Acne tardiva.

L’acne tarda viene così definita perché fa la sua comparsa in età diversa da quella adolescenziale, periodo durante il quale si manifesta in genere questa patologia.

Acne tardiva

Acne giovanile e acne tarda.

L’acne giovanile colpisce circa il 60 % dei ragazzi/e nell’età dello sviluppo, mentre le percentuali dell’acne tarda sono abbastanza contenute, ma sebbene quest'ultima sia meno diffusa e si manifesti in una fase della vita meno delicata, non vuol dire che non possa avere ripercussioni sulla vita e sulla psiche dei soggetti colpiti.

Cause dell'acne tarda.

Come l’acne giovanile anche l'acne tarda è causata da un'ostruzione, con conseguente infiammazione, dei canali pilo sebaceo, il che comporta una produzione eccessiva di sebo, che si manifesta con i punti neri, che degenerano in comendoni, fino a diventare cisti o noduli.

Le forme di acne tarda.

Tra le forme di acne tarda più diffuse vi sono:

  • quella che colpisce soprattutto le ragazze tra i 20 ed i 25 anni, che, essendo nella maggior parte dei casi legata a sbalzi ormonali, si accentua in corrispondenza del ciclo mestruale,
  • l’acne cosiddetta tropicale che colpisce soggetti adulti in zone del tutto diverse da quelle tipiche dell’acne giovanile, come ad esempio la schiena, le braccia e l’interno cosce,
  • l’acne iatrogena scatenata cioè da una sorta di reazione allergica a qualche tipo di farmaco.

Acne giovanile che si protrae nel tempo.

Oltre ai tipi di acne di cui al punto precedente, che hanno una manifestazione temporanea, in quanto legate a fattori non permanenti, vi sono casi in cui l’acne giovanile permane anche dopo l’età adolescenziale, uno dei casi più famosi di questo tipo di manifestazioni è l’attore Jhonny Deep, ma anche sul viso della bella Cameron Diaz, quando non è perfettamente truccato, sono spesso visibili piccoli arrossamenti cutanei.

La terapia.

Essendo l’acne una patologia generata da un insieme di concause, è necessario individuare i principali fattori scatenanti, per poter intervenire con una terapia personalizzata. Al riguardo, è necessario stabilire un rapporto di fiducia ed affidarsi completamente alle cure di un dermatologo.

In ogni caso, per combattere l’acne tarda:

  • è importante seguire un alimentazione sana ed equilibrata,
  • prestare molta attenzione all’igiene ed alla detersione della pelle, usando prodotti delicati e non grassi,
  • usare sempre le dovute precauzioni prima di esporsi al sole.

Terapie a base di acido retinoico.

E' opportuno ricordare che, le nuove terapie a base di acido retinoico, come il peeling o la pillola antiacne, che stanno progressivamente sostituendo le vecchie cure a base di antibiotici, risultano particolarmente efficaci anche contro l’acne tarda.

In ogni caso, bisogna intervenire per tempo, per evitare che la patologia degenerando lasci cicatrici e segni permanenti.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Acne tardiva"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...