Alimentazione giapponese.

Quello che noi occidentali conosciamo dell’alimentazione giapponese è soltanto una piccolissima parte che è stata importata nei nostri paesi ed oggi è di gran moda.

Alimentazione giapponese

Piatti giapponesi e tecniche di preparazione.

Nonostante parole come “sushi” e “sashimi” siano ormai diventate di uso comune anche nel nostro vocabolario, sono pochi quelli che conoscono i principi che si nascondono dietro i diversi piatti, e soprattutto le loro tecniche di preparazione.

Sebbene la cucina giapponese si basi su piatti estremamente semplici, in molti dei quali gli alimenti sono crudi o soltanto bolliti, vi sono particolarissime tecniche come ad esempio quelle del taglio dei filetti di pesce per ottenere un buon sushi, che richiedono anni di esperienza.

Piatti giapponesi: non solo bontà, ma anche bellezza e presentazione.

Oltre che la preparazione, per i giapponesi è importantissima anche la presentazione dei piatti, infatti non solo è necessario che gli alimenti siano accostati tra loro in modo tale da esaltare al massimo i sapori ma bisogna anche che vi sia un armonia di colori e forme che esalti anche la bellezza dei cibi oltre che la loro bontà.

Il successo della cucina giapponese.

Si può dire che il grande successo che la cucina giapponese sta riscuotendo in tutto il mondo è legato a tutta una serie di fattori:

  • utilizza alimenti semplici,
  • evita condimenti grassi,
  • esalta l’aspetto estetico dei piatti, ovvero all’essere una cucina sana e contemporaneamente ricercata e raffinata, tutte cose che si legano perfettamente con le tendenze del momento che cercano di riportare verso una cucina più genuina e contemporaneamente restituire all’atto di mangiare il suo giusto valore, che va ben oltre il semplice nutrirsi, esattamente come sostenuto da millenni nella cultura giapponese.

Altro importante elemento della cucina giapponese che è perfettamente il linea con le politiche alimentari che si stanno mettendo in atto in diversi paesi occidentali è il suo basarsi su porzioni piccole evidenziando quindi come la varietà sia meglio della quantità.

Ingredienti e condimenti semplici e sani.

Il riso.

Come detto a punti precedenti  gli ingredienti ed i condimenti usati nell’alimentazione giapponese sono particolarmente semplici è sani, infatti al primo posto degli alimenti più usati vi è il Riso, questo infatti nella cultura giapponese accompagna ogni tipo di piatto a qualsiasi ora, viene servito perfino con il tè pomeridiano, ed è un alimento che ha delle ottime caratteristiche nutrizionali essendo un ottima fonte di carboidrati che contiene anche una piccola dose di proteine ed è però del tutto privo di glutine.

Il pesce con contorno di riso o alghe, pollo e manzo.

Altro alimento importantissimo è il pesce, questo viene consumato soprattutto crudo in piatti come il sushi, filetti di pesce sottilissimi mescolati con riso, ed il sahimi filetti di pesce leggermente più spessi serviti con alghe, entrambe questi piatti vengono poi accompagnati con condimenti estremamente leggeri come l’aceto o la salsa di soia. Uno dei piatti più elaborati della cucina giapponese è forse il tempura una frittura di pesce e verdure che viene sempre condita con particolari salse speziate.

Oltre al pesce i giapponesi mangiano, anche se in quantità minore, pollo e manzo.

Alimenti e condimenti assenti.

Assenti del tutto invece dalla cucina giapponesi oltre i condimenti troppo elaborati sono anche i formaggi ed i latticini, l’unico usato infatti è il tofu che è del tutto vegetale.

Alimenti biologici e di qualità.

Visto il metodo di preparazione nella cucina giapponese assume un ruolo determinante la qualità degli alimenti per cui è necessario scegliere sempre pesce di prima scelta e verdure provenienti da coltivazioni biologiche.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Alimentazione giapponese"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...