Regime alimentare

L’importanza di seguire un regime alimentare corretto, per avere una buona forma fisica e mantenere il corpo e la mente sani, è posta all’attenzione dell’opinione pubblica con sempre maggiore frequenza.

Gli sforzi per educare ad un'alimentazione corretta.

Per comprendere la portata degli sforzi compiuti in questa direzione, basti pensare che in alcuni Stati degli USA ed anche in alcuni paesi Europei, tra cui l’Inghilterra, si è pensato addirittura ad un intervento del Governo mirato a correggere le cattive abitudini alimentari, che sono sempre più spesso la causa principale di morte e malattie.

Sembra assurdo solo pensarlo, ma mentre circa un terzo del paese muore per carenza di cibo, esiste una percentuale sempre maggiore di persone che si ammalano e muoiono per il troppo cibo, o comunque per il non saper mangiare in modo corretto.

Sebbene in Italia questo fenomeno rientri ancora in percentuali non preoccupanti, e la dieta mediterranea venga considerata da molti un regime alimentare sano, a cui anzi molti nutrizionisti fanno riferimento proprio come modello indicativo, anche da noi spesso si commettono errori.

Regime alimentare equilibrato.

Un regime alimentare equilibrato dove basarsi su una perfetta ripartizione di macronutrienti, (carboidrati, proteine e grassi), e micronutrienti, (vitamine e Sali minerali), ad ogni pasto. Le quantità vanno naturalmente definite in base alle caratteristiche specifiche del soggetto ed allo stile di vita che questo conduce.

E' opportuno effettuare tre pasti principali al giorno e circa due spuntini, cercando di concentrare l’assunzione dei carboidrati, che rappresentano un importantissima fonte energetica, nella prima parte della giornata, ovvero soprattutto in colazione e pranzo.

Evitare grassi idrogenati.

E’ importante inoltre cercare di seguire una dieta quanto più possibile variata; quando si parla di carboidrati, ad esempio, si può scegliere tra pane pasta, riso, patate, biscotti, alternando anche tra quelli di farina integrale e quelli di grano duro, ecc.., mentre è preferibile evitare tutti quei prodotti industriali che hanno un alto indice glicemico o che contengono grassi idrogenati.

Lo stesso vale anche per le fonti di proteine, è importante alternare il consumo di carne, pesce, latticini, uova ed altri alimenti ad alto contenuto proteico come ad esempio quelli prodotti con la soia.

Prediligere le carni bianche.

Anche in questo caso naturalmente vanno presi degli accorgimenti, le uova ed i latticini, ad esempio, vanno mangiate con moderazione, massimo due volte la settimana, e per quanto riguarda la carne è opportuno prediligere le carni bianche che hanno un minor contenuto di grassi.

Anche quando si parla di grassi bisogna prestare attenzione e prediligere quelli insaturi, usando ad esempio olio extravergine, evitando salse e condimenti troppo pesanti o complessi.

Verdura e frutta in abbondanza.

Un ultimo importante accorgimento è quello di mangiare verdura e frutta in abbondanza, anche qui cercando di variare quanto più possibile la tipologia per fornire all’organismo tutti i micronutrienti che i vari tipi di frutta e verdura contengono in percentuali diverse tra loro.

Seguire un regime alimentare corretto in fondo non è difficile e richiede solo di prestare, all’inizio, un minimo di attenzione in più quando si fa la spesa, si cucina o si ordina al ristorante. I primi tempi può essere utile stilare un programma di quello che si vuole mangiare durante la settimana, in modo da riuscire ad organizzare meglio anche la spesa, anche se con il tempo, oltre a godere dei benefici estetici e salutari, seguire un regime alimentare corretto diventerà del tutto facile e naturale.