Ananas: proprietà, calorie e valori nutrizionali del frutto brucia grassi.

L'ananas ha davvero un'azione brucia grassi? Scopriamo proprietà, valori nutrizionali e calorie di questo frutto e cerchiamo di capire se è vero che, inserito nelle proprie abitudini alimentari, può aiutare a dimagrire senza ricorrere a regimi estremi quali la dieta dell'ananas!

Ananas: proprietà, calorie e valori nutrizionali del frutto brucia grassi

    Indice Articolo:

  1. Calorie e valori nutrizionali
  2. Proprietà terapeutiche
  3. Brucia grassi nella dieta
  4. Controindicazioni
  5. Proprietà cosmetiche
  6. Approfondimenti

Valori nutrizionali e calorie dell’ananas: perché fa bene?

L’ananas, denominato anche ananasso, è un frutto originario dell’America meridionale, presente sul mercato tutto l’anno ma migliore da giugno a dicembre, dalle molteplici proprietà. Prima di illustrarle può essere utile dare delle indicazioni sulla composizione generale dell’ananas, anche per meglio comprendere quali sono le sostanze contenute al suo interno che lo rendono così salutare.

Ananas calorie e valori nutrizionali

Formato per il 90 % da acqua, è ricco di calcio, fosforo, zuccheri semplici, potassio, vitamina A e vitamina C.

Valori nutrizionali per 100 gr.

  • Kcal: 40

  • Proteine: 0,5 g

  • Carboidrati:10 g

  • Zuccheri:10 g

  • Fibre: 1 g

  • Sodio: 2 mg

  • Potassio: 250 mg

  • Calcio: 17 mg

  • Fosforo: 8 mg

  • Ferro. 0,5 mg

Il principio attivo da cui derivano molti benefici di questo frutto: la bromelina.

La bromelina è il più importante e polivalente principio attivo dell’anans. Quest’enzima è in grado di trasformare alcune proteine in aminoacidi e per questo motivo viene utilizzato molto di frequente in ambito farmaceutico, soprattutto nelle terapie antinfiammatorie.

In alcuni casi la bromelina risulta essere più efficace rispetto ad altri farmaci tradizionali in quanto è meno invasiva e meno dannosa per lo stomaco.

In particolare è consigliata, per la sua azione antitrombotica, nei soggetti con problemi legati al sistema cardiocircolatorio.

In relazione al campo alimentare, la bromelina ha una notevole azione diuretica e può contribuire ad accelerare il metabolismo favorendo la digestione.

Per approfondire puoi leggere i consigli efficaci per accelerare il metabolismo e perdere peso più facilmente.

Proprietà terapeutiche del frutto: un aiuto per colesterolo, diabete, stipsi ed infiammazioni.

Proprietà benefiche dell'ananas

Come abbiamo già accennato l’ananas ha tante proprietà utili che agiscono a beneficio di diversi organi e come cura e palliativo di disparate patologie.

Meglio mangiarlo crudo che cotto!

Una cosa importante da dire però è che le proprietà benefiche dell’ananas perdono la loro azione nel momento in cui vengono a contatto con il calore, motivo per cui tutte le proprietà qui elencate non vanno considerate per pietanze cotte a base di ananas, come ad esempio il pollo all’ananas in agrodolce o il risotto all’ananas, ma per pietanze crude come ad esempio un’insalata con ananas a tocchetti o un antipasto di ananas e prosciutto.

Colesterolo e diabete. L’ananas espleta importanti azioni che mirano a tenere sotto controllo non solo i valori glicemici ma anche quelli relativi al colesterolo. Tenendo presente la tabella dei principi nutrizionali contenuti nell’ananas possiamo notare come la concentrazione minima di zuccheri e carboidrati renda l’ananas un frutto molto adatto a chi soffre di diabete. Inoltre la ricca presenza di fibre in esso contenute riduce l’assorbimento del colesterolo nel sangue, impedendo così un accumulo di colesterolo cattivo causa di serie e talvolta gravi patologie. Si consiglia sia in caso di diabete che di colesterolo di assumere almeno 100 grammi di ananas fresco al giorno. E’ meglio prediligere il frutto piuttosto che il succo, in quanto quest’ultimo essendo quasi privo di fibre, favorisce l’innalzamento dell’indice glicemico.

Stipsi. Va poi ricordato che le fibre sono un valido alleato nei casi di stitichezza pertanto mangiare ananas quando si soffre di tali disturbi può essere risolutivo.

L'ananas non è l'unico cibo contro la stipsi ci sono altri alimenti lassativi molto efficaci da inserire nella dieta.

Antinfiammatorio. Grazie alla presenza della bromelina, l’ananas è considerato un frutto dalle forti proprietà antinfiammatorie, tanto da essere utilizzato in numerosi trattamenti di questo tipo. Il grande vantaggio, rispetto ai farmaci tradizionali, risiede nel non intaccare il buono stato di salute dello stomaco, spesso danneggiato invece dagli antinfiammatori comuni. L’ananas pertanto è utile in caso di:

  • Cistite: infiammazione del tratto urinario.

  • Gastrite: infiammazione della mucosa gastrica.

  • Colite o sindrome del colon irritabile: infiammazione che colpisce parte dell’intestino, il colon per l’appunto.

  • Emorroidi: causate da un’ infiammazione delle vene presenti nell’ano.

  • Malattie urologiche come ad esempio la prostatite che altro non è se non un’infiammazione della ghiandola prostatica.

Sei interessato al tema alimentazione ed infiammazioni? Ecco utili informazioni sugli alimenti antinfiammatori naturali.

In tutti questi casi è possibile trovare sollievo assumendo ananas in forma di frutto fresco (2 o 3 fette al giorno) ma anche di succo, tisana (che si può acquistare in erboristeria) e tintura madre.

Tintura madre di ananas: per digerire e combattere la cellulite.

La tintura madre è una soluzione ottenuta mediante la macerazione, in una miscela di alcool e acqua, di alcune parti della pianta. Nel caso dell’ananas si utilizza l’intero frutto fresco, il quale riesce, anche attraverso il processo di macerazione, a conservare integre le sue proprietà benefiche.

La tintura madre di ananas è indicata per combattere la cellulite ma anche per favorire e aiutare la digestione e nei trattamenti antinfiammatori.

La posologia consigliata è di 30/40 gocce da sciogliere in un bicchiere d’acqua, 3 volte al giorno preferibilmente non in concomitanza dei pasti.

Proprietà diuretiche e anticellulite. Assolutamente non in discussione sono i benefici che il consumo di ananas può portare nella lotta contro cellulite e ritenzione idrica.

L’ananas contiene degli acidi organici come l’acido malico, l’acido ossalico e l’acido citrico che, grazie alle loro proprietà, hanno una funzione diuretica in grado di combattere in maniera efficace la ritenzione idrica, che è la causa principale dell’inestetismo più comune e diffuso al mondo: la cellulite che, giunta a livelli nocivi per i tessuti, crea delle infiammazioni in superficie dando vita all’antiestetico effetto a buccia d’arancia.

Spesso oltre al frutto fresco vengono usati anche integratori a base di ananas da associare ad un regime alimentare ipocalorico.

L’ananas nella dieta: davvero brucia i grassi?

L’ananas è considerato il frutto brucia grassi per eccellenza: verità o luogo comune?

Sebbene sembri assodato che questo frutto possa essere tranquillamente inserito in una dieta ipocalorica potenziandone anche gli effetti, da qui a dire che l’ananas abbia delle proprietà dimagranti o che brucia i grassi ce ne passa!

La responsabile di queste credenze è ancora una volta la già citata bromelina, questa sostanza, infatti, come abbiamo detto è in grado di favorire la digestione e velocizzare il metabolismo mediante la scomposizione delle proteine contenute negli alimenti, una volta che queste sono giunte nel nostro stomaco, ma il fatto che la bromelina velocizzi la digestione e permetta un corretto assorbimento delle proteine non vuol dire che sia in grado di bruciare i grassi!

Per approfondire puoi consultare l'articolo: Alimenti brucia grassi: verità e falsi miti.

Ad ogni modo queste sue proprietà digestive associate agli ottimi valori nutrizionali ed allo scarso apporto calorico (circa 40 calorie per 100 g di prodotto) fanno comunque dell’ananas un frutto ideale per i regimi dietetici ipocalorici.

Partendo dal presupposto che sono da sconsigliare le diete che prevedono l’assunzione esclusiva o quasi esclusiva di pietanze a base di ananas, in quanto privano l’organismo di tante altre sostanze necessarie per il buon sostentamento e per una salute ottimale.

Schema di regime ipocalorico equilibrato che sfrutta tutte le proprietà dell’ananas.

Dieta dell’ananas: un esempio.

Tempo di svolgimento: dalle 2 alle 4 settimane.

Kcal: 1300 al giorno

Tipo di ananas da utilizzare: fresco e ben maturo.

Da associare: tisane drenanti a base di ananas, finocchio e pilosella; attività fisica.

Da eliminare: formaggi e salumi in quanto ricchi di sodio favoriscono il ristagno dei liquidi.

Colazione: due fette biscottate integrali con marmellata di arance oppure yogurt magro con due fette di ananas.

Spuntino: un frutto a scelta tra mela, pera, arancia oppure una macedonia con un kiwi e una fetta di ananas.

Pranzo: 200 g di petto di petto con contorno di 200 g di spinaci.

Spuntino a metà pomeriggio: yogurt magro con mezza fetta di ananas oppure un frutto con sei gherigli di noce.

Cena: 70 g di riso con 150 g di verdure.

Condimento: 5 cucchiaini di olio extra-vergine di oliva.

Controindicazioni: quando è meglio non mangiarlo.

  • Alcuni soggetti possono poi essere allergici alla bromelina, soprattutto quando si fa uso di integratori a base di questa sostanza. Le allergie possono presentarsi sia a livello cutaneo, con l’insorgere di bolle accompagnate da prurito e rossore, sia a livello gastro intestinale, con vomito e diarrea.

  • Non è assolutamente consigliato in gravidanza in quanto potrebbe causare emorragie a livello dell’utero. Inoltre la bromelina può indebolire le pareti dell’utero ed indurre le contrazioni.

  • Da evitare l’assunzione di ananas anche per chi è in cura con farmaci anticoagulanti. La presenza infatti di sostanze anticoagulanti nell’ananas, come ad esempio l’acido citrico, associate ai farmaci potrebbero provocare il rischio di emorragie.

  • Infine, per qualsiasi evenienza, è sempre consigliato rivolgersi al proprio medico di fiducia, circa le modalità di somministrazione dell’ananas e se si è affetti da disturbi particolari e particolari disfunzioni.

Proprietà cosmetiche: l’ananas per una pelle radiosa.

Grazie alla cospicua presenza di vitamina A, vitamina C, betacarotene e manganese, l’Ananas è particolarmente indicato nei trattamenti per la pelle, in quanto aiuta a mantenerla elastica e luminosa. Ottima in particolare per la pelle del viso in quanto rallenta l’insorgere delle rughe, combattendo i radicali liberi. In che modo però è possibile trarre dall’ananas la sua efficacia per la bellezza della cute?

Ovviamente mangiarlo crudo, fresco e ben maturo, in porzioni di almeno 2-3 fette al giorno, può essere d’aiuto. Per un’azione mirata si trovano in commercio creme ed esfolianti a base di ananas che si possono facilmente acquistare in erboristeria.

Per il viso esistono anche semplici e veloci rimedi casalinghi a base di ananas: c’è ad esempio chi suggerisce di frizionare sul viso una fetta di ananas e lasciare agire 15 minuti circa per ridonare al viso il suo splendore.

Maschera per il viso all’ananas.

tre fette di ananas fresco

125 ml di yogurt bianco

un cucchiaino di miele

Sminuzzate le fette di ananas fino a renderle un miscuglio omogeneo e mettetele in una ciotola. Aggiungete poi lo yogurt e il cucchiaino di miele e amalgamate bene. Stendete il composto ottenuto sul viso, dopo averlo deterso con l’aiuto di un latte detergente o del sapone delicato, e lasciate agire per 15 minuti. Trascorso tale periodo togliete via con dell’acqua fredda. Se la maschera così ottenuta dovesse avanzare, potete conservarla in frigo per poi ripetere l’applicazione nei giorni successivi.

Supervisione: Collaboratori: Dott.sa Elisabetta Tranchese

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Ananas: proprietà, calorie e valori nutrizionali del frutto brucia grassi"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...