Dimagrire in fretta.

Per dimagrire in fretta molti sarebbero disposti a tutto e spesso si commettono errori grossolani che possono mettere a rischio la salute. Purtroppo però, come tutti i sogni anche questo è alla portata di pochi fortunati, non tutti infatti possono perdere in fretta i chili in eccesso, almeno non in modo sano e senza arrecare danni alla salute o rischiare di riprendere i chili persi appena si finisce di fare la dieta. Sebbene gli esperti raccomandino un dimagrimento lento ma costante, è comunque possibile dimagrire in fretta e rimanere in salute mediante alcuni piccoli accorgimenti. Tra questi abbiamo un’alimentazione sana ed equilibrata, bere molta acqua e soprattutto fare esercizio fisico per attivare il metabolismo. Un aiuto può arrivare anche dalla fitoterapia e dalla medicina alternativa. Evitando però errori, purtroppo molto comuni, come il digiuno le diete fai da te e i farmaci.

Dimagrire in fretta

    Indice Articolo:

  1. Come dimagrire velocemente ma bene
    1. Cosa fare
    2. Cosa non fare
  2. L'alimentazione
    1. Come e cosa mangiare
  3. Diete rischiose
  4. Il ruolo dello sport
    1. Sport consigliati
  5. Esercizi per un dimagrimento localizzato
  6. Rimedi naturali
    1. Le erbe dimagranti
    2. L’agopuntura
  7. In quanto tempo?
  8. Chi deve dimagrire velocemente?
  9. Approfondimenti

Come dimagrire in poco tempo e in modo corretto.

Anche per dimagrire in fretta è importantissimo non far mai prevalere la fretta sulla salute e cercare di dimagrire prima di tutto in modo sano, associando una dieta dimagrante quanto più equilibrata possibile ad un programma di allenamento sportivo strutturato sulle specifiche necessità personali, in modo da dimagrire in maniera sana e duratura.

La corretta perdita di peso in un mese, secondo gli esperti, dovrebbe essere di tre – quattro chili. Dimagrire molto in poco tempo infatti significa sottoporre il corpo ad un eccessivo stress e soprattutto se tale dimagrimento non è stato ottenuto in maniera corretta i chilogrammi verranno ripresi velocemente.

Cose da fare Cose da non fare
Bere molto Affidarsi ai metodi fai da te
Mangiare correttamente Assumere farmaci dimagranti
Limitare, ma non eliminare i carboidrati Digiunare
Fare sport Pensare di dimagrire senza né dieta né sport
Dormire 8 ore a notte  
Rivolgersi ad un esperto  

Comportamenti corretti e consigli.

Come visto in tabella la dieta non è l’unico mezzo che si ha per dimagrire in fretta, al contrario se si vuole perdere peso in modo sano e veloce è necessario affiancare ad una dieta ipocalorica, oltre che la pratica regolare di attività sportive, anche tutta una serie di comportamenti, per dimagrire in fretta, quindi è necessario intervenire su tutto lo stile di vita. Vediamo alcuni comportamenti che aiutano a dimagrire velocemente:

Mangiare poco e spesso: è importante capire che si può dimagrire in fretta anche mangiando, senza per forza soffrire la fame. L’importante è mangiare con intelligenza. Mangiare poco e spesso ad esempio è molto utile in quanto in questo modo il metabolismo viene attivato, si avverte meno il senso di fame e si controlla meglio il peso e l’apporto calorico giornaliero.

Bere: bevendo almeno due litri d’acqua al giorno si aiuta l’organismo a depurarsi, si contrastano gonfiore e ritenzione idrica e si attenua il senso di fame.

Fare attività fisica: lo sport aiuta a bruciare le calorie, a smaltire i grassi in eccesso e ad attivare il metabolismo.

Porsi degli obiettivi: Per riuscire a dimagrire in fretta è innanzitutto necessario capire se il nostro corpo deve perdere qualche chilo di troppo o se siamo in condizione di forte sovrappeso o obesità per cui, insieme all’esperto in nutrizione è opportuno porsi degli obiettivi in termini di perdita di peso e allenamento al fine di non perdere mai la propria motivazione.

Rivolgersi ad un professionista: un esperto in nutrizione potrà fare il calcolo di quante calorie al giorno servono per ogni soggetto in maniera individuale, potrà elaborare il profilo nutrizionale in base allo stato di salute e alle necessità del soggetto e aiutare la persona non solo a perdere peso ma anche a mantenerlo costante.

Dormire: alcune ricerche mostrano che dormendo il giusto quantitativo di ore, almeno 8 ore a notte, aumentano i livelli di un ormone, la leptina, che è in grado di segnalare il livello di sazietà attraverso l’azione regolatrice che esplica a livello ipotalamico. La leptina inoltre essendo prodotta a livello del tessuto adiposo, segnala la quantità di tessuto adiposo nell’organismo per cui se il livello di tessuto adiposo è sufficiente la leptina invierà un segnale al cervello che spegnerà il senso di fame. Se invece si dorme poco sembra aumentino i livelli di un altro ormone, la grelina, che al contrario della leptina aumenta il senso di fame.

Comportamenti sbagliati.

Dopo aver visto i consigli sui comportamenti corretti, da seguire per una rapida e soprattutto efficace perdita di peso può essere utile esaminare anche i comportamenti sbagliati, ovvero sia quelli che portano solo stress senza nessun reale cambiamento fisico, sia quelli che sebbene portino ad un apparente rapida perdita di peso sono stressanti e pericolosi per l’organismo. Gli errori più comuni che vengono compiuti sono:

Mangiare male o non mangiare affatto. Pensare di dimagrire senza dieta facendo dei periodi di semi digiuno, per esempio diete low carb o diete liquide, oppure digiunando dopo grandi abbuffate per esempio dopo le feste. Tale comportamento fa si che il corpo non assimili i nutrienti necessari e che venga sottoposto ad una carenza calorica che abbassa il metabolismo basale e favorisce il recupero dei chilogrammi persi. Non mangiando inoltre si può provocare l’insorgenza di disturbi dell’alimentazione, specialmente in soggetti giovani (di età media intorno ai 15 anni e preferenzialmente di sesso femminile). Andrebbero evitate quindi tutte le diete fai da te, soprattutto nella versione last minute, alcune delle quali promettono di perdere fino a 5 kg in una settimana, a discapito però della salute del soggetto.

Non fare attività fisica: allo stesso modo pensare di dimagrire velocemente senza fatica fisica e quindi senza sport ma affidandosi soltanto alla limitazione calorica ha l’effetto di abbassare il metabolismo basale.

Assumere farmaci. Prendere medicinali come le anfetamine, che aiutano si a dimagrire in fretta poiché eliminano il senso di fame, ma presentano numerosi effetti collaterali e non vanno mai assunti senza una vera necessità e soprattutto senza un controllo medico.

Il ruolo dell’alimentazione.

Come detto sopra, il dimagrimento, soprattutto se rapido deve essere generato da una serie di fattori, l’alimentazione riveste comunque un ruolo di primo piano, vediamo quindi di capire come e che regime alimentare si dovrebbe seguire per dimagrire in fretta e perdere peso efficacemente pur rimanendo in salute.

Come comportarsi a tavola? Cosa mangiare? gli  alimenti consigliati ed le buone abitudini.

Per dimagrire velocemente l’errore comune che si fa a tavola è quello di eliminare pane e pasta e di eliminare in genere i carboidrati. Se da un lato questo meccanismo funziona, dall’altro si rischia di recuperare facilmente i chilogrammi persi non appena si ricominciano a introdurre carboidrati perché il corpo, che ne ha subito la privazione, li immagazzina subito come riserva e quindi produce tessuto adiposo. Allo stesso modo non è consigliato seguire un regime vegetariano o vegano (mangiare quindi solo frutta e verdura senza nessun prodotto di origine animale) soltanto per eliminare i chilogrammi di troppo perché allo stesso modo il corpo avvertirà la carenza degli altri nutrienti che una volta reintrodotti favoriranno il recupero del peso. Una dieta equilibrata per un veloce dimagrimento prevede invece:

  • L’utilizzo di cereali integrali che hanno un basso indice glicemico, cioè mantengono costante la glicemia nel sangue regolando il senso di sazietà e facendo il modo che il soggetto si senta sazio più a lungo.
  • L’eliminazione degli zuccheri semplici, delle bevande gassate, dei dolci, dei prodotti da forno, dei condimenti grassi.
  • L’aumento del consumo di frutta e verdura e di fibre. La frutta può rappresentare un ottimo spuntino.
  • Un leggero aumento della quota proteica nella dieta, che aumenta il senso di sazietà, prediligendo proteine derivanti dai legumi, dal pesce e dalle carni bianche.
  • Utilizzare come condimento olio extravergine di oliva.
  • Ridurre le porzioni, mangiando un piatto di insalata o di verdura prima della portata principale. Le fibre contenute nella verdura gonfieranno a livello gastrico e consentiranno di raggiungere prima il senso di sazietà limitando quindi l’assunzione di cibo.

Le diete proteiche low carb: i rischi del fai da te.

Parlando di dimagrire in fretta non si può non spendere due parole sul filone delle diete senza carboidrati che prevedono un alto consumo di proteine. Molte di queste infatti promettono importanti e veloci perdite di peso, fino a 10 kg in un mese, e molto spesso permettono anche di ottenerla. Va detto però che tutte queste diete andrebbero fatte solo in casi particolari e comunque sotto la supervisione di un esperto. La dieta del sondino ad esempio è consigliata soltanto per i grandi obesi e va seguita sotto stretto controllo medico poiché prevede di assumere soltanto una miscela liquida di aminoacidi al fine di preservare la massa magra ed eliminare la massa grassa. Come detto ne esistono anche versioni modificate, le cosiddette diete iperproteiche, che prevedono l’ingestione di alimenti solidi che però forniscono solo proteine mentre vengono eliminati completamente i carboidrati. Tutte queste diete però, come precedentemente detto, hanno importanti controindicazioni ed effetti collaterali per cui non dovrebbero assolutamente essere gestite con un metodo fai da te ma sempre effettuate sotto controllo di uno specialista dopo aver eseguito le opportune analisi.

Quando si dimagrisce troppo in fretta, seguendo diete dimagranti squilibrate, come molte delle diete last minute pubblicate su giornali e riviste, infatti si rischia di arrecare danni all’organismo; molte di queste diete infatti presentano gravi carenze nutrizionali, che soprattutto se prolungate possono avere risvolti anche gravi sullo stato di salute generale.

Molte di queste diete sono povere, se non addirittura prive di carboidrati, che sono la fonte energetica primaria del corpo umano, di grassi, proteine o di alcuni micronutrienti fondamentali per garantire il corretto funzionamento dell’organismo.

Purtroppo quando si seguono queste diete si possono avvertire senso di stanchezza, difficoltà di concentrazione, crampi muscolari, irritabilità, insonnia, tremore delle mani, e molti altri piccoli fastidi che rappresentano il campanello d’allarme di problemi che con il tempo possono diventare anche più seri.

Un dimagrimento eccessivamente rapido può avere risvolti negativi anche da un punto di vista estetico, la carenza di nutrienti infatti provoca spesso una debolezza delle unghie che iniziano per questo a spezzarsi e sfaldarsi, un indebolimento dei capelli che appaiono spenti ed opachi ed in alcuni casi iniziano anche a cadere, per non parlare della pelle che appare completamente svuotata, il che soprattutto nelle donne può portare alla comparsa delle tante odiate smagliature in zone particolarmente sensibili come il seno, le cosce, la pancia i glutei ed i fianchi.

Dimagrire più velocemente facendo sport.

Per scongiurare alcuni dei rischi elencati al punto precedente soprattutto quelli relativi alla perdita di tonicità muscolare e della pelle, un ruolo fondamentale è quello di moto ed attività fisica. La palestra e lo sport in generale sono un metodo per dimagrire efficacemente, in tempi brevi, preservando la massa muscolare. Nello stesso tempo lo sport aiuta a rassodare e tonificare i muscoli e ad avere un corpo scolpito. Vediamo quali tipi di sport sono consigliati per il dimagrimento e soprattutto come si può ottenere un dimagrimento localizzato.

Quale sport?

Abbiamo capito dunque che fare sport è importante, ma quali sono le attività più efficaci per perdere peso in poco tempo? Gli sport più consigliati per dimagrire velocemente sono sicuramente quelli aerobici, che prevedono cioè il consumo di ossigeno per l’ossidazione degli acidi grassi, e che fanno bruciare moltissime calorie velocizzando il metabolismo. Tra questi sport abbiamo:

  • Corsa: è lo sport aerobico più indicato per dimagrire in quanto coinvolge tutti i muscoli mettendo in movimento tutto il corpo, aumenta la resistenza e fa bruciare moltissime calorie. Che sia fatta in palestra sul tapis roulant o all’aria aperta consente di regolare la velocità in base alle proprie capacità e per un dimagrimento rapido si consiglia di correre almeno mezz’ora al giorno. E’ consigliabile misurare la frequenza cardiaca durante l’allenamento.

  • Bicicletta o cyclette : pedalare a velocità sostenuta e con un’adeguata resistenza aiuta a sciogliere i grassi e a favorire un veloce dimagrimento. Per raggiungere un buon risultato bisognerebbe pedalare almeno mezz’ora al giorno tutti i giorni impostando una resistenza adeguata sulla cyclette o scegliendo un percorso adeguato in bicicletta. Come per la corsa e per la camminata veloce anche in questo caso è consigliabile misurare la frequenza cardiaca.

  • Camminata veloce : per dimagrire però non è necessario per forza correre, si possono ottenere ottimi risultati anche semplicemente camminando. Mezz’ora di camminata a passo sostenuto ogni giorno favorisce l’attivazione del metabolismo e il dimagrimento rapido. Per massimizzare i benefici e dimagrire camminando più velocemente può essere utile seguire un percorso vario alternando discese e salite. A tale attività si consiglia di associare salire e scendere le scale a piedi al fine di tonificare i muscoli delle gambe.

Sebbene non sia uno sport aerobico ultimamente si sta facendo strada nella frontiera del dimagrimento rapido il pilates, una sorta di ginnastica dolce che si basa sul rilassamento, sull’equilibrio e sul miglioramento dell’elasticità e della tonicità muscolare. Sembra che questo tipo di disciplina migliorando la respirazione, la concentrazione e la postura, abbia un effetto positivo anche sulla perdita di peso probabilmente perché migliora il rapporto con se stessi e quindi rilassa dalle tensioni e dallo stress ed evita che il soggetto scarichi le sue tensioni attraverso il cibo.

Esercizi utili per il dimagrimento localizzato.

Per dimagrire in fretta, soprattutto in certe zone in cui il grasso si accumula più facilmente, è consigliabile associare agli esercizi aerobici degli esercizi a corpo libero o con i pesi che hanno lo scopo sia di tonificare sia di aumentare la massa muscolare perché più massa muscolare corrisponde a meno massa grassa.

Gambe e glutei: per dimagrire velocemente le gambe e i glutei, oltre alla corsa e allo step o al salire e scendere le scale, bisogna fare degli esercizi come gli squat, che impegnano tutta la parte inferiore, tonificano quindi glutei, quadricipiti, rafforzano le ginocchia, i tendini e le articolazioni e favoriscono l’equilibrio e la coordinazione dei movimenti. Si effettuano divaricando le gambe e scendendo verso terra piegando le gambe parallelamente al terreno. L’esercizio va ripetuto per 20 – 30 volte in base alla resistenza.

Cosce: per le cosce si consigliano esercizi mirati sia per l’interno che per l’esterno cosce. Possono essere effettuati mediante attrezzi specifici in palestra oppure a corpo libero. Per l’interno coscia bisogna distendersi a terra su un fianco con le gambe distese, portare una delle due gambe davanti all’altra “accavallandola” e poggiando il piede a terra e sollevare la gamba che resta distesa. Per l’esterno cosce invece bisogna distendersi a terra su un fianco con le gambe distese e alzare la gamba. Si consiglia di fare tre serie da 20 – 30 ripetizioni per ogni esercizio.

Fianchi e pancia: per perdere velocemente il grasso su addome e fianchi servono degli esercizi per gli addominali. Distinguiamo addominali alti, bassi e obliqui. Per gli addominali alti bisogna stendersi a terra sulla schiena, piegare le gambe, portare le braccia dietro la testa e sollevare il busto senza muovere però il collo. Per gli addominali alti bisogna distendersi a terra sulla schiena, e flettere ripetutamente le ginocchia sull’addome. Per gli addominali obliqui infine l’esercizio è uguale a quello per gli addominali alti, con la differenza che quando ci si solleva si andrà una volta verso destra e una verso sinistra. Per tutti e tre gli esercizi si consigliano almeno 3 serie da 30 ripetizioni l’una.

Arti superiori: per le braccia gli esercizi sono per lo più per tonificare bicipiti e tricipiti ma risultano utili anche per mobilitare i depositi di grasso eventualmente presenti. Per i bicipiti servono dei pesetti da 1 – 2 kg, e bisogna flettere l’avambraccio sul braccio, mentre per i tricipiti utilizzando un pesetto da 1 – 2 kg bisogna portare il braccio dietro la testa e allungarlo verso l’alto. Si consigliano 3 serie da 15 – 20 ripetizioni per ogni braccio.

Rimedi naturali per velocizzare il dimagrimento.

Si può dimagrire in fretta anche naturalmente, con l’aiuto della fitoterapia, l’omeopatia e la medicina alternativa come l’agopuntura. Omeopatia ed erboristeria sfruttano le proprietà dimagranti di alcune erbe e la capacità di attivare il metabolismo, mentre l’agopuntura è una disciplina orientale che viene utilizzata per diversi scopi.

Un aiuto dalle erbe.

Per dimagrire in fretta vi sono alcune piante utilizzate per preparazioni omeopatiche o per integratori naturali o per la preparazione di tisane, che se assunte regolarmente aiutano a perdere fino a una taglia. Le erbe dimagranti possono essere distinte in erbe drenanti, erbe stimolanti ed erbe contenenti fibre:

Erbe drenanti: si utilizzano per la preparazione di tisane e integratori e hanno un effetto dimagrante rapido poiché aiutano ad eliminare i liquidi in eccesso grazie alla loro azione diuretica. Non fanno però perdere tessuto adiposo ma soltanto acqua quindi sono utili in caso di ritenzione idrica. Tra queste abbiamo il tarassaco, il carciofo, l’estratto di ananas, il the verde (che ha anche un effetto stimolante), la malva e il sambuco.

Erbe stimolanti: rientrano in questa categoria gli integratori, le tisane e le preparazioni omeopatiche a base di erbe in grado di stimolare il metabolismo accelerandolo, aumentano la termogenesi e hanno anche un effetto anoressizzante, riducono cioè il senso di fame. Tra queste abbiamo il peperoncino, le alghe come il fucus, il the verde e il the nero, il guaranà, l’arancio amaro.

Erbe contenenti fibre: si trovano prevalentemente sottoforma di integratori e sono piante contenenti molte fibre e mucillagini la cui caratteristica è di gonfiare nello stomaco o nell’intestino per dare un senso di sazietà e per rallentare e limitare l’assorbimento dei grassi. Tra queste abbiamo il chitosano, l’agar, i semi di psillio, la crusca, il glucomannano e la pectina.

L’agopuntura.

L’agopuntura è una disciplina orientale che prevede l’applicazione di alcuni aghi sottocute in punti ben precisi del corpo umano al fine di stimolare la guarigione in maniera naturale. Può essere utilizzata per dimagrire in fretta perché svolge un lavoro su più fronti in base ai punti stimolati, infatti regola il senso di fame, aumenta il metabolismo e regola gli ormoni che controllano i meccanismi dell’aumento o della riduzione del peso corporeo. Questa pratica però da sola non consente di dimagrire in fretta poiché per avere un effetto ci vogliono dei cicli della durata minima di sei mesi. Può però aiutare se accoppiata ad altri metodi.

Tempi di dimagrimento e chili da perdere.

Il tempo del dimagrimento deve essere messo sempre in stretta correlazione con l’entità del peso da perdere, per chi ha 15 chili in eccesso il concetto di fretta potrà essere equiparato ad un tempo di circa 8- 10 mesi, mentre per chi deve perdere 3- 5 chili i tempi possono aggirarsi intorno ai due tre mesi. Per i fortunati che devono smaltire i due chili messi su durante le vacanze possono bastare tre quattro settimane.

Periodi particolari della vita in cui si ha bisogno di dimagrire più in fretta.

Sebbene dimagrire in fretta sia un desiderio delle donne prima della prova costume, vi sono alcuni casi in cui il tornare velocemente al peso forma o semplicemente eliminare i chili di troppo, diventano una questione di salute.

Menopausa: durante la menopausa è essenziale ridurre il proprio peso corporeo se si è in condizione di sovrappeso. Questo perché venendo a mancare l’azione protettiva degli estrogeni sull’apparato cardiovascolare si è più a rischio di sviluppare patologie cardiovascolari, il cui fattore di rischio principale è proprio il sovrappeso. Si consiglia quindi durante questo periodo di dimagrire velocemente anche se spesso risulta molto difficile perché il metabolismo subisce un fisiologico rallentamento in menopausa per cui anche il dimagrimento risulta lento.

Dopo i 50 anni: a 50 anni l’organismo di un soggetto inizia a mostrare i primi segni del tempo, che a livello fisiologico si traducono con la maggiore possibilità di insorgenza di patologie metaboliche e cardiovascolari. Il sovrappeso favorisce l’insorgenza di diabete, infarto, ipercolesterolemia e ipertensione per cui si consiglia di perdere peso in modo rapido per mantenersi in salute.

Obesità grave: questa condizione rappresenta la più pericolosa per la salute di un individuo in quanto l’obeso grave, il cui indice di massa corporea è superiore a 35, se non dimagrisce in maniera rapida può anche andare incontro alla morte per le complicanze causate dall’eccesso di grasso. A volte negli obesi è necessario un rapido dimagrimento prima di sottoporsi all’intervento chirurgico di chirurgia bariatrica.

Post parto. Diverso è invece il discorso per le neo mamme. Dopo il parto infatti le mamme vorrebbero liberarsi immediatamente dei chili accumulati durante la gravidanza. Se da un lato questo può essere consigliato per non provocare problemi di salute dovuti all’obesità, dall’altro gli esperti consigliano comunque una dieta sana, equilibrata, e accoppiata all’esercizio fisico, senza quindi privazioni di nessun genere o peggio diete lampo alla moda. Inoltre durante l’allattamento non va mai seguita una dieta perché allattando si rischia di non avere i nutrienti necessari alla formazione del latte e inoltre con l’allattamento si bruciano molte calorie per cui è consigliabile mangiare in maniera corretta.




Torna all'Indice:
Condividi su Facebook
"Dimagrire in fretta"

Diventa Fan