Integratori naturali.

Gli integratori naturali per alcuni versi possono considerarsi quasi come i discendenti degli antichi medicamenti, è risaputo infatti che l’uomo fin dall'antichità sfruttasse le proprietà di piante radici e frutti per averne dei benefici salutari e porre rimedio a particolari situazioni patologiche, che in fondo è quello che si cerca ancora oggi di fare con gli integratori alimentari naturali.

Integratori naturali

    Indice Articolo:

  1. Cosa sono?
    1. Luoghi comuni
    2. La normativa
  2. Tipologie di integratori naturali
    1. Minerali
    2. Vitamine
  3. Gli integratori a base di erbe: proprietà
    1. Effetti benefici per la salute
    2. Per la psiche
    3. Per la bellezza
  4. Gli alimenti come integratori
  5. Approfondimenti

Gli integratori naturali sono dei preparati che si utilizzano in caso di carenze fisiologiche o patologiche di un particolare elemento. Contengono principalmente sostanze minerali ed erbe con specifiche attività nell’organismo e sebbene siano prodotti naturali bisogna prestare attenzione alla loro assunzione in quanto possono presentare alcune controindicazioni, tanto che non esiste una specifica normativa che ne disciplina l’utilizzo. Sul mercato troviamo integratori di minerali, utili per alcuni processi fisiologici quali menopausa o gravidanza oppure per gli sportivi, integratori di vitamine, utili per la crescita e per periodi dell’anno particolari come per esempio l’inverno o in caso di particolari diete. Vi è poi una grande categoria di integratori naturali cioè quelli a base di erbe che vengono utilizzati sia per il trattamento di alcune patologie sia per alterate condizioni fisiologiche, ma anche per mantenere la bellezza. Le patologie che possono essere curate con le erbe sono molteplici, dall’insufficienza venosa, all’ipercolesterolemia, alla depressione. Vengono impiegati anche per il trattamento di patologie legate al sesso come l’ipertrofia prostatica nell’uomo o la sindrome premestruale nella donna. Le alterate condizioni fisiologiche riguardano i periodi di stress, i cambiamenti ormonali dovuti a menopausa e gravidanza e le disfunzioni derivanti da cause psicologiche, e anche in questo caso si può ricorrere a particolari tipi di erbe che aiutano a migliorare la situazione. Infine vi sono integratori naturali a base di erbe che aiutano a eliminare la cellulite, a tenere in salute i capelli e la pelle, come anche integratori naturali anti età e dimagranti. Non va poi sottovalutato neanche il ruolo di alcune tipologie di alimenti che per il loro alto contenuto di vitamine e minerali possono essere considerati come dei veri e propri integratori naturali.

Cosa sono gli integratori naturali?

Gli integratori naturali sono delle sostanze a base di minerali o erbe che si utilizzano in particolari condizioni, fisiologiche o patologiche, al fine di affrontare meglio tali situazioni. Gli integratori naturali possono essere utilizzati sia quando si ha una carenza di una determinata sostanza che va quindi integrata per ripristinare i livelli corretti nel nostro organismo, sia come adiuvanti nel trattamento di alcune patologie, poiché possono aumentare l’efficacia delle medicine tradizionali. Sebbene siano molto utilizzati, la loro efficacia terapeutica non è scientificamente dimostrata in quanto è vero che contengono sostanze che hanno proprietà terapeutiche dimostrate scientificamente, ma la legge, di cui parleremo in seguito prevede che tali sostanze non possano essere presenti in concentrazioni tali da giustificare un’efficacia terapeutica.

Luoghi comuni.

Quando si sceglie un integratore naturale bisogna stare attenti a non cadere in alcuni luoghi comuni e false credenze legati all'aggettivo “naturale”. Un prodotto naturale non è detto che non abbia effetti collaterali o controindicazioni. Un integratore a base di ginseng o eleuterococco può causare insonnia e tachicardia, poichè i principi attivi di queste sostanze agiscono sul sistema nervoso centrale stimolandolo e quindi aumentando, la frequenza cardiaca; l’arnica o i pollini possono scatenare allergie, in persone predisposte; guaranà e liquirizia causano aumento della pressione arteriosa, il guaranà perchè agisce a livello del sistema nervoso centrale come sostanza eccitante, la liquirizia perchè contiene una sostanza, la glicerizzina, che agisce a livello renale stimolando la sintesi di cortisolo che aumenta la pressione; il fucus, una sostanza che contiene molto iodio, è controindicato in chi soffre di tiroide, specialmente in coloro che soffrono di ipertiroidismo perchè lo iodio aumenta la gravità della patologia.

Gli integratori naturali possono interagire con alcuni farmaci, per esempio gli estratti del finocchio riducono l’efficacia antibiotica della ciprofloxacina, poiché ne riducono l’assorbimento, glucomannano e carbone vegetale, agendo a livello gastrico e intestinale, possono interagire con l’assorbimento dei farmaci limitandone l’azione per cui per esempio in caso di assunzione di anticoncezionale, l’effetto contraccettivo risulterà ridotto, aglio e zenzero aumentano gli effetti degli anticoagulanti e possono causare fenomeni di rottura di capillari o di sanguinamenti eccessivi in caso di ferite.

La normativa.

Le leggi che disciplinano l’utilizzo degli integratori naturali si riferiscono principalmente agli integratori a base di erbe e sostengono che prima di tutto un integratore deve essere sicuro e quindi l’efficacia passa in secondo piano. In Italia il Ministero della Salute ha emanato una normativa che prevede l’esistenza di due tabelle nelle quali sono indicate le erbe officinali e le erbe medicinali.

Erbe medicinali: sono quelle piante che hanno una riconosciuta proprietà farmacologica e che hanno una tossicità conosciuta. Possono essere vendute soltanto in farmacia.

Erbe officinali: sono quelle piante che non hanno riconosciuta proprietà farmacologica e che si possono vendere sia in erboristeria che in farmacia.

La problematica della normativa in materia di integratori naturali nasce dal fatto che questi sono composti da miscele di prodotti che a volte risultano difficilmente distinguibili e spesso i principi attivi non sono quantificabili o riconoscibili. Per tale motivo la normativa è ancora oggetto di elaborazione

Tipologie di integratori naturali.

Esistono sul mercato diverse tipologie di integratori naturali in base alle sostanze in essi contenute. Troviamo integratori a base di vitamine o di minerali, e integratori a base di erbe di cui parleremo in seguito.

Integratori di minerali.

Gli integratori di sali minerali sono utilizzati sia dagli sportivi, per ripristinare i livelli di tali sostanze che vengono perse con il sudore, sia in caso di patologie come il rachitismo o le anemie. I minerali importanti che devono essere mantenuti a livelli normali nel nostro organismo sono:

Calcio: il calcio è importante per i processi di formazione e mantenimento della struttura ossea. L’integratore di calcio va assunto particolarmente nel periodo della menopausa quando viene ridotto l’assorbimento intestinale di calcio a causa del cambiamento ormonale, ma anche in gravidanza e allattamento per fornire al bambino la giusta copertura di calcio necessaria allo sviluppo delle ossa. Si trovano in commercio sotto forma di compresse e la dose prevede l’assunzione di due - quattro compresse al giorno, meglio se assunte durante i pasti per favorirne l’assimilazione. Il prezzo di una confezione è di circa 10 euro.

Potassio: il potassio, insieme al sodio, partecipa al mantenimento dell'osmolarità dell’organismo poiché regola la permeabilità delle membrane e interviene nella contrazione muscolare e nel mantenimento dell’equilibrio acido base. Gli integratori naturali di potassio si trovano in commercio sotto forma di bevande isotoniche oppure in bustine contenenti polvere da sciogliere in acqua o in compresse associato con altri minerali e altre sostanze naturali. Il costo di una confezione è di circa 10 euro. Si consiglia un integratore di potassio dopo un intenso esercizio fisico come per esempio una gara, o quando l’esercizio fisico o altre condizioni provocano un’intensa sudorazione.

Ferro: l’integrazione di ferro è importante in quei soggetti che soffrono di anemie o durante il periodo della gravidanza e dell’allattamento per favorire il fabbisogno corretto di ferro al feto e al neonato, indispensabile per la sintesi di emoglobina. Gli integratori in commercio si trovano sotto forma di sciroppo o di compresse, a base di estratti di erbe. I prezzi si aggirano intorno ai 12 – 20 euro.

Zinco: lo zinco è un minerale importante per l’assorbimento di alcune vitamine del complesso B e per la formazione di proteine e acidi nucleici. Nel nostro organismo è presente in tracce, ed è importante anche per la cura della dermatite seborroica e per la salute dei capelli e della pelle. Si trova sotto forma di compresse e ha un costo di circa 13 euro.

Magnesio: il magnesio svolge importanti ruoli nell’organismo in quanto partecipa a meccanismi di eliminazione delle tossine ed è collegato a molti processi metabolici. E’ importante anche nella contrazione muscolare e nell'eliminazione delle tensioni nervose. Può essere venduto sotto forma di bustine contenenti polvere insieme ad altri minerali come il potassio il cui costo è di circa 10 euro, oppure sotto forma di magnesio supremo in polvere il cui costo è di circa 25 euro. Si può trovare anche in compresse insieme ad estratti di alcune piante, ad un costo di 20 euro circa.

Sodio: insieme al potassio mantiene l’osmolarità (cioè il numero di particelle di soluto disciolte in una soluzione, in questo caso il plasma e il liquido extracellulare) dell’organismo sia per quanto riguarda il liquido intracellulare che quello extracellulare regolando la permeabilità delle membrane e mantiene la pressione osmotica (che è quella pressione che si deve esercitare su una soluzione per evitare che il solvente passi da un compartimento all’altro). In particolare regola la trasmissione dell’impulso nervoso, e contribuisce al mantenimento dell’equilibrio acido base e dell’equilibrio idrico. Un ottimo integratore naturale di sodio è il sale marino che ha un costo di 2 – 3 euro circa.

Integratori di vitamine.

Gli integratori di vitamine sono utili in tutti quei casi in cui non si assumono abbastanza frutta e verdura quotidianamente essendo frutta e verdura le maggiori fonti di vitamine oppure, per le vitamine del gruppo B, in quei casi in cui si segue una dieta vegetariana o vegana poichè le fonti alimentari di vitamina B sono principalmente quelle animali come la carne. Le vitamine molto importanti nel nostro organismo, sono:

Vitamina A: importante per la formazione dei pigmenti retinici e per il benessere della pelle la vitamina A si trova in tutti gli alimenti di colore arancione e giallo. Gli integratori naturali di vitamina A sono quelli a base di beta carotene, o a base di estratti di carota. Si trovano sotto forma di capsule al costo di 15 – 18 euro circa. La vitamina A può essere assunta qualche settimana prima dell’estate, per aumentare la produzione di melanina e quindi migliorare l’abbronzatura.

Vitamine del complesso B: ne fanno parte la vitamina B12, importante per l’assorbimento del ferro, la vitamina B6, necessaria all’organismo per la sintesi di due neurotrasmettitori la serotonina e la norepinefrina, la vitamina B5 importante perché precursore della vitamina A, la vitamina B3, importante per le reazioni di ossidoriduzione, la vitamina B2, importante per i processi cellulari e per prevenire la caduta dei capelli, e la vitamina B o B1, che serve per l’assorbimento e l’utilizzazione del glucosio. Gli integratori naturali di vitamine del gruppo B si trovano in compresse o sciroppo, sono particolarmente indicati in gravidanza e allattamento per l’aumentato fabbisogno durante questo periodo. Il costo è intorno agli 8 – 10 euro.

Vitamina C: la vitamina C è importante perché stimola l’azione del sistema immunitario e quindi aiuta l’organismo a difendersi dai patogeni e risulta utile per la cura dei malesseri stagionali come raffreddore e influenza. Gli integratori naturali a base di vitamina C contengono estratti di piante, come la rosa canina o l’acerola, si trovano sotto forma di tavolette masticabili e il costo è intorno a 6 – 12 euro.

Vitamina D: la vitamina D è importante nel processo di fissazione del calcio alle ossa, quindi è indicata sia durante la menopausa che in caso di malattie quali il rachitismo. Necessaria anche in gravidanza e allattamento per fornire al bambino la giusta quantità di vitamina D essenziale per l’assorbimento del calcio. Gli integratori naturali di vitamina D si trovano sotto forma di gocce o di compresse e contengono estratti di erbe e minerali. Il prezzo è intorno agli 8 euro.

Vitamina E: la vitamina E è un potente antiossidante in quanto contrasta le specie reattive dell’ossigeno che si formano durante i processi di ossidoriduzione che danneggiano le cellule. L’integratore naturale di vitamina E si trova in commercio sotto forma di capsule gelatinose a base di estratti di varie erbe tra cui la soia, e costa circa 18 euro.

Multivitaminici.Gli integratori di vitamine A, C, D, ed E, si possono trovare anche sotto forma di complesso multivitaminico, in compresse o bustine che contengono sia per adulti che che per bambini. Il costo va dai 7 ai 12 euro.

Gli integratori a base di erbe: proprietà.

Gli integratori definiti fitoterapici sono quelli più impiegati in quanto si rivolgono sia a persone che presentano particolari patologie, sia a sportivi, sia a coloro che si trovano in particolari condizioni fisiologiche ma anche a chi tiene alla propria bellezza.

Effetti benefici per la salute.

Per la prevenzione e la cura di alcune patologie esistono diversi integratori fitoterapici a base di erbe specifiche che migliorano le condizioni generali della patologia. Tutti gli integratori vanno assunti una – due volte al giorno.

Per la circolazione e le vene: per la circolazione sanguigna i migliori integratori sono a base di mirtillo e centella asiatica, piante ricche di flavonoidi, sostanze antiossidanti che sono definite “tonici” perchè aiutano la salute delle vene, rinforzano le pareti dei capillari, e prevengono e curano l’affaticamento alle gambe. Si trovano sotto forma di capsule e hanno un costo di circa 15 – 20 euro. Prodotti a base mirtillo, vite rossa, centella asiatica e rabarbaro sono utili anche per il trattamento delle emorroidi in quanto rinforzano le pareti venose e riducono il rischio che si sfianchino. Vengono venduti sotto forma di capsule e il costo si aggira intorno a 11 – 12 euro circa.

Contro l’insorgere delle malattie prostatiche: per il trattamento di alcune patologie specifiche dell’uomo quali i problemi alla prostata vi sono integratori a base di licopene, un potente antiossidante che contrasta i danni cellulari e che appartiene alla famiglia dei carotenoidi. Lo si trova naturalmente nel pomodoro, nell’uva e nel pompelmo rosa ed esistono integratori che sfruttano i principi attivi di alcune erbe come l’uva ursina, la serenoa e l’ortica, per combattere i fenomeni infiammatori prostatici. Ottimi anche gli integratori a base di semi di zucca. I costi di questi integratori, che si trovano in compresse o in capsule, vanno dai 14 ai 25 euro.

Per la sindrome pre mestruale e le vie urinarie: per le donne che soffrono di sindrome premestruale o di mestruazioni abbondanti vi sono degli specifici integratori a base di borragine, Capsella bursa e Enotera, che aiutano nel regolarizzare le mestruazioni grazie alla loro azione emostatica e a ridurre sintomi come l’irritabilità.

Si trovano in capsule oleose, compresse o gocce e hanno un costo di 10 – 20 euro circa. Inoltre per la donna, soggetta spesso a fenomeni di cistite a causa della sua conformazione anatomica, esistono degli integratori utili per il trattamento di questa patologia e per il benessere generale delle vie urinarie come la soluzione Schoum, un mix di erbe tra cui Onioide, Fumaria e Piscidia. Vendute sotto forma di soluzione a base alcolica da bere con aggiunta di acqua, oppure di compresse a base di erbe come ginepro, semi di pompelmo, mirtillo ed equiseto, entrambe le preparazioni hanno un costo che va dai 6 ai 15 euro.

Per la menopausa: sono prodotti a base di estratti di soia, sostanza che contiene fitoestrogeni naturali e che quindi risulta utile nel trattamento dei sintomi della menopausa. Vengono venduti sotto forma di compresse o capsule e hanno un costo che va dai 15 ai 20 euro.

Alterazioni metaboliche: in caso di ipercolesterolemia o trigliceridi alti è possibile assumere degli integratori contenenti sostanze, come i semi di lino, l’olio di semi di lino e l’olio di pesce che aiutano a ridurre la concentrazione di colesterolo e trigliceridi nel sangue in quanto ricchi di acidi grassi omega tre e omega sei. Si trovano in capsule e il prezzo è compreso tra 25 e 30 euro.

Ipertensione: per il trattamento dell’ipertensione sono utili gli integratori a base di biancospino, olivo e aglio, che contengono principi attivi in grado di regolare la pressione arteriosa poiché agiscono a livello del sistema nervoso e regolano il ritmo cardiaco, e risultano quindi efficaci anche in caso di pressione arteriosa che si accompagna a tachicardia. L’integratore è presente sul mercato in capsule o in gocce e ha un prezzo di 15 euro circa.

Problemi intestinali: per problemi intestinali come la colite o difficoltà digestive sono utili gli integratori a base di fibre che stimolano la motilità intestinale e regolarizzano l’intestino prevenendo stitichezza e diarrea. Servono anche a limitare il gonfiore addominale prevenendo la formazione di gas nell’intestino e quindi contrastano anche i fenomeni di flatulenza. Tra questi citiamo il trio carbone plus che è a base di carbone vegetale, camomilla, angelica, finocchio e menta, venduti in farmacia sotto forma di compresse ad un prezzo di circa 7 euro. Questi integratori possono essere utili anche in caso di stitichezza dovuta a gravidanza.

Difese immunitarie: per incrementare le difese immunitarie è ottimo il succo di aloe vera che ha proprietà immunostimolanti, inoltre ottimi anche i fermenti lattici che aiutano il ripristino della flora batterica intestinale e aiutano a contrastare l’insorgenza di infezioni. Il succo di aloe vera ha un costo di circa 20 euro al litro, mentre i fermenti lattici si trovano in farmacia o in erboristeria sotto forma di estratti di lievito e hanno un costo di circa 30 euro.

Benefici per la psiche.

Esistono poi categorie di prodotti che possono essere molto utili in momenti particolari della vita, quando non vi sono in atto delle vere e proprie patologie ma possono comunque manifestarsi sintomi e disturbi dovuti al fatto che il soggetto sta vivendo un periodo di particolare stress psico-fisico.

Ansia e stress: sono prodotti che servono sia in caso di insonnia che in caso di patologie nervose o per chi soffre di problemi di ansia e stress che determinano tachicardia. Una delle erbe maggiormente impiegate è il biancospino, per le sue proprietà rilassanti e calmanti, in quanto agisce direttamente modulando il sistema nervoso centrale. Gli integratori di biancospino si trovano sotto forma di capsule, gocce o foglie per preparare un infuso e i costi partono da 4 euro circa, fino ad arrivare a 15 euro. Vi sono anche delle bustine contenenti delle tisane a base di erbe varie come melissa, tiglio e arancio dolce, che servono specificatamente per calmare l’ansia e per guarire l’insonnia, hanno un costo di 5 euro circa.

Stanchezza fisica e mentale: per affrontare situazioni di stanchezza mentale, poca concentrazione, o stanchezza fisica vi sono prodotti a base di varie piante tra cui l’eleuterococco e il ginseng che hanno proprietà stimolanti. Sono venduti in capsule e hanno un costo di circa 20 euro.

Depressione: per problemi della mente come la depressione esistono integratori naturali in grado di aumentare i livelli di serotonina grazie all’aminoacido triptofano. Piante che contengono il triptofano, come la Griffonia o la radice di genziana, vengono utilizzate per la preparazione di integratori naturali in capsule. Il costo è di circa 12 euro.

Problemi della sfera sessuale: per contrastare calo del desiderio o problemi relativi alla sfera sessuale derivanti da stanchezza psicologica vi sono degli integratori a base di erbe come mada, eleuterococco, radice di rodiola rosea, e guaranà. Queste sostanze contengono principi attivi che hanno un potere energizzante su tutto l’organismo, stimolando il sistema nervoso centrale, per cui migliorano le condizioni di calo del desiderio dovuto ad ansia o stress o condizioni di debilitazione psicofisica. Si trovano sotto forma di compresse o gocce e hanno un costo che va dagli 8 ai 25 euro circa. Per problemi di impotenza esistono poi degli integratori specifici, che si trovano in gocce, e che sono a base di piante come Damiana, Echinacea, e Ginseng rosso, pianta con spiccate proprietà afrodisiache che aumenta i livelli di testosterone e favorisce l’erezione. Il costo è di circa 11 euro.

Emicrania e memoria: per il trattamento del mal di testa abbiamo integratori a base di primula, iperico, nigella sativa e lavanda. Agiscono a livello circolatorio e si trovano sotto forma di gocce al costo di 16 euro circa. Utile invece per la memoria, e quindi per lo studio o per i soggetti che sentono affaticamento mentale, è un integratore che contiene sostanze quali gli eleuterosidi, che stimola il sistema nervoso e garantisce una migliore concentrazione. Il costo è di circa 16 euro e si trova sotto forma di capsule o gocce.

Un valido aiuto per la bellezza.

Per mantenere il nostro corpo in salute e benessere esistono degli integratori naturali specifici per capelli, pelle, cellulite, anti invecchiamento e anche dietetici per perdere peso e bruciare i grassi.

Prodotti dimagranti: alcuni integratori naturali a base di piante si utilizzano per dimagrire e tra questi il più famoso è il glucomannano, una sostanza ricavata da una pianta giapponese che appartiene alla categoria dei dimagranti formanti massa. Questa sostanza infatti quando ingerita arriva nello stomaco e si gonfia, generando un senso di sazietà e diminuendo quindi l’assunzione di cibo. Viene venduto in capsule e costa circa 12 euro. Accanto agli integratori antifame abbiamo gli integratori brucia grassi, a base di erbe come il fucus, the verde, wakame e semi d’uva che accelerano il metabolismo e aiutano quindi a perdere peso bruciando il tessuto adiposo. Si trovano sotto forma di sciroppo da sciogliere in acqua o in flaconcini e hanno un costo di circa 30 – 40 euro.

Invecchiamento: gli integratori naturali anti invecchiamento sono a base di acido ialuronico, una sostanza che stimola la produzione del collagene ed esercita quindi benefici anti rughe in quanto le rughe vengano riempite dall’interno e si distendano. Altri prodotti invece sono a base di miscele di antiossidanti come licopene, beta carotene, zeaxantina ed estratto di mirtillo e aiutano a contrastare i fenomeni di invecchiamento cellulare grazie alla loro azione sulle specie reattive dell’ossigeno, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Questi prodotti si trovano in capsule o in tavolette e hanno un costo di 30 – 40 euro.

Pelle: gli integratori naturali per la pelle svolgono svariati ruoli. Abbiamo integratori per l’abbronzatura come quelli a base di beta carotene, presenti sul mercato in capsule e dal costo di 15 – 18 euro, integratori specifici per il mantenimento della pelle del seno e per le smagliature, a base di alghe, karitè e argilla bianca, le alghe contengono sostanze tonificanti, il karitè ha azione idratante mentre l’argilla bianca ha proprietà purificanti. Si trovano in crema da spalmare sulle zone e hanno un costo di 25 euro circa.Per il benessere della pelle del seno e del seno stesso abbiamo anche integratori volumizzanti a base di fieno greco, si trovano in capsule e il costo varia dai 15 ai 40 euro. Specifici per i disturbi di impurità della pelle, come l’acne, sono invece gli integratori a base di Bardana, che svolge un’azione antinfiammatoria e antibiotica naturale. Hanno un costo di circa 10 euro e sono in compresse.

Capelli:per la salute dei capelli si utilizzano integratori naturali a base di erbe come serenoa, miglio, salvia, equiseto, ortica, a cui si addizionano aminoacidi utili alla salute del capello e al suo mantenimento nel cuoio capelluto come arginina, metionina, lisina e cistina, e minerali fondamentali per il bulbo pilifero come lo zinco e il selenio. Sono integratori in compresse il cui prezzo varia dai 20 ai 30 euro.

Cellulite: integratori naturali per la cellulite sono quelli a base di erbe depurative che favoriscono l’eliminazione dei liquidi e contrastano la ritenzione idrica. Tra questi abbiamo gli integratori a base di erbe drenanti, diuretiche e depurative come ananas, centella asiatica, the verde, fucus, bardana e betulla. Si trovano in capsule o in gocce e hanno un costo che parte da circa 6 euro e arriva fino a 20 euro.

Gli alimenti come integratori.

Bisogna considerare che sebbene la maggior parte di integratori naturali sia sottoposta a tutta una serie di controlli che ne certificano la qualità, e sebbene siano tutti a base di elementi naturali, vi sono delle circostanze in cui queste sostanze possono dare origine ad effetti collaterali anche gravi. Meglio ancora dunque utilizzare alimenti che possono fare da integratori naturali in quanto contengono molte sostanze di cui il nostro organismo ha bisogno. Per conservarne appieno le proprietà però bisogna prestare particolare attenzione alle modalità di preparazione, frutta e verdura infatti andrebbero preferibilmente consumate crude o al vapore, mentre carne e pesce cotte in padella senza l’aggiunta di grassi o condimenti.

Integratori di vitamine: spinaci, carote, arance, mandarini, zucche e patate dolci sono integratori alimentari naturali di vitamina A, agrumi, fragole, ciliegie, pomodori, ribes e broccoli, sono integratori naturali di vitamina C, oli vegetali come olio di semi di girasole e olio di oliva, mandorle e sesamo sono integratori di uno tra i più importanti antiossidanti naturali, la vitamina E. Per quanto riguarda invece le vitamine del complesso B questa si trovano nei prodotti di origine animale come le carni.

Integratori di minerali: frutti di mare, pollo, tacchino e cereali integrali sono integratori naturali di selenio, mentre carni di manzo e maiale, fagioli e formaggi sono integratori naturali di zinco, i latticini sono fonte naturale di calcio.

Integratori di antiossidanti: sardine, sgombro, tonno e spinaci sono integratori naturali antiossidanti ricchi di coenzima Q10, broccoli, pomodori, agrumi, mirtillo e uva, sono integratori di bioflavonoidi, mentre noci, aglio, pomodori e pompelmo sono integratori di glutatione.

Integratori di acidi grassi: il salmone e il pesce azzurro in genere, l’olio di pesce, i crostacei e le noci sono integratori alimentari di omega 3, acidi grassi essenziali che fanno bene all’organismo.

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Integratori naturali"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...