Aceto di mele: fa dimagrire? Proprietà, benefici e controindicazioni

L’aceto di mele, conosciuto come condimento alternativo all’aceto di vino, nasconde innumerevoli proprietà. Ma cos’è l’aceto di mele e come si ottiene? Per cosa può essere usato? A cosa fa bene? Ci sono controindicazioni al suo utilizzo? Cerchiamo di fare chiarezza.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Calorie e valori nutrizionali
  3. Proprietà 
  4. Benefici
  5. Utilizzo
  6. Controindicazioni

Cos’è l’aceto di mele?

L’aceto di mele viene ottenuto, a partire dal sidro o dal mosto di tali frutti, attraverso un processo di fermentazione in cui gli zuccheri vengono ossidati ad alcol e acidi. I protagonisti di questa trasformazione chimica sono i batteri fermentanti appartenenti al genere Acetobacter, gli stessi microorganismi che vengono impiegati nella produzione dell’aceto di vino. A causa della sua natura acida, l’aceto di mele presenta un gusto piuttosto deciso, motivo per il quale viene utilizzato principalmente come condimento per insalate oppure diluito in acqua.

In commercio è possibile reperire diversi tipi di aceto di mele, in base alla varietà dei frutti di origine e al grado di pastorizzazione. L’aceto di mele pastorizzato ha un aspetto limpido, non si presenta torbido e filamentoso come la versione “grezza”, tuttavia durante il processo di sterilizzazione si perdono molte delle proprietà di questo tonico, in quanto i batteri buoni per il nostro organismo vengono eliminati. Per beneficiare di tutte le proprietà di questo tonico si consiglia quindi di scegliere una varietà poco trattata, preferibilmente ottenuta a partire da mele coltivate senza l’utilizzo di pesticidi o di altre sostanze chimiche.

Calorie e valori nutrizionali.

Valori nutrizionali per 100 grammi di prodotto
Calorie - kcal 21
Calorie - kj - 90
Grassi - g - 0
Carboidrati - g - 0.93
Proteine - g 0
Fibre - g 0
Zuccheri - g 0.4
Acqua - g 93.81
Ceneri - g 0.17
Calcio - mg 7
Sodio - mg 5
Fosforo - mg 8
Potassio mg 73
Ferro - mg 0.2
Magnesio- mg 5
Zinco - mg 0.04
Rame- mg 0.008
Manganese - mg 0.249
Selenio - mcg 0.1

Proprietà di questo aceto.

L’aceto di mele viene considerato un concentrato dalle proprietà benefiche, basti pensare che mantiene molte delle caratteristiche nutrizionali tipiche della mela, frutto dal quale deriva.

Vediamo dunque quali sono le principali proprietà dell’aceto di mele:

Molti benefici in soli 2 cucchiaini.

Per beneficiare delle numerose proprietà di questo liquido è sufficiente diluire due cucchiaini in un bicchiere di acqua ed eventualmente aggiungere qualche goccia di miele per addolcirne il gusto.

Ed ora dopo aver visto le sue proprietà cerchiamo di capire quali possono essere i benefici a lungo termine che si possono avere dal consumo di questo tonico.

Per cosa può essere utile l’aceto di mele?

Ma fa dimagrire, sì o no?

Sebbene l’aceto di mele abbia effettivamente alcune caratteristiche “brucia-grassi”, questo effetto è piuttosto blando e, in assenza di uno stile di vita adeguato, non può essere sufficiente per ritrovare la forma perduta.

Puoi approfomndire quali sono gli malimenti brucia grassi.

Le proprietà anti grasso sono dovute in primo luogo alla presenza di una classe di fibre, le pectine, che rallentano l’assorbimento degli zuccheri nel circolo sanguigno e quindi contrastano la formazione di depositi di grasso successivi a un’abbuffata. Inoltre lo stesso acido acetico, come spiegato precedentemente, avrebbe la capacità di regolare la funzionalità dei geni, andando a spegnere le vie di accumulo dei grassi e riattivando le vie di degradazione dei depositi di adipe. L’aceto di mele può quindi essere considerato un coadiuvante nella perdita di peso, ma per avere benefici evidenti deve essere inserito all’interno di un programma completo che preveda una dieta adeguata e del sano esercizio fisico.Ricordiamo infine che, prima di intraprendere una dieta, è sempre auspicabile chiedere il parere di un medico che terrà conto delle nostre necessità e di eventuali condizioni patologiche.

Usi cosmetici dell’aceto di mele.

Oltre agli effetti benefici sopraelencati l’aceto di mele può essere anche un valido alleato della nostra bellezza, in particolare per quanto riguarda pelle e capelli.

Vediamo come.

Può essere utilizzato anche in ambito cosmetico, sfruttando alcune ricette della nonna:

Maschera all'aceto di mele:

Procedete così per creare una maschera fai da te contro acne e punti neri: diluite un cucchiaino di aceto di mele in una tazza d’acqua; mescolate una quantità di argilla bianca in polvere sufficiente per ottenere la consistenza di una crema densa; spalmatela sul viso e lasciatela in posa dai 5 ai 10 minuti, a seconda delle caratteristiche della vostra pelle (diminuite i tempi di attesa se la vostra pelle è secca, aumentateli in caso contrario).

Per macchie brune, imbevete un batuffolo in una tazza d’acqua tiepida in cui avrete disciolto un cucchiaino di aceto di mele e applicatelo sulla pelle in corrispondenza della macchia per 15 minuti circa, poi sciacquate con acqua tiepida.

Ricordate però che anche in ambito cosmetico si sconsiglia tassativamente l’uso dell’aceto di mele non diluito e non tralasciate il fatto che l’aceto potrebbe lasciare sulla vostra pelle o sui vostri capelli un odore non proprio piacevole: evitate di utilizzarlo prima di un appuntamento galante o di lavoro.

Controindicazioni.

Il consumo di aceto di mele non presenta particolari controindicazioni, se non in alcuni casi specifici:

Supervisione: Maria Grazia Cariello. Collaboratori: dott.ssa Martina Rossi