Brufoli sottopelle: cause e rimedi

Parliamo di brufoli sottopelle, delle principali cause e dei migliori rimedi naturali, cosmetici e farmacologici. Semplicissimi da riconoscere, perché accompagnati dal caratteristico gonfiore sottocutaneo, possono davvero insorgere nei soggetti più svariati e risultare, a volte, particolarmente difficili da contrastare!

    Indice Articolo:
  1. Come si presentano?
  2. Cause
  3. Zone colpite
  4. Rimedi
    1. Consigli utili
    2. Rimedi naturali

Come si presentano i brufoli sottopelle.

In genere i brufoli si presentano come bollicine arrossate che possono terminare o meno in una protuberanza bianca, che altro non è che pus accumulato in uno specifico poro della pelle. A differenza dei brufoli esterni, che si presentano appunto con la classica “punta bianca”, in quelli sottopelle il pus rimane inglobato in una sacca interna. In questi casi l’epidermide non viene lesionata e l’infiammazione non riuscendo a trovare una via di sfogo, rimane sottocutanea.

Così, i brufoli sottopelle possono presentarsi al tatto come delle imperfezioni, prendere la forma di papule o piccole cisti, o diventare infine punti neri.

Spesso non sono visibili esternamente ma se ne percepisce l’esistenza solo perché la cute sovrastante ad essi tende ad arrossarsi e/o a screpolarsi.

In altri casi li percepiamo, invece, perché possono portare prurito all’inizio ed al termine dell’infiammazione ed essere particolarmente dolorosi in fase di infiammazione acuta.

La loro dimensione può variare: possono essere molto piccoli e percepibili solo al tatto, ma anche molto grossi, duri o dolorosi.

Quando si sfiammano, infine, non è detto che scompaiano del tutto: possono rimanere, seppur rimpiccioliti e tendenzialmente non più fastidiosi.

I punti neri (o Comedoni) sono un’altra tipologia di brufoli sottopelle: si presentano proprio come dei puntini neri sulla pelle, colpiscono in modo particolare il naso, la fronte, le guance, la schiena e le orecchie.Sono asintomatici e quando ne svuotiamo uno, solitamente viene espulso del materiale dalla forma di un piccolo capello giallastro, nero all’estremità esterna.

Cause principali della loro formazione.

La formazione dei brufoli sottopelle può essere causata da una serie di fattori, a volte concomitanti. In particolare:

Quali sono le zone del viso e del corpo più colpite da brufoli sottocutanei?

Ci sono delle zone che sembrano essere bersagli prediletti dei brufoli sottopelle: zone che invece desidereremmo ne fossero totalmente prive:

I rimedi più efficaci contro gli inestetismi sottopelle.

Bisogna gestire i brufoli che si hanno in base all’effettiva gravità con cui si presentano. Avere un brufolo ogni tanto è normale, tutti noi ci siamo passati e solitamente dopo qualche giorno vanno via in modo spontaneo senza recarci danni.

Quando però i brufoli non rappresentano unicamente un difetto cutaneo, ma divengono dei problemi importanti per la salute della nostra pelle e del nostro benessere globale, allora è bene attivarsi per comprendere i motivi che stanno alla base dello sfogo e per prendere le contromisure adeguate.

E’ preferibile rivolgersi ad un dermatologo di fiducia, evitando cure fai da te con cui spesso è facile ottenere effetti opposti a quelli desiderati, in particolare nei seguenti casi:

Esistono anche rimedi naturali per combattere i brufoli sottopelle, scopri quali!

Consigli per evitare la formazione dei brufoli.

Fortunatamente molti di noi si scontrano solo con casi rari o sporadici di brufoli sottopelle o, in ogni caso, con fenomeni gestibili autonomamente.

E in questo caso, come comportarsi?

Possiamo tenere a mente delle semplici regole che, messe in atto quotidianamente, possono dare sollievo alla nostra pelle e contribuire all’ eliminazione dei brufoli anche sottopelle. E’ importante non pretendere che nell’arco di poco tempo la pelle appaia liscia come una pesca, ma impegnandosi giornalmente si possono ottenere ottimi risultati.

  • Tenere un’alimentazione corretta e bilanciata: consumare frutta, verdura e acqua nelle quantità consigliate, permette di mantenere idratata la pelle dall’interno. In caso di pelle particolarmente secca è bene aiutarsi anche con creme specifiche idratanti.

  • Evitare prodotti per la pelle privi di oli, dai trucchi ai detergenti.

  • Intolleranze alimentari: è opportuno verificare se si hanno eventuali intolleranze alimentari ed evitare accuratamente i cibi che le provocano. Infatti le sostanze che il nostro organismo non tollera al meglio, possono essere causa anche di sgradevoli sfoghi cutanei.

  • Gestire lo stress: è ormai risaputo che lo stress può essere causa scatenante della formazione di brufoli. Dunque, nei limiti del possibile, sarebbe buona abitudine cercare di limitare lo stress, almeno nella quotidianità.

  • Igiene e detersione: È importante lavare il viso almeno 2 volte al giorno, utilizzando prodotti specifici se necessario, che contemporaneamente risultino efficaci ma delicati per evitare di ottenere l’effetto opposto a quello desiderato.

  • Non abusare di alcol e farmaci: Entrambe queste categorie possono indurre degli scompensi nell’organismo ed è quindi opportuno limitarne l’uso alle situazioni che li rendono realmente necessari.

Come comportarsi alla comparsa dei brufoli sottopelle: i vari casi possibili.

Depilarsi e struccarsi: due operazioni semplici ma fondamentali! 

A quanti sarà capitato di fare la barba, di utilizzare delle creme depilatorie o fare la ceretta e da lì a poco vedersi spuntare dei brufoli sottopelle? E’ una cosa estremamente comune ed è proprio dovuta a piccoli processi infiammatori che interessano i bulbi piliferi di quella parte di epidermide.

Possiamo provare certamente a limitare gli effetti di attività come le depilazioni. E’ bene disinfettare e contemporaneamente idratare la zona che viene stressata da agenti o traumi esterni.

Dopo aver utilizzato il rasoio è idoneo applicare dopobarba o creme idratanti e rinfrescanti.

E’ infine possibile, soprattutto dopo le cerette, momento in cui la pelle è estremamente infiammata, irritata ed arrossata, fare degli impacchi con acqua e acido borico, in modo da disinfettare la zona e cercare di evitare che si formino delle cisti sottocutanee o che si infiammino delle ghiandole sebacee.

E a quante capita di rientrare tardi la sera, non aver voglia di struccarsi e mettersi a letto a dormire col trucco della giornata ancora sul viso? Grande errore! Il trucco, infatti, andrebbe innanzitutto eliminato ogni 7-8 ore per permettere alla pelle di respirare ed essere nuovamente idratata e va sempre eliminato prima di andare a letto per evitare che tramite l’otturazione dei pori acceleri o inneschi processi infiammatori o infettivi.

Rimedi della nonna e alleati naturali: miti da sfatare e conoscenze da consolidare.

E’ facile ricevere consigli da parte di amici e conoscenti per curare i brufoli autonomamente. In realtà molte tecniche sono inutili e rischiano di danneggiare ulteriormente la nostra pelle. Ad esempio alcuni dei rimedi più consigliati per i brufoli esterni si rivelano totalmente inefficaci quando si tratta di inestetismi sottocutanei come ad esempio l’applicazione del dentifricio per farli seccare o quella del limone per disinfettarli.

Anche il sale è uno dei rimedi della nonna più discussi. In molti provano a fare degli impacchi, solitamente la notte, per svegliarsi al mattino con la pelle ancora più arrossata, infiammata, se non addirittura escoriata!

Ecco invece cosa ci può far bene e ci può aiutare nel trattamento dei brufoli sottopelle:

Un rimedio fai-da-te per tutti i tipi di pelle: maschera purificante alla farina d’avena contro i brufoli sottopelle!

Essendo efficace, ma molto delicata, tanto da essere uno degli ingredienti principali nei detergenti per bambini, può essere usata tranquillamente come ingrediente principale per preparare una profumatissima maschera purificante! (Va bene anche per combattere i punti neri)

Ingredienti:

  • Farina d’avena 150 gr

  • Acqua q.b. (se è possibile, distillata)

  • 2/3 gocce di olio essenziale di lavanda

È sufficiente mescolare insieme tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un composto omogeneo. Nel caso in cui si abbia una pelle particolarmente impura, è bene aggiungere anche due gocce di olio essenziale di tea tree; o due di camomilla se si ha la pelle particolarmente delicata.

Tenete in posa dai 10 ai 20 minuti, risciacquate delicatamente con acqua fredda e aceto di mele per far restringere i pori e procedete con la vostra idratazione quotidiana!

Come abbiamo visto, i brufoli sottopelle sono una manifestazione alquanto fastidiosa, ma è possibile debellarli o tenerli sotto controllo per mantenere una pelle sana, ben detersa e idratata.

Basta seguire una serie di piccoli accorgimenti quotidiani nel nostro stile di vita globale.

Supervisione: Collaboratori: Silvia Barcellona