Abbronzatura naturale.

L’abbronzatura è un processo naturale dovuto ai meccanismi di difesa che il nostro organismo mette in atto quando viene esposta ai raggi UV, sia che questi siano naturali, quindi solari, sia che siano artificiali, quindi generati da lampade abbronzanti.

Abbronzatura naturale

Quando la pelle entra in contatto con questi raggi inizia a rilasciare una maggiore quantità di melatonina, ovvero un pigmento prodotto da particolari cellule situate nell’epidermide (melanociti), che le conferisce quel colore leggermente più scuro.

L'abbronzatura e la melatonina.

L’intensità dell’abbronzatura è direttamente proporzionale ai tempi di esposizione. L’abbronzatura dei primi giorni è dovuta a residui di melatonina presenti nell’organismo, infatti affinché quest'ultimo inizia a produrre maggiori quantità di questo pigmento è necessaria almeno una settimana di esposizione al sole.

La melatonina un meccanismo di difesa.

Essendo la melatonina un meccanismo di difesa, si capisce perché gli albini,  persone che non producono melatonina, identificabili proprio dalla carnagione estremamente chiara associata anche ad un colore di capelli e di occhi ugualmente chiarissimo, debbano sempre proteggersi con estrema cura dai raggi solari.

Anche le persone che hanno una normale produzione di melatonina comunque non devono esporsi al sole senza nessun altra difesa, non bisogna dimenticare infatti che a causa dell’inquinamento atmosferico i raggi solari sono diventati più nocivi per il nostro organismo rispetto al passato. Al tempo stesso l’evoluzione della specie umana e l’abitudine a vestirsi ha reso il corpo meno abituato all’esposizione ai raggi solari. Ecco perché oggi è molto frequente che si manifestino bruciature ed eritemi dopo un esposizione ai raggi solari  prolungata o effettuata senza le dovute precauzioni.

Le regole per un abbronzatura sana.

Quando si va al mare, soprattutto per i primi giorni, è necessario seguire poche piccole regole, per ottenere un abbronzatura sicura e salutare destinata a durare nel tempo.

Oltre all’utilizzo di creme e protezioni varie, il modo migliore per ottenere un'abbronzatura naturale è quello di stimolare la produzione di melatonina da parte dell’organismo, obbiettivo che può essere raggiunto grazie all’assunzione di alimenti che contengono betacarotene, un importante pigmento.

Alimenti ricchi di betacarotene.

Fin dalla primavera quindi si dovrebbe seguire una dieta ricca di frutta e verdura rossa, (arance, pesche, ciliegie, .. pomodori, carote, zucca) e verde (spinaci, insalata, broccoli) e di altri alimenti come il formaggio secco, il pesce ed il latte che aiutano a mantenere la pelle elastica ed idratata, favorendo un abbronzatura naturale.

Altrettanto importante è naturalmente scieglere una crema abbronzante che abbia un fattore adeguato alla propria tipologia di pelle.

Esporsi al sole in maniera graduale, evitando, soprattutto nel primo periodo, le ore più calde della giornata.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Abbronzatura naturale"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...