Macchie solari.

La comparsa di macchie solari sul viso è un fenomeno molto diffuso, sia tra le persone di una certa età che in quelle più giovani.

Macchie solari

Macchie scure: segni del sole non dell'età.

Va chiarito che, sebbene per le persone in età avanzata, la comparsa di macchie scure sul viso venga spesso considerata come indipendente dall’esposizione diretta ai raggi solari, ma associata al semplice e naturale rallentamento del processo di rinnovamento delle cellule dell’epidermide, in realtà per certi versi l’esposizione ai raggi uv può considerarsi sempre come uno dei fattori che concorre in maniera rilevante alla formazione di macchie scure. In pratica, anche quelle che non appaiono come macchie solari perché non dipendenti da una diretta esposizione ai raggi uv, come ad esempio quelle che compaiono negli anziani anche se questi non vanno più al mare da anni, sono in realtà macchie solari indirette, perché comunque sulla loro formazione ha inciso in maniera più o meno determinante l’esposizione della pelle al sole nel corso della vita.

Eccessiva produzione di melanina.

L’esposizione ai raggi solari stimola una produzione maggiore di melanina, sostanza che l’organismo sintetizza partendo da un aminoacido con l’obiettivo di proteggere l’epidermide. Normalmente una volta ridotto lo stimolo esterno, ovvero l’esposizione al sole, l’organismo riporta in modo naturale la produzione di melanina a livelli standard, ma in alcuni casi, per piccole zone del corpo ciò non avviene, la qualcosa porta alla comparsa di macchie di colore più scuro.

Soggetti e comportamenti a rischio.

Oltre che all'età e al sole, l’origine di questa disfunzione può essere associata a disfunzioni ormonali; è frequente infatti che le macchie solari colpiscano donne in gravidanza, o che assumono la pillola o seguono altre terapie ormonali, in altri invece questa può essere legata all’utilizzo di prodotti cosmetici, creme o profumi fotosensibilizanti, mentre in molti altri casi resta ancora da spiegare quale sia il fattore scatenante che da origine a questa disfunzione nella produzione di melatonina.

Oltre ad evitare tutti i comportamenti a rischio ufficialmente riconosciuti, e quindi:

  • non mettere profumo prima di esporsi al sole,
  • chiedere consiglio al proprio dermatologo prima di prendere sole se si seguono particolari terapie etc,
  • prevenire le macchie solari proteggendo sempre in modo adeguato la pelle prima di esporsi al sole sia per brevi che per lunghi periodi, facendo attenzione a scegliere prodotti di qualità e con un fattore di protezione adeguato al proprio tipo di pelle, ricordandosi sempre che vi è il rischio che non sempre le conseguenze di comportamenti superficiali o irresponsabili sono immediatamente visibili. Infatti, esporsi al sole senza l’adeguata protezione da giovani può far si che si manifestino macchie solari una volta raggiunta l’età adulta.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Macchie solari"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...