Camminare in gravidanza.

Una guida informativa sul ruolo e l'importanza del camminare in gravidanza, insieme ad una corretta alimentazione ed un sano stile di vita.

Camminare in gravidanza

La gravidanza, sebbene sia un periodo molto particolare che rivoluziona il corpo e la vita della donna è in realtà un processo del tutto naturale che soprattutto oggi, grazie alle conoscenze e all’informazione, nonché alle migliorate condizioni di vita, può essere vissuta in completa serenità permettendo alla donna di continuare a svolgere tutte le normali attività della routine quotidiana, almeno fino al settimo mese.

Perchè camminare in gravidanza.

Una rilassante e lunga passeggiata comporta benefici dal punto di vista cardiovascolare e dell’ossigenazione, aiuta a tonificare i muscoli dell’addome e delle gambe. Benefici utili per attenuare alcuni dei disturbi tipici della gravidanza come il gonfiore alle mani ed ai pedi, i dolori alla schiena etc. Il  camminare è un’attività priva di pericoli ed è uno dei sistemi più semplici per cominciare a fare movimento, soprattutto per le donne non abituate a fare sport, per le quali diventa importante dosare la fatica, in modo da aumentare la resistenza allo sforzo. Anche per le donne  già solite a fare sport diventa necessario prendere atto dei cambiamenti del proprio corpo.

Camminare in gravidanza: i primi 3 mesi.

In questa prima fase di gravidanza  bisogna cercare di combattere la pigrizia ed i possibili disturbi come nausee etc e cercare di camminare almeno 20-30 minuti al giorno, magari all’ora del tramonto o al mattino presto, iniziando con camminate brevi a passo lento, soprattutto per le donne non abituate allo sport, per poi accelerare l’ andatura fino a raggiungere un passo relativamente svelto. E’ fondamentale portare sempre dietro dell’acqua naturale da bere per far fronte alle disidratazioni che possono sopraggiungere e che potrebbero provocare contrazioni, anche se si è solo all’inizio bisogna sempre ricordare che questa è una delle fasi più delicate per il feto e quindi non bisogna mai sforzarsi troppo.

Camminare in gravidanza: il secondo trimestre.

Col passare del tempo, il pancione aumenta e tale naturale metamorfosi potrebbe comportare un andamento un po’ impacciato, perciò bisognerà prestare più attenzione ad un qualcosa che in passato era naturale come il mantenere una corretta postura. Durante le passeggiate, bisogna cercare di tenere il mento alto ed eretto, le natiche strette in concomitanza delle spalle per evitare l’oscillazione della schiena. Guardare sempre d’avanti e respirare profondamente. Per mantenere meglio l’equilibrio e far lavorare un po’ tutto il corpo si possono ondeggiare le braccia mentre si cammina. A partire da questa seconda fase, l'ideale   sarebbe passeggiare con il proprio compagno o magari con un amica dato che si è maggiormente vulnerabili.

Camminare in gravidanza: il terzo trimestre

Questo è il periodo in cui il corpo cambia più velocemente, perciò bisogna cercare di essere più accondiscendenti con se stesse e non sforzarsi troppo. Camminare è comunque importante come anche il mantenere il ritmo fino a quando ci si riesce, ma si può anche ridurre un po’ il tempo dedicato alle passeggiate, anche solo un quarto d’ora di cammino, può andar bene. In questa fase è ancora più importante cercare di passeggiare sempre in compagnia ed inoltre fermarsi immediatamente se si dovesse avvertire uno dei seguenti sintomi: perdite ematiche vaginali, dolore muscolari diffusi, gonfiore ai polpacci, apparente fuoriuscita di liquido amniotico o contrazioni.

Consigli e suggerimenti.

Molto importante è la scelta dell’abbigliamento. Optare per abiti in cotone traspiranti d’estate e tute da ginnastica felpate d’inverno.

Porre molta accortezza alle scarpe: sceglierle ergonomiche, magari di mezzo numero più grandi, per far fronte alla normale crescita o gonfiore dei piedi, in modo da evitare di starci stretta.

Cercare di evitare di camminare nelle ore più calde della giornata nel periodo estivo ed in quelle più fredde nel periodo invernale.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Camminare in gravidanza"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...