Ammorbidente naturale: ricette fai date e prodotti in commercio.

E’ possibile realizzare un ammorbidente naturale che aiuti a mantenere i capi morbidi e profumati a lungo ma non contenga tensioattivi o altri agenti chimici? Ebbene si. Scopriamo come realizzare fai da te un ammorbidente economico e naturale per un bucato perfetto.

Ammorbidente naturale: ricette fai date e prodotti in commercio

    Indice Articolo:

  1. Cos'è?
  2. Prodotti in commercio
  3. Ricetta fai da te
  4. Consigli
  5. Approfondimenti

Cos’è l’ammorbidente naturale?

Un ammorbidente naturale è un prodotto che aiuta a rendere i nostri capi freschi di bucato più morbidi e profumati, ma che non contenga nessun genere di tensioattivi o addittivi chimici, quindi realizzato esclusivamente con sostanze naturali e biodegradabili.

Come agisce l’ammorbidente?

Il compito di questo prodotto, spesso aggiunto al detergente direttamente nella lavatrice, è rendere i tessuti più morbidi. Le sostanze contenute nell’ammorbidente quindi si legano alle fibre del tessuto ed impediscono che queste si induriscano e formino elettricità statica in seguito alla centrifuga e all’asciugatura.

I prodotti in commercio.

Va da sè che l’uso di sostanze chimiche permette di creare ammorbidenti molto efficaci, ma naturalmente sono prodotti che non rispettano la natura e forse neanche la nostra salute! Infatti tensioattivi, profumi artificiali e coloranti possono portare ad allergie e attacchi di asma.

Approfondisci proprietà e rischi dei tensioattivi.

Negli ultimi anni per fortuna si stanno diffondendo nei supermercati e nei negozi per l’igiene della casa prodotti naturali.

Gli ingredienti più comuni di questi ammorbidenti naturali commerciali sono:

Quando si acquista un ammorbidente quindi bisognerebbe prestare molta attenzione alla lista degli ingredienti e sceglierne uno che contenga solo sostanze naturali. Spesso però i prodotti naturali sono anche i più cari! Vediamo quindi qualche semplice ricetta per creare un ammorbidente naturale fai da te.

Ammorbidente naturale fatto in casa.

Vi sembrerà strano ma utilizzare un ammorbidente naturale casalingo potrebbe essere addirittura più semplice che comprarlo oltre che più economico. Le sostanze naturali che permettono di avere un bucato soffice e profumato, infatti, sono in prodotti di uso comune che tutti abbiamo normalmente in casa.

Vediamoli:

  • Bicarbonato di sodio: si aggiungono tre cucchiai di bicarbonato nel cestello della lavatrice, in questo modo anche i capi, anche quelli di lana, riacquisteranno la loro morbidezza! L’azione ammorbidente del bicarbonato è dovuta alla reazione “tampone” che effettua con l’acqua: si dice che l’”addolcisce”, ovvero va a contrastarne la durezza (indica la quantità di ioni calcio e magnesio disciolti nell’acqua) ed evita la formazione di calcare.
  • Aceto di vino bianco: anche questo va aggiunto nel cestello della lavatrice e non direttamente sui panni (potrebbe scolorirli!). L’azione ammorbidente è dovuta alla presenza di acido acetico.
  • Acido citrico: la sua azione è dovuta al pH debolmente acido (così come per l’acido acetico). Si consiglia di utilizzare 50 grammi di questo prodotto con mezzo litro di acqua. Se si vuole avere un ammorbidente che sia particolarmente profumato si può, inoltre, aggiungere alla ricetta qualche goccia di olio essenziale di lavanda (30 gocce in mezzo litro). In lavatrice se ne aggiungeranno un quantitativo equivalente a un quarto di bicchiere da tavola, non direttamente sui capi, per non rovinarne il colore, ma nel cestello.

E non solo! Possiamo utilizzare questi prodotti insieme, come ad esempio:

  • Aceto e bicarbonato, mescolando mezzo litro di aceto con circa 500 g di bicarbonato e un litro di acqua. Si avrà un ammorbidente con azione disinfettante (grazie all’azione dell’aceto bianco) e sbiancante (grazie all’azione del bicarbonato di sodio). Di estrema efficacia contro le fibre dei nostri capi secche e dure!
  • Olio essenziale di lavanda: si può aggiungere alla ricetta tra bicarbonato ed aceto, o all’ammorbidente preparato con acido citrico. Qual è la sua funzione? Quella di donare ai capi una eccezionale fragranza!
  • Balsamo per capelli: può essere utilizzato in aggiunta a tutte le preparazioni. Ha come scopo quello di ridurre l’elettricità statica e di donare maggiore morbidezza ai capi. Si aggiunge direttamente nelle ricette citate sopra. Quanto se ne aggiunge? Due-tre cucchiai. Attenzione però: come vedremo successivamente non è un prodotto che salvaguarda al meglio l’ambiente!

Cosa si fa per combattere l’elettricità statica?

Il più delle volte, dopo un lavaggio in lavatrice, le fibre dei nostri capi risultano dure e secche, con comparsa di elettrostaticità (dovute allo sfregamento durante il lavaggio tra i diversi capi). Cosa bisogna fare in questo caso?

  • Separare i capi in base ai tessuti (lana con lana, cotone con cotone, capi sintetici con capi sintetici, etc.)
  • Utilizzare delle palline da tennis (incredibile ma vero!), che aiutano a ridurre, con il contatto tra gomma e tessuto, l’elettrostaticità
  • Utilizzare dei fogli di alluminio i quali vengono accartocciati per formare delle palline: anche il contatto alluminio-tessuto riesce a ridurre l’elettrostaticità.
Perchè la gomma delle palline da tennis e l’alluminio danno questo effetto? Perchè sono dei buoni conduttori di elettrostaticità, ovvero riescono ad attirarla e trattenerla!

Quale prodotto è migliore per preparare l’ammorbidente in casa?

Dipende molto da ciò che si vuole ottenere e dai gusti personali. Si consiglia di scegliere:

  • Aceto, per un’azione disinfettante.
  • Acido citrico, nel caso in cui non si sopporta l’odore dell’aceto (in aggiunta con lavanda).
  • Bicarbonato di sodio, perché riesce a rendere morbidi anche i capi di lana.

Insomma, abbiamo a nostra scelta diversi prodotti che permettono di salvaguardare sia la nostra salute che quella dell’ambiente in cui viviamo. Che aspettate? Preparate (o acquistate) il vostro personale ammorbidente naturale.

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Maria Innocente (Scienze della nutrizione)

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Ammorbidente naturale: ricette fai date e prodotti in commercio"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...