Massaggio emolinfatico circolatorio.

Massaggio emolinfatico circolatorio

Cosa è il massaggio emolinfatico? Approfondiamo i benefici per l'apparato circolatorio e per la cellulite e il numero di sedute necessarie per ogni necessità.

Il massaggio emolinfatico circolatorio è anche conosciuto come il massaggio anticellulite per eccellenza. Le cause della cellulite vanno ricercate in una alimentazione scorretta, uno stile di vita sregolato, che possono provocare disturbi al sistema circolatorio, favorendo l’insorgere della tanto inestetica cellulite a buccia d'arancia.

E' doveroso ricordare che il fatto che questo massaggio possa essere inserito a pieno titolo nella categoria dei trattamenti estetici, non esclude però che questa tecnica abbia benefici che vanno ben oltre l’aspetto estetica.

I benefici del massaggio emolinfatico per l'apparato circolatorio.

I benefici del massaggio emolinfatico si estendono in generale a tutto l’apparato circolatorio, il che ha risvolti positivi anche sul sistema linfatico contribuendo a ridurre la ritenzione idrica, e favorendo anche l’eliminazione delle tossine e la rigenerazione dei tessuti. Ecco perché tra i benefici estetici del massaggio emolinfatico circolatorio vengono elencati il rimodellamento di alcune zone del corpo, con conseguente tonificazione della zona in questione oltre naturalmente ad un effetto di generale luminosità e vitalità della pelle.

Massaggio emolinfatico e cellulite.

Naturalmente non ci si deve aspettare miracoli da questa tecnica, il massaggio emolinfatico, soprattutto se praticato con determinati creme ed oli, può essere utile per prevenire la comparsa della cellulite, in alcuni casi può circoscrivere il problema se si iniziano i trattamenti alla comparsa dei primi sintomi, sempre che il massaggio sia associato ad una dieta anticellulite ed alla pratica di un po’ di attività sportiva. Ma difficilmente si potrà eliminare una cellulite già ad uno stadio avanzato solo con il massaggio emolinfatico e dieta, quando la cellulite raggiunge lo stato emadoso infatti possono essere necessari interventi più invasivi.

In ogni caso come detto prima, i benefici del massaggio emolinfatico circolatorio vanno oltre l’aspetto estetico, che comunque è strettamente correlato con il miglior funzionamento del sistema circolatorio, questo trattamento infatti può anche stimolare il metabolismo, alleviare tensioni e contratture della zona lombare, sacrale, dorsale, e cervicale, ed ha un benefico effetto sedativo e rilassante su tutto il corpo.

Massaggio circolatorio ideale: numero di sedute.

Naturalmente il numero di trattamenti varia in relazione al tipo di problema che si vuole affrontare; se si usa il massaggio come terapia preventiva alla cellulite, o semplicemente come metodo per rilassarsi, possono essere sufficienti anche una due sedute la settimana, nel caso in cui invece si voglia intervenire per eliminare la cellulite o altri tipi di disturbi possono essere necessari anche più trattamenti ravvicinati. In media una seduta dura dai 45 ai 60 minuti, durante i quali il massaggiatore può utilizzare diverse tecniche manuali come lo sfioramento, lo sfregamento e la frizione ma anche l’impastamento e la percussione associate ad oli e creme specifici per stimolare al meglio i tessuti ed accentuare i benefici del massaggio emolinfatico circolatorio.




Torna su
Condividi su Facebook
"Massaggio emolinfatico circolatorio"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.