Alimentazione equilibrata

Seguire un alimentazione equilibrata significa mangiare in modo sano e variato, al fine di apportare all’organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno per svolgere i suoi processi fisiologici e conservare quindi un buono stato di salute.

Il concetto di alimentazione equilibrata è controverso e mutevole nel tempo.

Il concetto di alimentazione equilibrata al contrario di quanto si possa credere, non solo ha origini abbastanza recenti, ma non è per niente univoco. Mettendo a confronto ad esempio il la dieta mediterranea e la dieta vegetariana si può avere già una prima idea di quante differenze esistano tra questi due modelli alimentari che vengono entrambe definite come equilibrate dai loro sostenitori.

La piramide degli alimenti

Non deve sorprendere perciò che anche uno stesso modello di alimentazione equilibrata possa subire dei cambiamenti nel corso del tempo, come è successo ad esempio alla piramide degli alimenti ideata dai medici americani per dare una rappresentazione visiva di quali fossero gli alimenti da prediligere nella dieta di ogni giorno, posizionati alla base della piramide, e quali invece quelli da consumare con maggior moderazione, fino ad arrivare a quelli da limitare drasticamente, posti in cima alla piramide.

Modello in evoluzione.

All’inizio degli anni ’90 infatti i principali responsabili dei problemi legati all’alimentazione, come colesterolo, obesità, ipertensione, e degli squilibri nutrizionali in genere, venivano considerati i grassi saturi, motivo per cui la cima della piramide spettava ai fritti ed ai dolci, mentre non vi era alcun tipo di distinzione tra le carni rosse e quelle bianche considerate fonti proteiche al pari del pesce e dei latticini. La base della piramide invece era occupata dai carboidrati ritenuti tutti alimenti ugualmente validi dal punto di vista nutrizionale.

Oggi invece le cose sono notevolmente cambiate e tutta una parte degli alimenti che si trovano alla base della piramide, ovvero tutti i carboidrati raffinati con un alto indice glicemico, sono saliti verso la cima della piramide, mentre rimangano ancora una salda base tutti i cereali integrali ed i grassi di origine vegetale contenuti ad esempio nei legumi, sempre importante resta la posizione di frutta e verdura, mentre viene fatta una sostanziale distinzione tra le fonti proteiche magre come le carni bianche, il pesce e quelle grasse.

Dieta equilibrata, una dieta personalizzata.

Da queste considerazioni si può dedurre che sebbene esista un principio comune di alimentazione equilibrata ovvero coprire il fabbisogno di tutti i nutrienti dell’organismo, prestando quindi attenzione sia alle quantità che alla qualità degli alimenti che si assumono, non è altrettanto facile dare delle linee più precise, ogni soggetto infatti dovrebbe strutturare il proprio modello di alimentazione equilibrata con una dieta personalizzata che sia calibrata sulle sue caratteristiche fisiche e sul suo stile di vita.