Dieta anticancro: alimenti da evitare e cibi contro i tumori.

Una sana alimentazione è importante ai fini di preservare la nostra salute contro svariate patologie tra cui il cancro. Alcuni cibi, in particolare sembrano essere più utili di altri nel contrastare l’insorgenza o la progressione dei tumori, tanto è vero che sono state ideate delle vere e proprie “diete anticancro” come quella di Umberto Veronesi. Scopriamone di più…

    Indice Articolo:
  1. Rapporto tra alimentazione e cancro
  2. Alimenti da evitare
  3. Cibi consigliati
  4. Dieta anticancro
  5. Consigli

Qual è il rapporto tra dieta e cancro?

L’alimentazione è, senza dubbio, uno se non il fattore fondamentale della nostra salute ed in quanto tale incide in modo determinante su numerose patologie e disturbi dell’organismo. Secondo recenti scoperte esisterebbe un legame molto stretto anche tra l’alimentazione e quello che viene spesso definito come il male del secolo, ovvero il cancro.

I processi di raffinazione e di conservazione degli alimenti, il metodo di concimazione ed anche alcuni tipi di preparazione e cottura degli stessi potrebbero, soprattutto nel lungo periodo, incidere in modo negativo sulla salute dell’organismo e favorire la comparsa di alcuni tipi di tumore in particolare.

Alimenti da evitare o limitare.

Per questo, in una dieta anticancro, andrebbero evitati alimenti come:

Bisognerebbe prestare attenzione anche ai metodi di cottura tra i quali andrebbero evitati la frittura e la cottura alla brace.

L’olio ad alte temperature genera un composto cangerogeno, l’acroleina, capace di modificare le cellule generando tumori.

Dalla cottura sulla brace, invece, si forma un composto detto benzopirene, anch’esso capace di generare cellule cancerose attraverso la lesione del materiale genetico.

Anche l’utilizzo della pentola a pressione è sconsigliato in quanto le alte temperature raggiunte sono capaci di inattivare molte sostanze antiossidanti benefiche per la salute.

Alimenti consigliati per prevenire i tumori.

Il modello tipo di alimentazione anticancro coincide per molti versi con quello dell’alimentazione naturale, soprattutto nella sua versione vegetariana. Anche i prodotti di origine vegetale, però, possono contenere agenti chimici dovuti all’utilizzo di concimi e pesticidi, per questo andrebbero preferiti quelli derivanti da colture biologiche.

Uno dei modelli più idonei è quello della dieta mediterranea che si basa sul consumo di frutta, verdura, cereali e legumi mentre carne, pesce, latticini e uova sono poco rappresentati.

Approfondisci i benefici della dieta mediterranea.

Per quanto riguarda i metodi di cottura è importante ricordare che i cibi bolliti, o cotti al vapore o al forno sono quelli in cui la temperatura altera meno la composizione dell’alimento. Tuttavia la maggior parte di antiossidanti e vitamine presenti nella verdura e nella frutta vengono inattivati presto dal calore per questo è consigliabile consumarle, quando possibile, crude.

Dieta anticancro: gli alleati più importanti.

Come abbiamo visto, la maggior parte dei vegetali contiene antiossidanti naturali capaci di svolgere un ruolo protettivo nei confronti del tumore. Vediamone qualcuno in dettaglio.

La soia: un caso particolare.

Tra i legumi più indicati nella prevenzione del cancro è la soia, utilizzata ampiamente ormai anche nel mondo occidentale proprio perchè ricca di isoflavoni. Queste molecole sono potenti antiossidanti che prevengono i danni provocati da sostanze reattive dette radicali liberi e da sostanze cancerogene. Tuttavia da alcuni studi è emerso che, se da un lato la soia può prevenire l’insorgenza di tumori, dall’altro può aumentare la progressione del cancro quando già presente. Questo effetto “pro-cancro” avverrebbe soprattutto a carico di alcuni tumori maligni del seno, stimolati dai fito-estrogeni contenuti nella soia, molto simili ai nostri ormoni.

Approfondisci le proprietà ed i benefici della soia.

Consigli utili: la dieta di Umberto Veronesi.

Direttore dell’istituto europeo di oncologia, Umberto Veronesi ha pubblicato un regime alimentare che in realtà, nulla di più aggiunge alla già ampiamente divulgata dieta mediterranea. La dieta anticancro, atta alla prevenzione dell’insorgenza della malattia, prevede il consumo di verdura e/o frutta in tutti i pasti della giornata. In particolare:

Naturalmente per essere davvero efficace l’alimentazione anticancro dovrebbe essere associata ad uno stile di vita sano il che vuol dire fare un minimo di attività fisica, cercare di mantenere il proprio peso forma, ed evitare comportamenti dannosi come fumare o l’esposizione a sostanze tossiche.

Supervisione: Maria Grazia Cariello Collaboratori: Dott.sa Valentina Coviello (Biologa) - Dott.sa Francesca Vassallo