Pelle elastica.

Per mantenere la pelle elastica è necessario agire su diversi fronti. Esaminiamoli nel dettaglio scoprendo tutte le tecniche più efficaci per raggiungere l'obiettivio.

Pelle elastica

I tre strati della pelle.

La nostra pelle è formata da tre strati, il più profondo è l’ipoderma, ovvero il tessuto adiposo, che è il luogo in cui si concentrano le vitamine e gli ormoni, poi vi è il derma, profondo circa 4 mm, che è lo strato intermedio, in cui si trovano i fibroblasti ed in cui vengono prodotte le fibre, il collagene, e tutti gli altri agenti che determinano la qualità e lo stato della pelle, come ad esempio l’acido ialuronico, ed infine vi è l’epidermide che è lo strato più esterno, molto sottile, che è quello su cui agiscono le creme e tutti gli altri prodotti del mondo dell’estetica.

Dieta sana ed equilibrata.

Per una pelle elastica, è fondamentale seguire un’ alimentazione sana ed equilibrata, infatti la salute della pelle parte proprio dall’interno, motivo per cui se non le si forniscono i nutrienti fondamentali, attraverso gli alimenti, è del tutto inutile cercare di rimediare con prodotti estetici. In particolare, sono molto importanti sia le proteine, che servono a mantenere compatte le fibre dell’epidermide, sia le vitamine, in particolare la A, la C e la E, che gli antiossidanti.

Si può senza dubbio affermare che alla base di una pelle sana ed elastica vi è un alimentazione sana e completa, bilanciata sia per quanto riguarda l’apporto dei macronutrienti che quello dei micronutrienti.

A questo punto può essere importante ricordare che sia i macronutrienti, che la maggior parte dei micronutrienti, non possono essere sintetizzati direttamente dall’organismo, ne conservate per lunghi periodi di tempo; proteine, vitamine ed antiossidanti devono essere assunte attraverso gli alimenti con una certa regolarità, ecco perché quando si seguono diete squilibrate povere di nutrienti, la pelle può manifestare segni di invecchiamento precoce.

I cosmetici, come agiscono.

I cosmetici non agiscono direttamente sui processi che avvengono nel derma, in quanto lo scambio di sostanze tra epidermide e derma è limitato.

Da questa semplice spiegazione si capisce ancora di più quanto sia importante nutrire la pelle dall’interno, in quanto è soprattutto dalla salute dell’ ipoderma che dipende la tonicità della pelle, mentre allo stato dell’epidermide è strettamente legata la sua elasticità.

Le smagliature.

La conseguenza più temuta di una pelle poco elastica sono le smagliature, ovvero delle striature simili a delle cicatrici che si generano di solito in zone particolarmente sensibili come cosce, glutei, fianchi, addome, e soprattutto nelle donne il seno, in periodi in cui l’epidermide è sottoposta a repentini cambiamenti.

Questo tipo di inestetismo è molto più frequente nelle donne, per questioni ormonali e genetiche, per le quali i periodi particolarmente delicati sono l’adolescenza e il periodo della gravidanza.

Per prevenire il manifestarsi delle smagliature oltre a seguire una dieta sana ed equilibrata, può essere utile usare prodotti cosmetici specifici, mentre per eliminare smagliature già formate a volte è indispensabile intervenire con tecniche più invasive, come ad esempio il laser.

Ad ogni modo è importante cercare di avere costantemente cura della propria pelle, e non limitarsi ad usare prodotti cosmetici solo nei periodi in cui la pelle già manifesta carenze; la prevenzione e la costanza infatti sono le armi migliori per mantenere la pelle elastica e sana nel tempo.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Pelle elastica"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...