Abbronzatura a macchie.

Un'abbronzatura a macchie può essere il risultato di un rapporto sbagliato con il sole ed anche con la salute della propria pelle e del corpo in generale. A parte l'aspetto estetico di una simile abbronzatura, sicuramente poco gradevole, non bisogna perdere di vista che l’ esposizione ai raggi solari, senza le dovute precauzioni, può provocare inestetismi della pelle che, con il passare del tempo, possono diventare gravi sia da un punto di vista estetico che salutare.

Abbronzatura a macchie

Optare per un'abbronzatura uniforme, senza inestetismi.

Sarà capitato a tutti di vedere qualche persona anziana con la faccia o le mani piene di macchie scure, macchie che in molti casi non sono espressione di malattie particolari, ma sono il risultato di un rapporto sbagliato con il sole. Per questo motivo è sempre bene cercare di realizzare un' abbronzatura sicura, per prevenire sia un abbronzatura a macchie, che macchie dovute all’abbronzatura.

Le precauzioni.

Oltre alle normali precauzioni, come usare una crema abbronzante con un fattore di protezione adeguato alle caratteristiche della propria pelle:

  • Non esporsi al sole nelle ore più calde della giornata (dalle 12.30 alle 15.30 circa).
  • Rinnovare l'applicazione della crema dopo due tre ore o se si è stati in acqua per un tempo prolungato.
  • Usare un fattore di protezione più alto per le zone più delicate come viso, decoltè, ecc..
  • Mantenere sempre la pelle ben idrata, utilizzando anche una buona crema dopo la doccia.
  • Mangiare cibi che favoriscono sia l’idratazione della pelle che la formazione di melatonina, come carote, albicocche, melone, ed alimenti che favoriscono la formazione di antiossidanti come cipolle, mirtilli e frutti rossi in generale.
  • Evitare di assumere alimenti che possono favorire le scottature, come l’ananas ed il cioccolato.
  • Evitare gli alimenti che hanno un alto contenuto di istamina, come pomodori, insaccati, formaggi fermentati, almeno per i primi tre giorni di esposizione al sole.
  • Fare attenzione ad esporsi al sole quando si seguono particolari terapie farmacologiche. A esempio, alcuni antibiotici possono favorire la formazione di un'abbronzatura a macchie, per cui, in caso si usino farmaci, prima di esporsi al sole, è sempre bene chiedere consiglio al medico o leggere attentamente il foglietto informativo.
  • Per le donne, evitare di esporsi al sole subito dopo la depilazione, soprattutto se è stata usata la ceretta. Se proprio non è possibile saltare uno o due giorni di mare, è bene usare un fattore di protezione molto alto, per i primi due tre giorni dopo la ceretta, anche se già abbronzati. Può capitare che la pelle stressata dallo strappo diventi più sensibile, e se esposta al sole senza le opportune precauzioni, può essere causa di un abbronzatura a macchie.

Praticare uno o più scrub prima di esporsi al sole.

Per concludere, una buna strategia per prevenire un' abbronzatura a macchie, è quella di fare uno scrub per eliminare tutte le cellule morte. Si può anche optare per uno scrub casalingo, usando una lozione a base di olio d'oliva o di mandorle e zucchero da massaggiare sulla pelle fino a quando lo zucchero non risulta completamente sciolto, trattamento che, oltre ad eliminare le cellule morte, risulta efficace per idratare e rendere luminosa la pelle. L’ideale sarebbe fare due tre scrub, a distanza di tre giorni l’uno dall’altro, prima di esporsi al sole.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Abbronzatura a macchie"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...