Pastinaca: proprietà benefici, calorie e valori nutrizionali.

Conosci le proprietà della pastinaca? Scopriamole! Analizziamo calorie e valori nutrizionali di questo tubero poco conosciuto ma ricco di benefici.

Pastinaca: proprietà benefici, calorie e valori nutrizionali

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Calorie e valori nutrizionali
  3. Benefici
  4. Utilizzi
  5. Controindicazioni
  6. Approfondimenti

Cos'è la pastinaca?

Ebbene si, mai come questa volta la domanda è lecita!

Sono davvero pochi infatti oggi a conoscere la pastinaca sativa ed a sapere che è possibile farne un uso alimentare.

Questa pianta della famiglia delle ombrellifere, con foglie incise e dentate, il fusto erbaceo ed angoloso e con delle radici carnose era invece molto più nota nel passato. Le sue radici venivano infatti utilizzate nella cucina popolare per realizzare svariati piatti.

Ma come si presenta? A prima vista può sembrare una carota, ma al palato è simile alla patata con sapore leggermente più acidulo ed intenso, e con quest’ultima ha in comune i valori nutritivi ed il fatto che non può essere mangiata se non cotta.

Calorie e valori nutrizionali di questo tubero.

Calorie e valori nutrizionali della pastinaca

Come già detto la pastinaca ha un valore dietetico simile a quello della patata, ma è più ricca di fibre e sali minerali.

100 gr di tubero apportano circa 75 Kcal ed i nutrienti sono cosi distribuiti:

  • circa 18 g di carboidrati;
  • circa 5 g di fibre;
  • meno di 0,5 g di grassi
  • circa 1,5 g di proteine

Come tutti i tuberi inoltre contiene una buona quantità di vitamina C e di sali minerali soprattutto magnesio, potassio, fosforo e calcio.

Proprietà benefiche: perchè fa bene mangiarla.

La pastinaca contiene numerosi principi attivi che le conferiscono proprietà benefiche per l’organismo tra cui:

  • Falcarinolo è un composto che numerose piante sviluppano per proteggersi dai parassiti. Un tempo era ritenuto una sostanza tossica, recenti studi, effettuati dall’ Istituto Danese di Scienze Agrarie, hanno invece dimostrato che la sostanza è tossica solo se assunta in dosi molto elevate, mentre assunta in piccole quantità ha un effetto protettivo contro il cancro soprattutto del colon.
  • Vitamina C e alcune vitamine del gruppo B tra cui l’acido folico che come è noto sono potenti antiossidanti che aumentano l’attività cellulare proteggendo l’organismo dall’azione dei radicali liberi e dall’invecchiamento cellulare;

Puoi approfondire i benefici e le controindicazioni della vitamina C.

  • Potassio che regola la ritenzione idrica contrastando gli effetti del sodio.

Grazie a tali principi attivi la pastinaca gode di molteplici proprietà benefiche, le radici ed i semi che sono le parti utilizzate per un utilizzo farmaceutico, servono dunque a contrastare numerose patologie come:

  • affezioni febbrili e raffreddore grazie all’azione antinfiammatoria;
  • affezioni dell’apparato gastrointestinale: stimola la digestione e preserva l’intestino da molte patologie, tra cui il cancro al colon, grazie alle presenza di fibre solubili;
  • ritenzione idrica e gonfiori grazie all’azione del potassio che ha un effetto diuretico;

Scopri tutti gli alimenti drenanti per combattere la ritenzione idrica.

  • obesità grazie al minimo apporto calorico ed alla presenza di fibre.

Come si usa la pastinaca?

La pastinaca sativa può essere utilizzata in ogni sua parte:

  • per un utilizzo farmacologico ed omeopatico vengono sfruttate le numerose proprietà di radici e semi;
  • per un uso in cucina si utilizza soprattutto la radice ma anche le foglie possono entrare in una bella insalata.

Scavando nell’antica tradizione popolare è possibile trovare molte ricette che prevedono l’utilizzo di questa radice, in particolare la tradizione culinaria del basso Salento è ricca di piatti preparati con la Pastinaca, piatti che nella loro semplicità sono diventati delle vere e proprie rarità culinarie a causa dello scarso utilizzo che se ne fa nella cucina moderna.

Un modo semplice di servire la radice è quello di tagliarla a fette sottili, cospargerle di sale e polvere d’arancia e di metterle nel forno a temperatura minima per circa due ore, lasciando il forno leggermente socchiuso per far uscire l’umidità, in questo modo la pastinaca diventa una versione, dal sapore più intenso e particolare, delle classiche patate fritte.

Dal momento che, visto il suo alto apporto di vitamine e fibre e lo scarso apporto calorico, la pastinaca può tranquillamente essere inserita in qualsiasi tipo di dieta, anche ipocalorica, perchè non provare?

Controindicazioni: attenzione alle allergie.

Nonostante le molteplici proprietà benefiche la pastinaca non è scevra da controindicazioni.

La radice, infatti, può causare allergie e dermatiti proprio per la presenza del falcarinolo cui molti soggetti possono essere allergici.

Supervisione:

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Pastinaca: proprietà benefici, calorie e valori nutrizionali"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...