Come eliminare i punti neri: cerotti, maschere e rimedi naturali per rimuovere i comedoni.

Inutile negarlo: i punti neri sono fastidiosi ed antiestetici! Ma come eliminarli? Scopri in che modo si possono rimuovere i comedoni dal viso mediante cerotti, maschere e rimedi naturali. Vedrai che alcuni trattamenti richiedono solo pochi ingredienti, di solito già presenti in casa, ma anche la giusta alimentazione ha la sua importanza!

Come eliminare i punti neri: cerotti, maschere e rimedi naturali per rimuovere i comedoni

    Indice Articolo:

  1. Come fare?
  2. Rimedi naturali
  3. Cerotti
  4. Terapie mediche
  5. Alimentazione
  6. Approfondimenti

Come eliminare i punti neri?

Spesso si sente dire che i punti neri non dovrebbero essere schiacciati! A chi, però, non è mai venuta la tentazione di farlo davanti allo specchio?

Ebbene, con queste impurità della pelle bisogna stare molto attenti! Infatti, sebbene premendo i cosiddetti comedoni si determini la fuoriuscita del pus, ciò potrebbe diffondere il sebo alle altre zone del viso, causando un aumento del problema, o, ancor peggio, potrebbero rimanere delle cicatrici che difficilmente andranno via. Ma, allora, perché rischiare quando potresti utilizzare rimedi fai da te, poco costosi e rapidi sia da ottenere che da applicare?

Per prima cosa, soprattutto chi ha la pelle grassa, deve pulire accuratamente il viso, mattina e sera, usando prodotti non troppo aggressivi, che potrebbero peggiorare la situazione. L’ideale è applicare, massaggiare e poi rimuovere con acqua un buon latte detergente, che abbia lo scopo di abbassare leggermente il pH, dilatare i pori ed eliminare lo sporco. Dopo di che occorre un tonico, che vada a chiudere i pori e riporti il pH al valore normale.

Ma adesso, per cominciare, conosciamo meglio i responsabili di tanta fatica: gli antipatici punti neri!

Scopriamo cosa sono i comedoni.

Ma cosa sono i punti neri? E soprattutto… perché compaiono?

Essi, detti più precisamente “comedoni”, sono dei tappi che si formano all’apertura del canale del follicolo pilifero, a causa di un’eccessiva cheratinizzazione delle sue cellule, determinando un’ostruzione del canale stesso. Il risultato è che il materiale di scarto, in particolare sebo, acidi grassi e batteri, rimane imprigionato e non può essere rimosso!

Come gran parte degli inestetismi cutanei, ne sono più colpite le donne, in particolare in età giovanile. L’aumento degli ormoni sessuali, tipico dell’adolescenza, determina, infatti, un superlavoro delle ghiandole sebacee, che quindi producono più sebo. Le zone più suscettibili alla comparsa dei punti neri sono il naso, le guance, il mento e la schiena. Se si è fortunati, il comedone regredisce da solo, ma purtroppo spesso matura in un foruncolo, provocando un’infiammazione, tanto che si può considerare una forma di acne vulgaris.

A volte, anche l’utilizzo di creme molto oleose o grasse, alcuni tipi di trucchi e la mancanza di detersione, possono favorire la comparsa dei punti neri. Ecco perché ti consigliamo di detergere accuratamente la cute con acqua, latte o sapone, mattina e sera, e di rimuovere il trucco, soprattutto se hai la pelle grassa.

La pelle grassa è, dunque, più soggetta al punto nero? Certo che sì! Infatti, l’eccessiva produzione di sebo che caratterizza questo tipo di cute, in particolare quella asfittica, tende ad ostruire il lume follicolare, creando una trappola per detriti e batteri.

Inoltre, altri fattori che possono influire negativamente sulla comparsa dei comedoni, per chi ha già una predisposizione, sono:

  • stress;

  • calore;

  • umidità.

A questo punto, non ti resta che vedere come si può agire per eliminare i punti neri! Varie sono le modalità, dall’utilizzo di semplici ingredienti che trovi a casa tua, all’applicazione di scrub fai da te, fino a trattamenti più invasivi, nel caso di situazioni più gravi e persistenti.

Scopri con noi i diversi metodi!

Rimedi naturali per rimuovere i comedoni.

Nel caso in cui si voglia procedere con rimedi naturali (e soprattutto poco costosi e rapidi da ottenere), basta vedere di cosa disponiamo ed il gioco è fatto! Nella seguente tabella sono elencati alcuni “ingredienti” molto comuni in casa, che possono essere utilizzati contro l’inestetismo dei punti neri:

Dentifricio

Contiene agenti antibatterici (triclosan, clorexidina) utili contro i punti neri. Basta metterne un po’ sullo spazzolino e strofinare sull’aria interessata, avendo cura di non avvicinarsi troppo agli occhi, che potrebbero facilmente irritarsi. In alternativa, mescolare un cucchiaino di dentifricio con mezzo cucchiaino di sale ed applicare il preparato sul viso precedentemente inumidito. Trascorsi cinque minuti, rimuovere con acqua tiepida. Poi sarebbe opportuno risciacquare il viso con acqua fredda per chiudere i pori. Effettuare questa operazione un paio di volte a settimana.

Miele

Le sue proprietà antibatteriche e cicatrizzanti derivano dall’elevata quantità di zuccheri che contiene e dal pH acido. Come si usa? Dopo averne riscaldato una piccola quantità, applicalo sulla zona colpita. Rimuovi con acqua dopo dieci-quindici minuti.

Albume

Nell’esplicare il suo ruolo di protezione nei confronti del tuorlo, l’albume è in grado di agire contro i batteri, insediati nel punto nero.

Dopo averlo sbattuto, va applicato con le dita sul viso e coperto con uno strato di carta igienica. Quando la carta si sarà indurita (dopo circa un’ora), rimuoverla e sciacquare con acqua tiepida.

Olio di oliva

Aiuta a sciogliere il sebo e a rimuovere le molecole di “sporco” intrappolate nel punto nero. Come puoi impiegarlo? Sciacqua il viso con acqua tiepida per far dilatare i pori, dopo di che versa olio e dentifricio su di un pezzo di asciugamano e strofina sulla parte interessata. Dopo circa cinque minuti puoi risciacquare con acqua calda.

Limone e sale

All’agrume sono attribuite proprietà disinfettanti, purificanti e antiossidanti, grazie alle quali è in grado di eliminare le impurità della pelle.

Mescola limone e sale (o in alternativa, bicarbonato) fino a ottenere una pasta, che poi spalmerai sul viso con movimenti circolari per qualche minuto. Quando si sarà asciugata, risciacqua la crema con acqua tiepida.

Pomodori

Ritenuti astringenti e disinfettanti, anche i pomodori sono usati contro i comedoni ed altri inestetismi, come l’acne. In che modo li puoi utilizzare?

Dopo aver inumidito il viso con acqua calda, applica pezzi di ortaggio e rimuovi con acqua tiepida dopo circa quindici minuti.

Colla atossica

Dopo aver aperto i pori, con acqua calda, applicare la colla (che non sia tossica, ad esempio quella per la scuola). Una volta asciugata, può essere facilmente rimossa perché diventerà come una pellicola e con essa verranno eliminate anche le molecole di sporcizia.

Vapore

Il calore determina la dilatazione dei pori, agevolando l’eliminazione delle impurità! Ma come si procede? Semplicemente riempendo una pentola con circa due litri di acqua e qualche goccia di acqua balsamica (o di rose) e portarla ad ebollizione. Fatto ciò, avvicina il viso al vapore, copri la testa con un panno e resisti così dieci-dodici minuti, prima di premere i punti neri! Al termine, sarebbe opportuno massaggiare le zone trattate con del balsamo alla lavanda.

E se, invece, volessi un trattamento più impegnativo e completo? Leggi alcuni consigli al riguardo nel prossimo approfondimento!

Maschere fai da te per rimuovere i comedoni.

Per chi ha un po’ più di pazienza e di tempo da dedicare alla cura del proprio viso, è possibile creare dei veri e propri scrub, semplici da preparare, con ingredienti facilmente reperibili. Vediamo come realizzare le maschere fai da te più indicate contro i comedoni:

  • Unire un albume d’uovo, due cucchiaini di zucchero di canna (che aiuta anche a prevenire la ricomparsa dei punti neri) e qualche goccia di succo di limone. Mescolare ed applicare con un batuffolo di cotone sulle zone interessate. Risciacquare dopo un minuto e mezzo. Questo scrub è consigliato soprattutto per pelli grasse.

  • Versare in un vasetto di yogurt bianco tre cucchiai di zucchero di canna (non sciolto completamente). Applicare e massaggiare il viso in senso antiorario per circa un minuto, poi risciacquare con acqua tiepida. Questa maschera è indicata soprattutto per pelli miste e delicate.

  • Prendere succo di limone, olio di mandorle dolci e glicerina in parti uguali. Preparare la miscela e applicarla su tutto il viso. Questo trattamento è utile anche per le discromie.

  • Per preparare questo scrub occorrono quattro cucchiai di zucca cruda, due cucchiai di panna fresca e tre di miele. Dopo aver cotto i cubetti di zucca in acqua calda per dieci minuti circa, fino a renderla cremosa, aggiungere panna e miele e mescolare per cinque minuti. Distendere il preparato su tutto il viso con l’aiuto di un pennellino e lasciarlo asciugare. Quando si sente la pelle un po’ tirare, dopo una decina di minuti, rimuovere la maschera e lavare il viso. Si consiglia di pulire la pelle con latte detergente e tonico prima di effettuare il trattamento.

Oltre alle maschere, in realtà, esiste un altro modo per liberarsi dei comedoni sul viso. Vuoi sapere qual è?

I cerotti speciali per i punti neri.

Un aiuto per la rimozione dei punti neri è dato, poi, dai cerotti, i cosiddetti patch disponibili facilmente in commercio. Si tratta di striscette di morbido tessuto in grado di aderire alle zone interessate dalle imperfezioni. Lo speciale componente, di cui sono costituiti, si attiva a contatto con la superficie inumidita e lega il sebo e le impurità, per cui rimuovendo il cerotto si rimuovono anche i punti neri e lo sporco! I patch, inoltre, sono arricchiti da acido citrico, che ha la capacità di rimuovere le cellule morte, favorendo il rinnovamento cellulare.

Tuttavia, se non vuoi acquistare quelli in commercio, è possibile anche creare cerotti in casa, con semplici ingredienti naturali, dall’effetto garantito e sicuro! Come fare? Bisogna soltanto procurarsi albume d’uovo e una garza ed effettuare i seguenti passaggi:

  • sbattere l’uovo in una ciotola;

  • tagliare la garza in pezzetti simili a cerotti;

  • immergere i cerotti nell’uovo ed applicarli sulle zone interessate;

  • rimuovere i cerotti quando sono asciutti.

Hai la pelle molto grassa? Allora ti consigliamo di aggiungere il succo di limone all’uovo, in modo che l’acido citrico in esso contenuto possa agevolare la rimozione delle impurità.

Per scoprire altri rimedi naturali contro questo inestetismo, non puoi perderti il prossimo approfondimento: è giunto il momento di fare un salto in erboristeria!

Cosa consiglia la fitoterapia contro questo inestetismo.

Se i punti neri ti affliggono e prediligi in ogni caso i metodi naturali, puoi anche provare a liberartene con l’aiuto delle piante! Ecco di seguito, infatti, alcuni suggerimenti dei fitoterapeuti:

  • Bardana: con le sue radici (5 g in 300 cc di acqua), si preparano infusi o decotti da ingerire o applicare esternamente. La pianta è nota in fitoterapia per l’azione sebo-equilibrante e soprattutto perché ridurrebbe la carica batterica.

  • Viola del pensiero: mettere 5 g del fiore in 400 cc di acqua per fare infusi o decotti, ad uso esterno oppure orale. Si ritiene che abbia proprietà antinfiammatorie ed antipruriginose.

  • Calendula: a questa pianta appartenente alla famiglia delle Composite, molto utilizzata nelle creme per uso esterno, sono attribuite ottime proprietà antisettiche, cicatrizzanti, lenitive ed idratanti.

  • Olio di malaleuca: meglio conosciuto come tea tree oil, questo estratto è indicato dai fitoterapeuti per le sue proprietà antibatteriche.

Approfondisci proprietà e benefici del tea tree oil.

A volte, però, piante e rimedi fai da te non sono sufficienti a debellare i punti neri particolarmente ostinati. Che fare, allora?

Rimedi un po’ meno “naturali” per sbarazzarsi dei comedoni.

Quando la situazione dei punti neri è più grave, purtroppo, molto spesso non bastano i rimedi naturali o le foglie delle piante, ma bisogna rivolgersi a uno specialista e ricorrere a trattamenti più aggressivi ed invasivi! Vediamo quali sono i principali:

  • Laser: la tecnologia ha fatto passi da gigante non solo per quanto riguarda cellulari, pc e tablet ma anche, per fortuna, per apparecchiature che possono portare una risoluzione (si spera) definitiva degli inestetismi della pelle. Un esempio è costituito proprio dal laser, apparecchio in grado di stimolare il collagene cellulare grazie all’emissione di radiazioni a frequenza diversa a seconda della problematica da trattare, come acne, rughe, cicatrici e punti neri. Come fa, dunque, ad eliminare questi ultimi? Esplicando un’azione omicida nei confronti dei batteri, che ne risultano completamente distrutti, e allo stesso tempo, grazie alla sopraccitata stimolazione del collagene, evitando che possano rimanere sul viso buchetti cicatriziali.

  • Farmaci: nel caso in cui la situazione dovesse esser più allarmante, per evitare di andare incontro all’acne, è necessario consultare un dermatologo che possa consigliare un trattamento più forte, come ad esempio un antinfiammatorio o soprattutto un antibiotico (ricordiamo a tal proposito l’importanza della tetraciclina). Anche i derivati dell’acido retinoico e i prodotti antisebo (come l’acido azelaico e chetoconazolo) risultano efficaci nell’eliminazione dei punti neri, in quanto riducono il sebo e trasformano la pelle grassa in normale.

  • Chirurgia estetica: una tecnica chirurgica che risulta essere utile anche nel trattamento dei comedoni è la dermoabrasione, di solito eseguita con anestesia locale. Si tratta di una procedura attraverso la quale vengono eliminati gli strati superficiali della pelle. Generalmente viene effettuata in inverno, in quanto si deve evitare per due-tre mesi l’esposizione al sole.

Infine, anche se non si direbbe, si possono combattere i comedoni anche mangiando! Quali sono gli alimenti alleati e quali i nemici in questa lotta?

Che ruolo ha l’alimentazione nella comparsa dei punti neri?

Come per molti altri casi, l’obiettivo da perseguire è la prevenzione, quando possibile!

Nello specifico, per evitare che i punti neri possano ricomparire o, ancor meglio, per non farli proprio comparire, oltre ad un’accurata pulizia quotidiana del viso e all’utilizzo di scrub settimanali, anche l’alimentazione ha la sua importanza. Allora, come bisogna comportarsi a tavola? Ecco alcuni consigli:

  • bere molta acqua;

  • mangiare spessissimo frutta e verdura di stagione;

  • seguire una dieta equilibrata;

  • evitare cibi ricchi di grassi e zuccheri, come patate e banane.

Insomma, come abbiamo cercato di spiegare nell’articolo, non c’è da disperare se sul tuo viso vedi apparire dei punti neri! Niente drammi: il più delle volte, è solo il segnale che stai trascurando la cura della tua pelle e ti stai alimentando in modo scorretto. Che aspetti, dunque, a intervenire contro i piccoli ma odiosi comedoni?

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori:Dott.sa Simona Maiello( biologa specializzata in dermocosmetica) - Dott.sa Luigia Torrusio

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Come eliminare i punti neri: cerotti, maschere e rimedi naturali per rimuovere i comedoni"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...