Allenamento dei muscoli.

Qualsiasi tipo di sport porta all'allenamento dei muscoli, ma naturalmente diversi tipi di allenamento sviluppano tipi diversi di muscoli. Capiamo meglio.

Allenamento dei muscoli

Cosa sono i muscoli?

I muscoli sono organi importantissimi del corpo umano, il loro insieme infatti forma l'apparato locomotore, ovvero quello che ci permette di effettuare ogni tipo di movimento.

Tutti i muscoli sono formati dal tessuto muscolare, e sono collegati al sistema nervoso somatico o autonomo, in modo da provocare la contrazione volontaria o involontaria dei muscoli.

Come si suddividono i muscoli?

In base alla loro conformazione i muscoli vengono generalmente suddivisi in tre tipologie:

  • Muscoli striati scheletrici, cosi chiamati a causa delle striature che li compongono; sono legati a segmenti scheletrici e si contraggono in seguito ad impulsi nervosi.
  • Muscoli striati miocardico, ovvero la componente muscolare del cuore che si contrae indipendentemente dalla volontà.
  • Muscoli lisci, che non hanno striature, ed hanno un colore leggermente più chiaro rispetto agli striati; per la maggior parte questi muscoli si contraggono sotto l'impulso di ormoni o stimoli esterni, in modo indipendente dalla volontà.

I muscoli strati inoltre possono essere distinti in base al tipo di fibre da cui sono composti, vi sono infatti:

  • le fibre di tipo I, a contrazione lenta, che proprio per questa loro caratteristica sono anche le più resistenti nel lungo periodo, e sono inoltre responsabili del tono muscolare di un soggetto, (ovvero dello stato di contrazione che i muscoli mantengono in stato di riposo);
  • le fibre di tipo II, a contrazione veloce, che producono contrazioni più potenti ma esauriscono prima la loro energia.

Potenziare le fibre di tipo I o II.

In linea generale la quantità di muscoli di un soggetto è stabilita fin dalla nascita, ma a seconda del tipo di allenamento che si compie si possono potenziare le fibre di tipo I o II migliorando le proprie prestazioni in termini di resistenza, elasticità muscolare e velocità.

Per resistenza muscolare si intende la capacità di un soggetto di mantenere costanti le sue prestazioni per un periodo di tempo più o meno lungo, ovvero la capacità dei muscoli di reagire all'insufficienza di ossigeno prodotta dallo sforzo attivando il processo di fermentazione, ovvero producendo acido lattico.

Per elasticità muscolare si intende invece la capacità di un muscolo di ritornare alle dimensioni naturali dopo un allungamento, conservando al suo interno una quantità di energia che viene liberata alla contrazione successiva, mentre la velocità indica la durata dello sforzo che l'organismo sopporta per eseguire un movimento.

In base agli obbiettivi che si vuole raggiungere è possibile seguire specifici programmi sportivi per migliorare le proprie prestazioni con l'allenamento dei muscoli.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Allenamento dei muscoli"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...