Cereali senza glutine: quali sono? Elenco, calorie e benefici dei cereali per celiaci

Quali sono i cereali senza glutine? Quali le loro caratteristiche in termini di nutrienti e calorie. Approfondiamo tutti gli aspetti, i benefici che possono apportare al nostro organismo e gli eventuali contro dei cereali adatti a chi soffre di celiachia.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Quali sono? 
  3. Benefici
  4. Controindicazioni

I cereali senza glutine: caratteristiche.

I cereali senza glutine, adatti all’alimentazione dei celiaci, hanno la caratteristica di possedere elevate concentrazioni di carboidrati, al pari degli altri cereali come il grano, ma, a differenza di quest’ultimo, non possiedono le proteine che formano il glutine.

Cos’è il glutine?

Si tratta di una molecola proteica presente in alcuni cereali in grado di conferire elasticità all’impasto formato con una farina contenente glutine e l’acqua. Per cui, più una farina contiene glutine più il suo impasto sarà tenace e adatto a lunghe lievitazioni. La maggior parte dei prodotti da forno, la pasta e i dolci vengono realizzati con farina di frumento che contiene glutine. Il glutine è contenuto anche in altri cereali come il farro, l’orzo, l’avena e il kamut. Tuttavia esistono in commercio molti prodotti per celiaci contraddistinti dal simbolo della spiga sbarrata.

 La celiachia.

La celiachia è una malattia che, nei soggetti predisposti geneticamente, si traducenell’innesco di un’infiammazione di intensità variabile dell’intestino a seguito dell’ingestione di alimenti contenenti glutine. I sintomi più comuni sono:

  • Diarrea.
  • Dolori addominali.
  • Dimagrimento e macchie cutanee.
  • Sintomi che compaiono dopo aver ingerito glutine, questo rende necessario la completa eliminazione di tutti gli alimenti che ne contengono dalla dieta.

La natura offre diverse alternative prive di tale molecola:

Elenco dei cereali naturalmente privi di questa molecola.

I cereali che sono naturalmente privi di glutine sono:

Gli pseudocereali.

Accanto ai cereali senza glutine, troviamo frequentemente in commercio anche gli “pseudocereali” senza glutine, adatti all’alimentazione del celiaco e molto simili per valori nutrizionali e caratteristiche ma appartenenti a specie botaniche differenti:

Quali sono i benefici dei “senza glutine”?

I cereali senza glutine, sono ricchi di energia, di fibre e di sali minerali e sono una valida alternativa al grano per i seguenti motivi:

Attenzione alle controindicazioni.

Come tutti gli alimenti, anche i cereali senza glutine se mangiati in eccesso, possono avere delle controindicazioni:

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Valentina Coviello (Biologa) - Dott.sa Roberta de Martino