

Citrullina: cos’è e dove si trova.

La citrullina è un amminoacido sintetizzato a livello endogeno, ossia un composto prodotto dal nostro corpo e la sua funzione principale è l’eliminazione dei composti azotati di scarto sotto forma di urea, prende parte, infatti, alle reazioni di sintesi dell’urea che avvengono nel fegato.

La citrullina, ha anche altri importanti effetti:

  • è fondamentale per la sintesi dell’arginina, un amminoacido essenziale per la crescita muscolare e il recupero dell’energia dopo lo sforzo muscolare.

Puoi approfondire i benefici dell'arginina.

  • E’ un precursore dell’ossido nitrico (NO), una sostanza in grado di migliorare il flusso sanguigno favorendo l’apporto di ossigeno e nutrienti a tutti i distretti del corpo. A questa funzione, sembra essere correlato l’effetto positivo che la citrullina ha sull’erezione maschile. Infatti, attraverso la produzione di ossido nitrico, favorirebbe la circolazione del sangue nei “corpi cavernosi” strutture che, come spugne, riempendosi di sangue, permettono l’erezione. Tuttavia non ci sono abbastanza evidenze scientifiche che confermino questo effetto.

La citrullina, oltre che nell’organismo, si trova anche in alcuni alimenti:

  • Nel cocomero, dal quale fu isolata per la prima volta, nel cetriolo, nei meloni giallo e verde, nelle mele, in zucca e zucchine e in aglio e cipolla.
  • Tra i legumi, contenenti citrullina si annoverano i ceci e la soia,
  • Tra la frutta secca, sono le mandorle, le noci e le nocciole a contenerne di più.
  • Essendo un prodotto epatico si trova anche nel fegato degli animali e in minori concentrazioni, nel latte e nelle uova.
  • Piccole quantità di citrullina sono presenti anche nel cioccolato.

Viene anche commercializzato sotto forma di integratori, per sopperire ad eventuali carenze o per migliorare le prestazioni fisiche.

Le proprietà benefiche di questo amminoacido naturale.

Assumere una buona quantità di citrullina attraverso la dieta o, se necessario, con un’opportuna integrazione, permette di migliorare le prestazioni fisiche e mentali grazie ai benefici apportati.

Tra le sue proprietà abbiamo:

  • proprietà energizzanti: la citrullina, una volta ingerita e sequestrata nel fegato viene convertita in arginina che a sua volta svolge molte funzioni, tra queste, l’attivazione della gluconeogenesi, ossia la produzione di glucosio a partire dai depositi energetici epatici favorendo il recupero muscolare. Oltre all’arginina viene prodotto anche ossido nitrico che, attraverso l’aumento del flusso sanguigno, favorisce il miglioramento delle funzioni di tutti gli organi tra cui il cervello.
  • Per il bodybuilding: è di fondamentale importanza per chi pratica bodybuilding in quanto, l’aumento della massa muscolare, implica l’assunzione di una maggiore quantità di proteine che si traduce nel corpo, nella produzione di grandi quantità di composti azotati di scarto che si accumulano soprattutto a livello epatico. La citrullina favorisce la produzione di urea e di conseguenza, l’eliminazione delle sostanze di scarto dal fegato e dall’organismo in generale. Attraverso la produzione di arginina, favorisce la sintesi di proteine, costituenti della massa muscolare.
  • Per il sistema immunitario: l’amminoacido, attraverso la conversione in arginina stimola attivamente il sistema immunitario favorendo la proliferazione delle cellule T, specifiche della difesa immunitaria attive contro virus e batteri. Non a caso, uno dei segnali che può identificare una carenza di citrullina, è la comparsa frequente dell’herpes labiale, indice di una debolezza momentanea del sistema immunitario.
  • Viagra naturale: la teoria secondo la quale la citrullina sia un viagra naturale, non è supportata da evidenze scientifiche, tuttavia, questo amminoacido, si è dimostrato un valido aiuto nei casi di disfunzione erettile lieve. Studi statistici, hanno dimostrato che i soggetti che per lunghi periodi hanno assunto citrullina a dosaggi medio- bassi, (circa 3 mg al giorno) hanno avuto miglioramenti dell’erezione. Agirebbe attraverso la stimolazione del flusso sanguigno operata dal suo diretto precursore, l’ossido nitrico.
  • Per i capelli: gli amminoacidi come la citrullina sono fondamentali per la sintesi della struttura del capello. Stimolando la produzione di ossido nitrico, favorisce il nutrimento e l’ossigenazione dei bulbi dei capelli favorendone la crescita.

Quali sono le formulazioni e i dosaggi corretti?

Un’alimentazione sana ed equilibrata, soddisfa pienamente il fabbisogno quotidiano di citrullina, tuttavia, in caso di carenze dovuta per esempio a malassorbimento intestinale, o nel caso dei bodybuilder, si può ricorrere all’uso degli integratori di citrullina.

In commercio ne esistono diversi, vediamone alcuni:

  • citrullina in polvere: viene utilizzata soprattutto dagli sportivi e può essere con o senza aroma. Una confezione da 500 grammi ha un costo pari a circa 33 euro. Il dosaggio minimo è pari a 6 grammi al giorno e non può superare i 15 grammi/die.
  • Citrullina in compresse: anch’essa utilizzata specialmente dagli sportivi e ha un costo pari a 25,00 euro circa la confezione da 120 capsule. Il dosaggio è pari a 4 capsule al giorno. Per migliorare l’erezione, i dosaggi da utilizzare sono molto più bassi, non devono superare i 3 grammi al giorno.

Per chi è controindicata la citrullina.

L’assunzione di citrullina sotto forma di integrazione, non è adatta a tutti, pur essendo un prodotto naturale, viene controindicata nei seguenti casi:

  • in caso di patologie epatiche: alte dosi possono sovraccaricare il fegato danneggiandolo se già scompensato da altre patologie.
  • In caso di gotta: porta alla formazione di urea e di conseguenza comporta la formazione di acido urico, un effetto deleterio per chi soffre di iperuridicemia (gotta) in quanto ne peggiora i sintomi.
  • In gravidanza e allattamento: la citrullina va evitata nel periodo della gestazione e durante l’allattamento in quanto, in questi periodi, le proteine e i nutrienti all’interno del corpo devono essere finalizzati all’accrescimento di un nuovo organismo e quest’ultima interferirebbe. Inoltre, durante la gravidanza si assiste ad una fisiologica vasodilatazione cutanea che l’assunzione di citrullina aumenterebbe ulteriormente causando gonfiori, edemi e vene varicose agli arti inferiori e pressione bassa. 

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Valentina Coviello (Biologa) - Dott.sa Roberta de Martino

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Citrullina: dove si trova?Proprietà, effetti, controindicazioni e dosaggio del viagra naturale"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...