Aminoacidi per la palestra.

Aminoacidi per la palestra

L'uso di aminoacidi in palestra è sempre più diffuso.

Aminoacidi: cosa sono.

Da sempre è stata riconosciuta l’importanza delle proteine per la costruzione della fibra muscolare, e da sempre gli sportivi seguono diete ad alto contenuto proteico. Un ruolo di primo piano in questo discorso spetta quindi agli aminoacidi, ovvero le molecole che costituiscono le proteine e che rivestono un ruolo fondamentale per molti processi funzionali dell’organismo umano.

Aminoacidi essenziali.

Proprio la presenza o meno degli aminoacidi essenziali, ovvero quelli che non sono sintetizzati direttamente dall’organismo umano e che devono perciò essere assunti attraverso gli alimenti, ha fatto sorgere un ulteriore distinzione tra le proteine di origine animale (come le proteine del latte) che vengono definite complete, e quelle di origine vegetale, definite incomplete in quanto sono carenti di alcuni degli aminoacidi essenziali.

Aminoacidi ramificati.

La scoperta dell’importanza degli aminoacidi ramificati (isoleucina, leucina e valina), che rivestono un ruolo importante non solo per la fase plastica, ovvero di costruzione e ricostruzione del muscolo, ma che, rallentando il processo di decomposizione delle proteine, favoriscono anche il sostentamento dei muscoli negli sforzi intensi o di lunga durata, ha accresciuto maggiormente l’utilizzo di queste sostanze durante lo svolgimento di attività sportive.

Le proteine e l'energia.

Scoperto infatti il ruolo energetico delle proteine, un tempo riservato prevalentemente ai carboidrati, sono subito stati immessi sul mercato degli integratori proteici da assumere proprio nel corso dell’attività sportiva da sforzo o di resistenza, oltre ai già diffusissimi integratori alimentari da assumere nel corso della giornata.

Naturalmente il fabbisogno di aminoacidi varia in base a fattori quali l’età, il sesso ed il tipo di allenamento che si intraprende; se si segue un alimentazione varia ed equilibrata, aumentando giusto un po’ le quantità di alimenti proteici non grassi (pollo, e carni bianche in genere, albume d’uovo, pesce azzurro) quando si segue un allenamento più intenso, e cercando di combinare le proteine incomplete con altri alimenti che suppliscano alla carenza di aminoacidi essenziali, (pasta e legumi), si può tranquillamente evitare di ricorrere a preparati e surrogati industriali.

In linea di massima comunque si può dire che gli integratori (bevande, barrette) venduti nei supermercati, se assunti con moderazione, difficilmente possono arrecare danni, diverso il discorso per integratori più complessi di aminoacidi per la palestra che vanno assunti sotto stretto controllo medico.




Torna su
Condividi su Facebook
"Aminoacidi per la palestra"

Diventa Fan