Dieta per ulcera gastrica: cosa mangiare? Cibi da evitare ed alimenti consigliati.

Quando si soffre di ulcera gastrica è bene seguire una dieta preparata dal proprio medico. Infatti, ci sono alcuni alimenti che possono aiutare a ridurre la sintomatologia infiammatoria ed altri che possono aggravare i sintomi. Vediamo cosa mangiare e quali sono i cibi da evitare.

Dieta per ulcera gastrica: cosa mangiare? Cibi da evitare ed alimenti consigliati

    Indice Articolo:

  1. l'importanza della dieta
  2. Cosa mangiare?
    1. Alimenti consigliati
    2. Alimenti da limitare
    3. Alimenti da evitare
  3. Esempio di dieta
  4. Consigli
  5. Approfondimenti

L’ulcera gastrica e l’importanza della dieta corretta.

L'ulcera gastrica è una lesione a livello della parete dello stomaco causata da un aumento dell'acidità gastrica a causa di diversi fattori (gastrite da haelicobacter pylori, eccessivo uso di farmaci antinfiammatori, gastrite cronica). Sebbene venga tenuta sotto controllo mediante appositi farmaci (come gli anti acidi o gli inibitori di pompa protonica) si consiglia sempre di abbinare alla terapia farmacologica una dieta corretta, favorendo gli alimenti che riducono i processi infiammatori ed evitando quelli che invece possono scatenarli.

Cosa mangiare?

Di seguito riportiamo una lista di alimenti che possono essere consumati da chi è affetto da ulcera gastrica o che vanno limitati o eliminati dalla propria dieta. Tuttavia non vi sono delle vere e proprie linee guida certificate e molto spesso la tolleranza ai singoli alimenti varia da individuo a individuo. Pertanto si consiglia di rivolgersi sempre al proprio medico.

Alimenti consigliati.

Gli alimenti che sono consigliati per chi soffre di ulcera gastrica comprendono tutti quei cibi che aiutano a migliorare o ad evitare la riacutizzazione della sintomatologia poiché riducono lo stato infiammatorio della mucosa gastrica (sia perché hanno la capacità di assorbire la secrezione acida in eccesso sia perché evitano che si produca acido in eccesso).

Puoi approfondire come insorge l'acidità di stomaco.

Tra questi possiamo citare:

  • Cereali e derivati: sono da preferire riso, pasta, crackers, fette biscottate, patate, pane tostato e senza mollica, avena, grissini, biscotti secchi, tapioca, semolino,

  • Verdure: tra le verdure sono da prediligere cavolo, finocchi, carote, broccoli, zucchine, fagiolini, insalata verde, zucca. Si consiglia di scegliere della verdura di stagione.

  • Frutta: la frutta è quasi tutta consentita (tranne quella indicata alla voce da limitare o da evitare) ma bisogna avere l'accortezza di scegliere frutta matura per evitare un eccesso di acidità. Risulta particolarmente utile per ridurre il senso di bruciore l'assunzione di mele, pere e banane mature.

  • Fonti di proteine: sono da prediligere il pesce azzurro e le carni bianche quali pollo, tacchino e coniglio. Anche le uova possono essere consumate non più di una volta a settimana.

  • Formaggi: sono consigliati i formaggi freschi e non fermentati quali grana padano, mozzarella, fiocchi di latte, primosale, robiola, ricotta, bel paese, stracchino, fontina.

  • Salumi: sono da preferire i salumi magri e privati del grasso visibile quali fesa di tacchino o di pollo, bresaola, prosciutto crudo e speck, questi ultimi due sgrassati.

  • Altri alimenti: tra gli altri alimenti consigliati abbiamo latte di mandorla, latte di soia, olio extravergine di oliva, tisane a base di camomilla, finocchio, malva o liquirizia.

Alimenti da limitare.

Sono da limitare tutti gli alimenti che potrebbero provocare un aggravamento dei sintomi se assunti troppo di frequente o in dosi eccessive, in quanto tendono ad aumentare lo stato di infiammazione dello stomaco. Tra questi possiamo citare:

  • Il latte ed i suoi derivati come lo yogurt, possono momentaneamente ridurre la sintomatologia poichè tamponano l'eccesso di acido gastrico ed evitano quindi che si aggravi l'ulcera. Tuttavia dopo un paio d'ore dalla loro assunzione provocano l'effetto opposto, aumentando la secrezione gastrica e quindi l'acido presente nello stomaco. Tale teoria ad oggi però non è ancora validata e non vi sono dati certi in merito. Per tale motivo si consiglia di assumerli con moderazione e secondo la propria tolleranza individuale.

  • Gli alimenti e le bevande a base di caffeina e teina (come ad esempio il caffè, il the, le bevande a base di guaranà e di cola), le quali hanno la propensione ad aumentare la secrezione acida da parte dello stomaco e pertanto a peggiorare la sintomatologia.

  • Condimenti a base di pepe, peperoncino (il peperoncino sembra non aumenti l'infiammazione anzi al contrario la diminuirebbe, tuttavia è bene sempre chiedere consiglio al proprio medico), sale, aceto, limone e menta.

  • Alcune tipologie di verdure quali cipolla, aglio, peperoni e pomodoro, specialmente se consumati crudi.

  • Vino rosso, da assumere solo durante ai pasti e nella misura di massimo due bicchieri al giorno.

  • Legumi, da assumere solo se ben tollerati e preferibilmente passati per evitare fenomeni di gonfiore intestinale.

  • Sono da limitare anche alcune tipologie di pesci molto grassi quali salmone, anguilla, acciuga e baccalà.

Alimenti da evitare.

Sono da evitare per chi soffre di ulcera gastrica tutti gli alimenti che provocano un aumento o un peggioramento dei sintomi e del quadro clinico per il loro contenuto di grassi e per la loro capacità di aumentare lo stato infiammatorio. Tra questi possiamo citare:

  • Alcuni tipi di salumi e insaccati quali mortadella, pancetta, coppa, salame, cotechino, zampone, salsiccia.

  • Tutte le bevande alcoliche per la riconosciuta capacità dell'alcol di aumentare i danni della mucosa gastrica legati all'infiammazione.

  • I formaggi molto grassi, quelli piccanti e quelli fermentati, come ad esempio gorgonzola, camembert e pecorino, il latte intero e lo yogurt intero.

  • Gli alimenti troppo freddi (quali ad esempio bibite ghiacciate o granite) e quelli troppo caldi (quali brodi di carne).

  • Gli alimenti in scatola, come ad esempio il tonno o la carne, e quelli affumicati (pesce e carni essiccati ed affumicati).

  • Tutti i tipi di frutta secca.

  • Tutti i tipi di alimenti fritti (a causa della liberazione di una sostanza chiamata acreolina la quale aumenta lo stato infiammatorio della mucosa).

  • I condimenti grassi a base di panna, burro, strutto, margarina.

  • I prodotti sottaceto e in salamoia.

  • Tutti i dolci a base di creme.

  • Tutti i tipi di frutta non matura e alcune tipologie di frutta acidula come gli agrumi (limone, pompelmo, arancia, mandarini), ananas, ribes e melograno. Sono da evitare anche i kiwi, le more e i fichi a causa dei semini in essi contenuti che potrebbero aggravare l'infiammazione.

  • I succhi di frutta in quanto gli zuccheri in essi contenuti potrebbero non favorire la guarigione dell'ulcera, e le bevande gassate poichè l'anidride carbonica potrebbe aumentare lo stato di infiammazione.

Esempio di dieta per chi soffre di ulcera gastrica.

Proponiamo adesso un esempio di dieta da poter seguire in caso di ulcera gastrica. La dieta prevede tre pasti principali e due spuntini.

Colazione a scelta tra:

  • 3 fette biscottate con miele, uno yogurt

  • 200 ml di latte scremato, 2 fette di pane tostato con miele

  • 200 ml di latte di soia, 2 cucchiai di fiocchi di avena

spuntino di metà mattina e metà pomeriggio a scelta tra:

  • 200 ml di latte di mandorla, una mela

  • Un caffè d'orzo, una pera

  • Una banana

Pranzo a scelta tra:

  • 70 g di orzo con passato di legumi misti e verdure

  • 70 g di pastina da condire con 2 cucchiaini di olio extravergine di oliva e due cucchiaini di grana padano

  • 70 g di semolino da condire con brodo leggero di verdure (tiepido), un cucchiaino di olio extravergine di oliva e un cucchiaino di parmigiano o di grana padano.

Cena a scelta tra:

  • Una porzione di pesce a scelta (circa 200 g) da cucinarsi al vapore o ai ferri o al forno. Un contorno di patate lessate (circa 2 - 3 patate medie) e fagiolini lessati (a volontà).

  • Una porzione di pollo

  • Due uova da consumarsi sode o alla coque, tre fette di pane in cassetta tostato, un contorno di zucchine e carote lessate.

  • Una porzione di carne bianca a scelta (pollo o tacchino circa 120 - 150 g), 2 - 3 patate lessate, un contorno di cavolo bollito.

Consigli utili per tenere a bada questo disturbo.

Secondo gli esperti è consigliabile seguire alcune semplici regole quali:

  • Mangiare lentamente, masticando più volte il boccone.

  • Suddividere i pasti in tre pasti principali e due spuntini in modo da evitare fastidiosi bruciori gastrici.

  • Fare pasti piccoli e frequenti ed evitare i pasti abbondanti.

  • Bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno.

  • Tenere uno stile di vita attivo e non sedentario.

  • Perdere peso.

  • Evitare fumo e alcol.

  • Prediligere la cottura alla griglia, al vapore o al forno ed evitare fritture.

Come abbiamo visto nell’articolo alcuni piccoli accorgimenti abbinati ad una dieta corretta, sempre sotto stretto controllo medico, possono aiutare a ridurre e talvolta anche ad eliminare i sintomi legati all'ulcera gastrica!

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Margherita Mazzola (Biologa - Nutrizionista) - Dott.sa Francesca Vassallo

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Dieta per ulcera gastrica: cosa mangiare? Cibi da evitare ed alimenti consigliati"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...