Carboidrati e calorie.

Carboidrati e calorie, dette così sembrano due semplici parole, parole che però soprattutto se associate tra loro possono diventare un vero e proprio incubo per chi decide di seguire una dieta dimagrante.

Carboidrati e calorie

I carboidrati nelle diete.

Spesso infatti una delle prime cose che vengono limitate se non addirittura eliminate quando ci si appresta a perdere peso sono proprio i carboidrati, ovvero pasta, pane, riso, patate e tutti i farinacei in genere.

Ma a questo proposito andrebbe sempre tenuto ben presente in primo luogo che i carboidrati sono comunque dei nutrienti essenziali (rappresentano infatti la primaria fonte energetica), per cui privarne totalmente l'organismo per lunghi periodi può essere dannoso, e in secondo luogo, che non tutti i carboidrati contenuti negli alimenti sono uguali, per cui anche quando si decide di limitarne il consumo bisogna scegliere con razionalità quali alimenti escludere e quali invece limitare.

L’importanza dell’indice glicemico.

Nell'effettuare questa scelta può essere determinante la relazione tra l'indice glicemico degli alimenti, (che indica di quanto aumenta la concentrazione di glucosio nel sangue per il consumo di un tot di tale alimento), ed il carico glicemico, (che dipende dalla quantità di alimento consumato).

La caloria in realtà non è altro che una semplice unità di misura che serve per quantificare la quantità di energia contenuta negli alimenti, ma che di per se non può essere utilizzata per giudicare se un alimento può essere dannoso o meno per il raggiungimento ed il mantenimento del peso forma, in quanto per giudicare la bontà dietetica di un alimento, in questo caso specifico dei carboidrati, non si può assolutamente prescindere dalla relazione tra qualità e quantità. Nell'esprimere il giudizio inoltre bisogna tenere presente delle importati variabili come ad esempio la possibile variazione dell'indice glicemico di un frutto in base al suo stato di maturazione, motivo per cui diventa quasi impossibile determinare l'apporto calorico e l'indice glicemico degli alimenti con assoluta precisione.

Da tutto ciò si può capire come tutte le tabelle con calorie e valori nutrizionali degli alimenti, sebbene possano essere un utile supporto per seguire una dieta alimentare equilibrata e bilanciata, non possono essere l'unica fonte di riferimento, e comunque non vanno prese alla lettera.

Carboidrati: errori e falsi miti.

Bisogna chiarire inoltre che i carboidrati quindi non sono dannosi in assoluto, le calorie ed in particolare i grassi di un piatto di pasta spesso dipendono molto di più dal condimento utilizzato che dalla pasta in se. Mangiare un piatto di pasta condita con un sugo di pomodoro fresco ed olio a crudo infatti è senza dubbio più sano e dietetico che mangiare alcuni tipi di insaccati o formaggi, per cui piuttosto che eliminare totalmente questa tipologia di nutrienti bisognerebbe cercare di approfondirne la conoscenza e trovare semplicemente il modo più sano per imparare a mangiare i carboidrati senza temere le calorie.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Carboidrati e calorie"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...